ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

5 rompicapo alla vecchia maniera su fogli di carta usa e strappa

Dimenticare app e digital games a favore di un set di giochi di logica tascabili

rompicapo-giochi-di-logica-su-carta-portatili

5 riompicapo tascabili in un set di carta da utilizare come passatempo con la vecchia cara matita: un set di giochi di logica Paper Games ideato dallo studio di design Fredericks & Maeè

Giocare alla vecchia maniera con rompicapi grafici su carta: più che un nostalgico ritorno al passato, il set di giochi Paper Games dello studio di design Fredericks & Maeè una brillante rivincita sul mondo digitale.
Cinque passatempi tradizionali sono reinterpretati in un bloc notes con fogli usa e strappa sui quali sono disegnate le griglie e le matrici per le partite a due. Chi non ha mai giocato a tris o punti e linee?

In Paper Games, ovvero nella versione anglosassone, si chiamano Tic tac toe (proposto in versione 3D) e Dots & Boxes a cui si aggiungono Hex, Hedron e Nim. Ogni gioco di logica tascabile è contenuto in un singolo blocchetto, contraddistinto da un bordo colorato, e può esaurirsi solo dopo 150 sfide all’ultima matita o penna. Le regole, per chi ne avesse bisogno, sono sul retro dell’ultima pagina.
I 750 fogli dell’intero set sono quindi una risorsa possibile per occupare i buchi di tempo delle persone di ogni età, nell’intervallo a scuola, durante gli spostamenti nei viaggi o in vacanza.

Sommersi da app, realtà virtuale e giochi digitali, Paper Games recupera la dimensione universale e senza tempo della semplicità con foglio e matita.

D’altra parte dal 2007 - quando Jolie Mae Signorile e Gabriel Fredericks Cohen hanno fondato il loro studio a Brooklyn - il lavoro dei due artisti-designer si può definire «un’antropologia materiale di oggetti dalle origini confuse», come spiegano loro stessi.

Nella loro ricerca indirizzata ad arnesi, giochi e rituali non è strana la scoperta che gli antichi romani giocassero all’antenato del nostro tris. Lo chiamavano Terni Lapilli. Viene da pensare che il divertimento analogico non passerà mai di moda.

www.fredericksandmae.com
www.papress.com

SCOPRI ANCHE:
12 giochi in legno progettati da 12 designer
Giocare a ping pong in città
Carte da gioco di design in Limited Edition


di Silvia Airoldi / 16 Gennaio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Righe e rossetto per Ikea

La collezione di mobili Ikea firmata da Bea Akerlund

Arredi di design

[Design]

Siamo tutti Dott. Frankenstein

La collezione di Gucci presentata a Milano è un tributo al viaggio interiore

Costume

[Design]

Il ristorante pop up di Nichetto

Alla Stockholm Furniture Fair ci si incontra da Ratatouille

Ristoranti

[Design]

Quello che non può mancare in cucina

La collezione di utensili da cucina Hay Kitchen Market

Accessori di design

[Design]

Madrid Design Festival

5 indirizzi interessanti di un festival che racconta un terreno fertile

Costume

[Design]

La Gibson in bancarotta

L'azienda di chitarre che hanno fatto la storia rischiano il fallimento

Costume

[Design]

La schiscetta 4.0

Lunch box: pranzare al sacco senza rinunciare al design

accessori di design

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali