ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La sfilata di Prada a Milano: la città al centro

Riflettori (al neon) puntati su Prada, che abbaglia il popolo della moda e la notte di Milano con una passerella nella nuova Torre della Fondazione

sfilata-prada-milano-fashion-week-2018

Prada: la moda, l’arte, l’architettura e Milano.  Nessuno come Prada sa coniugare tutti questi mondi in uno, e in modo così naturale.

Durante la Milano Fashion Week Donna A/I 18, è andato di scena l'ultimo, letteralmente elettrizzante, spettacolo della Signora Prada, colei che non solo, per nascita e tradizione, rappresenta Milano, ma anche dà alla città quel passo di contemporanea internazionalità. 

 

 

L'occasione è la presentazione della prossima collezione donna autunno inverno 2018, chiamata “Notturno”: e da lì ecco che partono fili di architettura, arte e città e idee di comunicazione che accendono lo skyline di Milano e il pubblico della Milano Fashion Week.

 

 

La collezione della sfilata di Prada a Milano

Sfila la collezione donna A/I 2018-19, in un gioco di giustapposizioni di leggerezza e solidità, pesi e volumi, tessuti tradizionali e più tecnici. È Prada al 100%. Ed ecco il flash dei colori: fucsia, arancio, gialli... tutto è flou! E torna, come già con l'uomo, il nylon Pocono, materiale che Prada ha trasferito nella moda dallo sport negli anni 80 e 90 e oggi rimette al centro delle sue proposte.

 

 

La location della sfilata di Prada a Milano

Una location inedita: la nuova Torre della Fondazione Prada, ancora in fase di finalizzazione, progettata dal partner più fedele di Prada, lo studio OMA di Rem Koolhaas (apertura ufficiale prevista per aprile). Ed è qui che entrano in gioco appunto l'arte e l'architettura (La Fondazione è il luogo voluto da Prada dedicato all’arte contemporanea e al cinema).

 

 

La scenografia della sfilata di Prada a Milano

Sempre curata da OMA. In sala, l’atmosfera è asciutta, industriale. Ad accenderla appunto sono i colori degli abiti, il verde e l’arancione flou di guanti e calzari, gonne di tulle che sbucano da cappotti scuri. Lo spazio è pulito, con le tribune per il pubblico orientate a nord, che guardano verso il centro di Milano: le vetrate della Torre aprono la vista sullo spettacolo notturno della città, ma prima ancora su insegne al neon che rappresentano i nuovi simboli Prada.

 

 

La città di Milano

Ecco così protagonista, tutt’intorno, Milano. La vista sullo Scalo di Porta Romana e oltre. Le luci della città e il paesaggio urbano si sovrappongono con i simboli di Prada al neon, creando uno spettacolo notturno su più livelli. Così al centro, ancora una volta negli eventi di Prada, ecco Milano, dove Miuccia Prada è nata e cresciuta e della cui storia e tradizione il marchio si nutre (in Galleria Vittorio Emanuele si  trova il primo negozio, aperto dal nonno Mario Prada nel 1913).

 

 

Il neon e Prada Take-over della sfilata di Prada a Milano

La Torre è circondata dal neon dei nuovi simboli di Prada: animali che si intersecano con il logo del marchio, il triangolo, giocando con la notte e la città. Sono i protagonisti di un nuovo progetto in collaborazione con la misteriosa cyber modella Lil Miquela, con la quale Prada ha organizzato un “take-over” sia nel mondo reale - coprendo Milano di manifesti - sia in quello digitale con l'iniziativa #PradaGifs sui social media. 

Ed ecco così come la moda Prada autunno inverno 2018 apre l’orizzonte a nuovi scenari e illumina Milano, luogo che da sempre la rappresenta, e che viceversa, Miuccia Prada rappresenta nel mondo, in un continuo dialogo tra moda, architettura e città.

Leggi anche: Cosa ha cercato di dirci Gucci con la sua sfilata a Milano?

 


di Caterina Lunghi / 23 Febbraio 2018

CORNER

Design collection

[Design]

Il peso della Corona

Viaggio tra le corone della regina Elisabetta II

Lifestyle

[Design]

La prima volta di Borsani

Norman Foster cura la prima mostra in Triennale dedicata a Osvaldo Borsani

Travel

[Design]

New carpets

Tappeti d'autore contemporanei per case moderne

Textile Design

[Design]

Estetica e grafica

Il progetto di Cecilie Manz per Reform. Partendo da un pezzo Ikea

Cucine moderne

[Design]

Sotto pressione, senza stress

La storia di Instan Pot, la pentola a pressione di culto

costume

[Design]

Il futuro dell'auto elettrica

Dai vecchi modelli rivistati fino al futuro più visionario

lifestyle

[Design]

Nel nome della Natura

A Londra il V&A Museum ospita la mostra Fashioned from Nature

Travel

[Design]

Millennial Pink

Come è nata la mania del rosa e perché continua a piacerci

Costume

[Design]

Made in Puglia

Svelata la nuova capsule collection Best of Italy di Coincasa

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web