ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un libro ripercorre i 10 anni di carriera dello studio Mos

Il volume monografico MOS: Selected work raccoglie le architetture innovative e sperimentali dello studio newyorkese

MOS: Selected work s’intitola il libro monografico pubblicato dalla Princeton Architectural Press che presenta una selezione dei progetti più significativi firmati dallo studio MOS di New York.

Traguardi nel campo della ricerca multidisciplinare che spazia tra design, tecnologia digitale e architettura d’impatto sociale. Il pluripremiato studio newyorkese, diretto dal creativo duo Michael Meredith e Hilary Sample (professori rispettivamente della Princeton e Columbia University), è all’apice di una carriera che dura 10 anni. Sotto. La Floating House sul Lago Huron, in Michigan

Il libro ripercorre le fasi dell’evoluzione progettuale firmata dai due famosi architetti: dai primi lavori sperimentali alle celebri case ai building istituzionali. Con un approccio sempre sperimentale e innovativo e la creazione di ambienti inaspettati e fantasiosi, i trenta progetti presi in esame vanno dalla floating house in Ontario (Canada) all’orfanotrofio sostenibile Kathmandu in Nepal al fantasioso teatro di marionette all’Harvard Carpenter Center. Sotto. Il Puppet Theater all’Harvard Carpenter Center di Cambridge

L’uso creativo e innovativo di materiali e mix media porta alla creazione di spazi efficienti e super funzionali come il componibile teatro Pavilon, ad ambienti un po’ assurdi e inaspettati, come il padiglione Afterparty al PS1 con cui lo studio si e’ conteso il primato nella competizione sul campo sperimentale per l’utilizzo di materiali innovativi e tecnologie all’avanguardia. Sotto. Il padiglione Afterparty al PS1 di New York

Innovazione e sperimentazione non sono gli unici espedienti creativi. Il libro include una sezione che si presenta come un manuale d’ufficio dal tono satirico e anticonvenzionale.

L’ingrediente segreto? Un’adeguata dose di umorismo.

www.mos-office.net

 


di Monica Mascia London / 7 Aprile 2016

CORNER

Design collection

[Design]

In Sardegna con le spalle al mare

7 posti segreti dell'entroterra sardo da scoprire

itinerari

[Design]

Tu lo conosci HENSE?

Il writer che dai muri di Atlanta ha conquistato l’America

design e arte

[Design]

Treni, arte e nostalgia

Viaggi indimenticabili col mezzo più romantico che c’è

itinerari

[Design]

Goldie rivela chi è Banksy

Gaffe del produttore durante un'intervista radiofonica

street art

[Design]

Ci vediamo a Roma?

Le mostre più belle da vedere in questi giorni d’estate

mostre

[Design]

Slow travel di lusso sulle Ande

Perù: da Cuzco a Tititaca a bordo di un treno mozzafiato

itinerari

[Design]

Pubblicità d'epoca

In mostra i manifesti pubblicitari che hanno fatto la storia

mostre

[Design]

Niente hotel, dormo in auto

3 tende da tetto per auto di ultima generazione

auto di design

[Design]

Tutto il design di Rotterdam

5 indirizzi imperdibili per tutti i design lovers

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web