ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Statue di ghiaccio in mostra a Los Angeles

L'artista Joshua Abarbanel racconta il suo viaggio al Polo Nord con una serie di ice boats galleggianti

statue-di-ghiaccio-mostra-los-angeles-installazione

Le statue di ghiaccio dello scultore americano Joshua Abarbanel in mostra a Los Angeles documentano la magnificenza e la precarietà della natura artica

Imbarcazioni reali o statue in ghiaccio? Freddo, liscio e corrugato, irridescente e opaco, luminoso e sintillante, oltre ad essere in continua trasformazione: il ghiaccio trasparente è ormai un materiale noto con cui è possibile scolpire art sculture di ogni forma e misura. Una barchetta a remi galleggiante nelle acque dell’Artico è l’ultima creazione dell’artista e scultore americano Joshua Abarbanel documentata da una serie di installazioni e materiale video-fotografico in un’esibizione al LA Harbor college fine art gallery di Los Angeles (fino al 16 dicembre 2016).

Foto di: Joshua Abarbanel

L'esposizione Joshua Abarbanel: Finding North di sculture di ghiaccio (e non solo) ripercorre le tappe di un viaggio iniziato nell'ottobre del 2015, quando l’artista partecipa al Cerchio Artico: una spedizione di due settimane intorno all’arcipelago di Svalbard - 10 gradi a sud del Polo nord -.
Organizzata da un gruppo di artisti con l'obiettivo di creare e sperimentare in loco forme di arte alternativa, il viaggio, che parte su una nave goletta di tradizione norvegese, viene filmato e documentato in ogni sua parte.

Foto di: Richard Painter

Da qui l'idea di creare una scultura in ghiaccio perchè in continua trasformazione. Il modellino di una ice boat a remi norvegese - lungo 40 cm - viene lasciato galleggiare nelle acque dell’Artico, per una ricerca sperimentale dell’artista che usa il ghiaccio come medium, caratterizzato da tutte le quelle proprietà mutevoli ed effimere soggette alla natura, al passaggio del tempo e al cambiamento climatico.
Una scultura temporanea per indagare il concetto del tempo legato alla mutevolezza e alle fragilità delle condizioni climatiche e al problema ambientale, a cui l’artista concede un passaggio breve, seppure fugace, lasciandola galleggiare liberamente nelle acque fluide dell’artico sino al suo naturale quanto lento dissipamento. Lo scioglimento della barca, secondo Abarbanel, significa simbolicamente anche equilibrio e riconciliazione con l’elemento primario e con la natura stessa.

Foto di: Richard Painter

In mostra anche le sculture più recenti, come lo studio delle Pebble Boat, costruite con ghiaccio e granelli di ciottolo, i cui esemplari presentati all’opening dell’esibizione si sono sciolti nella galleria lasciando cadere i granelli di ciottolo su una base di metallo. Il risultato? Il disegno bidimensionale di barche in stile norvegese, da un aparte e, il suono audio registrato  dall'altra. Sound che è poi diventato il soundtrack della mostra.
Una metafora che secondo l’artista riporta al concetto primario della creazione, alla riflessione sul passaggio del tempo e sulla mortalità, oltre ad una riflessione sulla presenza onnipresente e irriverente della natura che domina sovrana e sovrastante.

Foto di: Joshua Abarbanel

Foto di: Joshua Abarbanel

Foto di: Joshua Abarbanel

http://www.joshuaabarbanel.com 


di Monica Mascia London / 22 Novembre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Rompicapo alla vecchia maniera

5 giochi di logica tascabili su carta per dimenticare app e digital games

Accessori di design

[Design]

Pininfarina disegna un 85 metri

Soluzioni di car design per una fuori serie del mare di Fincantieri

Barche

[Design]

Nuovo stile army

Dettagli d'artiglieria militare per la collezione BAS-ITO di Myar

moda e design

[Design]

L'eroina di Puerto Rico

Si chiama La Borinqueña e può controllare gli uragani

illustrazioni

[Design]

Un vortice d’arte

Musica e gioielli nella mostra di Zoe Robertson FlockOmania

mostre

[Design]

Idee in arrivo dall’Africa

Una nuova creatività da scoprire tra design, moda e architettura

Libri

[Design]

Make up a prova di selfie

Con JUNO Smart Mirror truccarsi non è mai stato così facile

Tecnologia

[Design]

Notte a L/egolandia

Le opere di Nathan Sawaya e la musica di Le Cannibale a Milano

mostre

[Design]

La palestra dello stile

Paul Smith firma una performance acrobatica per Pitti Uomo

moda e design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web