ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Premi Oscar, c'è una notte dedicata ai designer

Dalla grafica all'ingegneria per le riprese, Hollywood non si dimentica di premiare i suoi scienziati

premi-oscar-2018-scientifical-and-technical-awards
Getty Images

Passati i Golden Globe, per tutti gli appassionati di cinema uno degli appuntamenti più attesi dell’anno è sicuramente la notte degli Oscar, giunta alla 90esima edizione e in programma il 5 marzo. Ma la notte che premia la creatività dei talent, i volti noti, le stelle, le storie, le menti è solo metà della cerimonia che l’Academy dedica a se stessa. L’altra metà si terrà il 10 febbraio, al Beverly Wilshire, in una cornice altrettanto suggestiva anche se meno celebrata.

Si chiama Scientific and Technical Awards Presentation ed è la serata di gala che l’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences riserva alle personalità più eminenti nel campo tecnico e ingegneristico, premiate nell’occasione. Perché uno sceneggiatore può scrivere di draghi e di supereroi, ma poi bisogna trovare il modo di dar loro vita sullo schermo. Prima che la tecnica diventi mestiere, c’è sempre qualcuno che guarda un po’ più in là, spostando la frontiera del possibile (almeno al cinema). Menti almeno altrettanto creative, che lavorano nell’ombra e che determinano la continua evoluzione della settima arte.

Quest’anno ben 34 individui e un’azienda saranno premiati per i risultati raggiunti nel campo della grafica, della logistica, nell’innovazione di tecniche di ripresa o di strumenti informatici che agevolino in workflow degli Studios. Per dare l’idea della velocità con cui queste tecnologie si susseguono, basta considerare che per essere premiate devono essere state messe a punto e anche utilizzate in almeno un film nel 2017.

Tra tutti, spicca Jonathan Erland, che sarà gratificato con un Gordon E. Sawyer Award (ma tutti lo chiamano premio Oscar®) per la sua prolungata e riconosciuta capacità di apportare valore al processo industriale del cinema.

“Quest’anno siamo felici di onorare un gruppo internazionale di esperti per i loro risultati innovativi e straordinari”, ha dichiarato Ray Feeney, premio Oscar® e presidente del Comitato scientifico e tecnico. “Queste persone hanno contribuito in modo significativo alla continua evoluzione dei film, e i loro sforzi continuano a potenziare la creatività del nostro settore”.

http://www.oscars.org/ 


di Stefano Annovazzi Lodi / 10 Gennaio 2018

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web