ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Separè, pannelli fonoassorbenti e cuffie antirumore per proteggere la propria privacy

11 soluzioni di design colorate e divertenti per proteggersi da inquinamento acustico e occhi indiscreti

separe-pannelli-fonoassorbenti-cuffie-antirumore-privacy-ostrich-pillow

Separè, pannelli fonoassorbenti, cuffie antirumore e persino abiti rifrangenti, a cosa siamo disposti pur di proteggere la nostra privacy?

Se è vero che il silenzio è d’oro, il Vecchio continente non naviga certo in buone acque. Secondo l’Agenzia europea dell’Ambiente, 125 milioni di europei mettono a repentaglio la loro salute esponendosi costantemente a livelli sonori che superano i 55 decibel. L'inquinamento acustico non è infatti solo fonte di fastidio e stress ma può determinare l’insorgere di vere patologie: da disturbi del sonno, a malattie cardiovascolari, fino ad infarti. La mortalità, per chi vive in un tessuto urbano con rumore del traffico stradale che supera la soglia di 60 decibel, sale del 4%. Non è un caso che i condomini situati in zone molto inquinate possano subire un deprezzamento che va dal 15 al 30%. E non è un caso che tour operator di qualità si siano organizzati per assicurare itinerari noise-free, dotandosi di mezzi di trasporto elettrici (leggi anche → La bici elettrica di Pininfarina) tra cui spiccano, per esempio, i battelli che scivolano sulle onde di parchi protetti o di interesse naturalistico senza emettere rumore.

Le iniziative volte alla riscoperta del silenzio si sono moltiplicate. Un po’ perché al classico connubio silenzio-spiritualità si è sostituito quello più edgy silenzio-mindfulness, come toccasana per concentrazione tanto nella vita privata quanto sul lavoro; un po’ per la diffusione di discipline quali lo yoga che fanno della meditazione e del silenzio uno dei pilastri del benessere psicofisico. Uno degli esperimenti social più interessanti è l’Accademia del Silenzio, che recensisce luoghi in cui ritrovare la pace con tanto di indicazioni GoogleMaps.

Il fatto è che, volenti o nolenti, tutti noi contribuiamo all’inquinamento, spesso replicando gli stessi comportamenti nocivi: dai lavori in casa, alle semplici faccende domestiche, alle chiamate in metro, al clacson in strada, al ticchettio della penna in ufficio. Quel che però spesso non consideriamo è l’altra faccia della medaglia: avere orecchie pronte ad ascoltarci in ogni luogo costituisce una seria minaccia alla nostra privacy. Per fortuna però ci sono vari modi per sottrarsi alle orecchie e agli sguardi di chi ci circonda ed evitare al contempo di arrecare danno al prossimo. Ecco qualche idea.

Workbays di Ronan &Erwan Bouroullec per Vitra. Ecco un modo originale per ammorbidire la rigida ripartizione dell’ufficio attraverso microarchitetture da adattare all’esigenza del momento (leggi anche → Paraventi di design per garantire la privacy. In casa e in ufficio). Questi moduli in vari colori possono essere combinati a piacere per creare sale riunioni temporanee, aree relax, o trovare la massima concentrazione quando serve. Le superfici in poliestere pressato garantiscono una diminuzione del rumore percepito del 50%.

Hub di Matteo Ragni per Fantoni. L’idea è di fornire in un cubo di 1,6 metri di lato tutto il necessario per lavorare al meglio, adeguando l’assetto alle diverse attività della giornata. I tavoli presentano un pannellino top-access con angoli smussati a 45° per permettere la salita di cavi, mentre l'overhead rivestito in tessuto può essere dotato di 4 strisce LED. La struttura geometrica permette di configurare spazi indipendenti o in serie fino a 4 unità. Completano la postazione i divisori self-standing che facilitano la progettazione degli spazi, la condivisione e, quando necessario, la privacy.

Con Alcove, firmato Ronan &Erwan Bouroullec per Vitra, il sofà diventa rifugio. Disponibile nelle varietà singolo o multiplo e in una vasta gamma cromatica, permette anche in ufficio il confort della casa, e può interagire con altri pezzi per costruire un informale laboratorio di gruppo. Ma Alcove può diventare anche il cuore caldo della vostra casa. Grazie alle sue pareti alte e all’apposita imbottitura lounge, più soffice, è un vero nido dove trovare relax, gioco e intimità.

Dormicchiare all’aria aperta al riparo da occhi indiscreti. È quel che offre il Cottage di Kettal firmato Patricia Urquiola: colori accoglienti, struttura leggera in legno e alluminio, con cortine in acrilico per lasciare il mondo fuori e goderci indisturbati il nostro tempo libero. È una soluzione ideale per esterni naturali, ma anche per ambienti condivisi come, per esempio, una piscina.

Arredare e proteggersi dai rumori allo stesso tempo? Si può fare, grazie ai pannelli fonoassorbenti Woopies ideati dallo studio austriaco Pudelskern per l’azienda Baur Vliesstoffe (leggi anche → I nuovi pannelli fonoassorbenti Woopies). Creati usando solo lana di pecora svizzera certificata e controllata e tinti con pigmenti naturali, questi pannelli personalizzabili regalano ad ogni ambiente un originale tocco di colore.

Le linee flessuose e orientaleggianti di Ginkgo disegnate da Stone Design per Blå Station sono un ottimo contrappunto per alleggerire locali formali (leggi anche → Nuove quinte per ambienti silenziosi). Questi pannelli fonoassorbenti in poliestere, che riecheggiano le forme naturali di cascate e alberi, possono dare un tocco di allegria anche alle pareti delle stanze dei bambini.

Divisori che diventano opere d'arte: sono i nuovi separé, che giocano con forme, materiali e colori per reinventare l’ambiente domestico, creando geometrie sensuali, angoli personali che moltiplicano lo spazio e ne esaltano lo stile (leggi anche → 5 separé contemporanei per proteggere la privacy).

Eleganti, leggere e modernissime, le cuffie PXC 550 di Sennheiser permettono di eliminare i rumori esterni mentre ascoltate musica in altissima qualità (leggi anche → Cuffie antirumore per la musica Sennheiser PXC 550). Ma non solo, la tecnologia wireless vi lascerà liberi da cavi e smartphone: sfiorando le capsule con sensori touch, potrete modificare le tracce e il volume, rispondere alle chiamate e, se necessario, ascoltare chi vi parla senza dover sfilare le cuffie. Insomma, ideali per ambienti rumorosi e dai movimenti ridotti come treni e aerei.

Smart Acoustic Green. Dare un tocco di verde alla casa è una pace per gli occhi e per le orecchie. La vicentina Blumohito ricopre intere pareti di muschio fonoassorbente di vario colore proveniente dalle foreste del nord Europa. Una soluzione ecosostenibile, dal forte impatto emotivo e decisamente comoda: il muschio non necessita infatti nessuna cura dopo l’installazione.

Vi capita spesso di volervi appisolare nei tempi morti, ma non sopportate che la gente vi guardi? Ostrich Pillow, ideato da Kawamura-Ganjavian per Studio Banana Things, ha pensato proprio a questo. Con la sua imbottitura in polistirolo è un vero cuscino da indossare, che scherma i rumori coprendo al contempo quasi tutta la testa, rendendovi irriconoscibile.

Se infine non amate comparire in foto scattate a random da estranei in strada, niente paura! Arriva la felpa anti-paparazzo della linea New Flashback Collection di Chris Holmes. Le superfici super riflettenti con nanosfere di vetro rovineranno le foto a tradimento. Dopo aver ampiamente superato la prova del crowfunding, il capo definitivo può ora essere acquistato.


di Stefano Annovazzi Lodi / 4 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Design ad alta quota

Pininfarina disegna la prima cabina di risalita per sciare a Zermat

Design e sport

[Design]

È il design bellezza!

Profumi, make up e accessori belli anche da guardare

accessori di design

[Design]

Il design si compra online

Le novità di Internoitaliano, il brand e il sito lanciato da Giulio Iacchetti

Shopping online

[Design]

Un'istantanea da smartphone

Foto stampate che diventano video virtuali

tecnologia

[Design]

L'orologeria svizzera è smart

Design d'oltralpe e tecnologia coreana per il nuovo smartwatch

orologi

[Design]

The cal 2017

Le prime foto del calendario più famoso e atteso al mondo

Accessori di design

[Design]

Una vetrina per il tempo

Una pendola icona rinasce in un corpo trasparente e contemporaneo

Natale

[Design]

Think Pink

Le surreali Porsche rosa di Chris Labrooy a Palm Spring

installazioni

[Design]

Marble passion

10 proposte celebrano il materiale evergreen per eccellenza

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web