ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Tendenza righe, dall’arredo alla moda il diktat è stripes

Dal tessuto alla ceramica, dalla poltroncina al sabot, colori e geometrie per salutare l’estate

righe-arredo-moda-tendenze-2017
Getty Images

Arriva l’estate e, puntuali, tornano le righe a colorare i tessuti di moda e per la casa con semplicità e freschezza.

Dallo stile marinaresco dei pescatori bretoni, con le loro righe orizzontali blu e bianche, ai coloratissimi tessuti e murali della tribù africana Ndebele; dalla fantasia-icona di Jean Paul Gaultier alle strisce preferite di Pablo Picasso; da Coco Chanel a Paul Smith; dalla Costa Azzurra di Brigitte Bardot agli ombrelloni della Riviera diventati simbolo dell’estate italiana: la riga è fantasia con aplomb, essenzialità grafica e colore, capaci di potenti illusioni ottiche e di giochi di luce. Per questo non smette mai di affascinare designer e stilisti che vestono arredi e accessori di tratti colorati.

Facciamo un salto nel 2016 per ritrovare le righe bianche e rosse con cui Giulio Iacchetti ha interpretato la vacanza a Rimini a Monaco di Baviera: stiamo parlando di Rimini Rimini, l’installazione per il ristorante Gourmet Adriatico del negozio di Eataly nella capitale bavarese, con sedie da regista, sdraio, ombrelloni, tovagliette colorate e menu bianchi e rossi che riprendono la tecnica quelle tipiche delle stampe a ruggine romagnole (leggi anche → Giulio Iacchetti e Internoitaliano a Monaco).

Foto: Ezio Prandini

Anche la poltroncina pieghevole Piccy di Vico Magistretti - nella riedizione proposta da Campeggi - accosta al legno di faggio cerato della struttura una trama fitta di righe rosse o blu stampate sulla tela di cotone bianco della seduta.

Foto: Martina Scaravati

Gli anni Cinquanta affascinano anche il duo di Dimorestudio, che al Salone 2017 ha portato una collezione di arredi outdoor che abbina alle strutture leggere ed eteree in tondino di ferro curvato smaltato tessuti rigati bianchi e rossi. Un tavolo, una sedia da pranzo, due chaise longue e uno sgabello, oltre al divanetto due posti, ai tavolini e alle sedie che insieme compongono la famiglia Verande (leggi anche Gli arredi da esterno di Dimorestudio al FuoriSalone 2017).

Tutt’altra storia per Lee Broom, che nella rivisitazione dei 250 anni di Wegwood, casa della ceramica inglese di lusso, mantiene il baluardo bianco e nero per definire le forme neoclassiche, rese contemporanee da un effetto laccato e lucido (leggi anche Come sarà la nuova ceramica inglese di lusso?).

Foto: Anna Positano

Se il divano di Mia – alias Emma Stone – in La La Land era rivestito di un tessuto bianco e rosso dal sapore vintage, in cui le righe si trasformano in morbide onde grazie alle impunture tipo Chesterfield, quello a righe marinière scelto dallo studio Gosplan per un appartamento a Camogli trasmette subito un brivido di freschezza e rende l’ambiente accogliente, senza lasciare che il bianco domini su tutta la casa (leggi anche  Per arredare la casa al mare lasciati ispirare dai suoi colori).

Il rigato si trasforma in metafisici trompe-l’oeil nella linea di carte da parati disegnata da Elisa Ossino per Texturae, giovane brand nato dalla collaborazione imprenditoriale di Daniele Morabito e Dario Pulitanò: un dialogo tra pittura e architettura all’insegna dell’astrazione geometrica e di composizioni di colori caldi come il rosso e il blu.

Dedar sperimenta l’effetto degradé con Seven Shades, il tessuto rigato proposto in sette sfumature su un fondo oxford di lino e cotone, dove i due materiali creano un contrasto raffinato e un vivido contrasto riflesso di luci e ombre.

ZagZig, novità di Driade presentata al Salone del Mobile 2017, è una collezione di tavolini bassi dalle forme irregolari e movimentate, esaltate nella versione coi i decori optical riprodotti sul piano in laminato grazie alla stampa digitale, che trasformano la superficie in un collage di direzioni, incontri e scontri, chiaramente ispirato al mondo couture.

Ancora righe nella nuova limited edition dell’iconica borsa Iside di Valextra, che si rinnova con un mix di linee geometriche dai colori intensi, ispirati al lavoro di Ettore Sottsass e Alighiero Boetti: la versione Mini, rivestita con sete Dedar, è un omaggio agli anni Cinquanta e all’audacia che rese Sottsass e Boetti due figure memorabili nella storia internazionale dell’arte e del design.

E per chi di righe si vuole ricoprire dalla testa ai piedi ecco le summer stripes dei sabot di Sergio Rossi, rivestiti in tessuto jacquard, che ben raccontano la voglia di ritorno alle origini del brand: artigianalità Made in Italy ed eleganza senza tempo, come le righe!


di Carlotta marelli / 9 Maggio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Gli specchi di Leonardo Magrelli

Quando l'uomo scompare resta solo lo spazio

costume

[Design]

I mobili per la vita sedentaria

Una designer polacca immagina il futuro dell'uomo sedentario

scuole

[Design]

Non è solo profumo

Fragranze che si ispirano all'architettura, al cibo e alla moda

design e wellness

[Design]

Il materasso a occhi chiusi

Una guida e sei proposte per trovare il materasso perfetto

letti di design

[Design]

Castiglioni in 3 icone

Alla scoperta di 3 pezzi di design leggendari del grande maestro

Oggetti di design

[Design]

Dentro le gallerie di Miami

Riassunto in 6 tappe di tutte le novità d'oltreoceano

fiere

[Design]

6 influencer a Miami

Il meglio di Design Miami 2017 secondo chi detta legge sui social

top ten

[Design]

Una sedia, tanti modi

A Milano un allestimento esplora le possibilità di un concept modulare

sedie di design

[Design]

Il textile design è sociale

Tre realtà europee che lavorano tra l'alta qualità e l'impegno sociale

textile design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web