ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Nel mondo degli smartwatch arriva Louis Vuitton, e ci aggiunge una guida di viaggio

Sviluppato in collaborazione con Qualcomm Technologies e Google, Tambour Horizon coniuga design di lusso, alta tecnologia e passione per i viaggi

smartwatch-louis-vuitton-tambour-horizon

Non prendere il tempo, lascia che ti prenda lui (Don’t take time, let it take you), con queste parole evocative inizia lo spot del primo smartwatch Louis Vuitton dall’arioso nome Tambour Horizon. Uno smartwatch di lusso che condensa in pochi millimetri design, alta tecnologia, e un’idea di eleganza tutta contemporanea e fedele alla passione del viaggio che fu cara al fondatore della Maison.

Con una cassa in acciaio inossidabile di 42 mm di diametro, fabbricata in Svizzera e disponibile nei modelli Graphite, Black e Monogram, lo smartwatch Louis Vuitton è il risultato della collaborazione con Qualcomm Technologies e Google.

Adatto ad ogni occasione grazie all’ampia gamma di cinturini (30 per donne e 30 per uomini), l’orologio è ulteriormente personalizzabile grazie al sistema operativo Android Wear 2.0, che permette di scegliere tra vari sfondi, tutti con elementi distintivi Louis Vuitton.  

Come altri noti smartwatch, Tambour Horizon annovera tra le sue funzioni la notifica delle chiamate telefoniche, degli sms, delle email, la sveglia, il contapassi e il meteo. Ma il nuovo orologio Louis Vuitton ha anche funzioni esclusive e app inaspettate: “My Flight” tiene informati i viaggiatori sui tempi di volo, sul terminal, sui ritardi e il numero di ore mancanti alla partenza. “City Guide” estende allo smartwatch le funzioni di guida turistica già edite da Louis Vuitton per smartphone e tablet. A portata di polso, quindi, le informazioni su sette città tra le più visitate al mondo, con notifiche in tempo reale su ristoranti, alberghi e altri servizi nelle vicinanze grazie alla geolocalizzazione e a un tocco sullo schermo touch screen di ultima generazione, realizzato in vetro zaffiro. Infine, la funzione GMT grazie al quadrante 24 ore del display: ancora una volta basta un tocco per avere l’orario di uno dei 24 fusi orari, con le relative città di riferimento.

Non prendere il tempo, “lascia che ti prenda lui” dice, tra gli altri, una Cathrine Deneuve la cui classe aumenta col passare del tempo: e a guardare da vicino questo gioiellino si rischia davvero di cadere nella trappola della metonimia. Perché diciamocelo, a prenderci e trasportarci via, più che il tempo, sarà l’innegabile bellezza e utilità – per chi potrà permettersele - di questo accessorio che il tempo lo misura, ma fa anche tante altre cose. 

it.louisvuitton.com

SCOPRI ANCHE:
Sembra smartwatch ma non è
Lo smartwatch parla braille


di Roberto Fiandaca / 19 Luglio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Cuba is...

120 immagini per scoprire un'isola che cambia

mostre

[Design]

Artissima & Co.

Annessi e connessi alla fiera di arte contemporanea più importante d'Italia

fiere

[Design]

Che ore sono?

Aspettando l'ora solare, un’occhiata all’orologio, meglio se di design

accessori di design

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web