ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La pixel art di Miguel Chevalier in mostra a Miami

Il pioniere dell’arte virtuale alla galleria Lelia Mordoch con la sua prima personale

pixel-art-miguel-chevalier-mostra-miami

“Onda binaria” è una delle opere di Miguel Chevalier esposte nella mostra di Miami e fa riferimento al flusso di byte che ogni giorno vengono scambiati nel mondo

Power Pixels 2016 è la prima personale di Miguel Chevalier, l’artista che utilizza l’informatica come mezzo di espressione nel campo delle arti plastiche. Quando si parla delle sue opere di pixel art si citano la “logica induttica del computer” o “l’ibridazione” termini che sembrano più adatti ad un programmatore informatico che a un artista.

LEGGI ANCHE  Una nuvola di Pixel firmata OMA a Rotterdam

Ma questa visione grafica Chevalier la utilizza per tracciare delle idee sulle quali architettura e design possono riflettere ed intervenire. Non a caso fa suo il concetto di meta-città teorizzato da Rem Koolhaas per reinventare le metropoli di domani e immaginare il nostro mondo nel futuro.

Il tema delle trasformazioni urbanistiche ritorna infatti spesso nelle sue opere con le quali esprime la sua visione sullo sviluppo e la globalizzazione urbanistici. Le sue opere sono spesso mostrate su degli screen LCD dove fili immaginari ci mostrano il flusso di circolazione e gli scambi di dati in tempo reale.

Città planetarie quindi senza una localizzazione, senza un inizio e senza una fine, nuove città digitali che possono essere esplorate grazie ai mezzi informatici. Le meta-città di Chevalier sono senza anima e senza speranza di unicità: solo immensi grovigli di reti nel cyberspazio.

L’elemento costituivo di tutte le immagine numeriche è il pixel, un motivo ricorrente nei lavori dell’artista e nelle sue ricerche sull’arte numerica, per lui l’equivalente della pennellata nella pittura tradizionale. Il pixel, ingrandito, messo in movimento o bloccato, diventa autonomo e compone un universo astratto contemporaneamente grafico e poetico. I pixel sono l’immagine del Big Data cioè di quei miliardi di byte che ogni giorno vengono scambiati sui social media, nei segnali GPS o nella registrazione di acquisti on line. Attraverso il tema della città, questa massa di pixel può trasporre una forma reale in una immaginaria.

Power Pixels 2016 è visitabile fino al 28 gennaio 2017 presso la galleria Lelia Mordoch di Miami.

www.miguel-chevalier.com

www.leliamordochgalerie.com


di Paola Testoni / 25 Novembre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Design ad alta quota

Pininfarina disegna la prima cabina di risalita per sciare a Zermat

Design e sport

[Design]

È il design bellezza!

Profumi, make up e accessori belli anche da guardare

accessori di design

[Design]

Il design si compra online

Le novità di Internoitaliano, il brand e il sito lanciato da Giulio Iacchetti

Shopping online

[Design]

Un'istantanea da smartphone

Foto stampate che diventano video virtuali

tecnologia

[Design]

L'orologeria svizzera è smart

Design d'oltralpe e tecnologia coreana per il nuovo smartwatch

orologi

[Design]

The cal 2017

Le prime foto del calendario più famoso e atteso al mondo

Accessori di design

[Design]

Una vetrina per il tempo

Una pendola icona rinasce in un corpo trasparente e contemporaneo

Natale

[Design]

Think Pink

Le surreali Porsche rosa di Chris Labrooy a Palm Spring

installazioni

[Design]

Marble passion

10 proposte celebrano il materiale evergreen per eccellenza

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web