ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Questi tappeti moderni svolteranno il tuo soggiorno

Firme rinomate e nomi emergenti per le nuove linee di tappeti dal design contemporaneo visti alle prime fiere di gennaio

gandia-blasco-tappeto-front

Tappeto disegnato dallo studio Front per Gandia Blasco

Tra i complementi d'arredo che sono stati tra i protagonisti di Imm Cologne e Maison & Objet, le due grandi kermesse di design di gennaio 2018, ci sono sicuramente i tappeti moderni. Dimenticate il tappeto persiano di una volta, sicuramente prezioso per la sua tessitura e lavorazione, ma al giorno d'oggi difficile da immaginare in un interno moderno. Il genere che sta ritornando in voga è l'interpretazione in chiave (e gusto) contemporanea del classico tappeto. Quindi tappeti lavorati con filati di pregio, decorati con pattern moderni, e resi innovativi, diversi e dal sapore attuale grazie alle tinte scelte tra quelle con uno spiccato gusto per il design contemporaneo.

Qui sopra: Elena Salmistraro e i suoi tappeti della linea Cartesio per CC-Tapis

Qui sopra: Federica Biasi e il suo tappeto Om per CC-Tapis 

Un esempio? La collezione di tappeti moderni di grandi dimensioni Cartesio disegnata da Elena Salmistraro per CC-Tapis. La linea, ispirata dal racconto fantastico Flatlandia di Edwin A. Abbott, è composta da tappeti interamente annodati a mano da artigiani in Nepal, ed è decorata con motivi geometrici declinati in tinte pastello. Altra Italiana, scelta in questo caso da Andrea Branzi per il progetto Rising Talents Awards di M&O, è Federica Biasi, che per CC-Tapis ha disegnato il tappeto Om. Tutto lavorato a mano, scegliendo solo una gamma colore che vira attorno alle sfumature del marrone, idealmente riproduce i colori del deserto del Marocco.

Qui sopra: tappeto della linea Parquet, creato dallo studio svedese Front per Gandia Blasco

Qui sopra: uno dei tappeti della collezione Geometric Fabrics di Doshi Levien per Kettal

È un gioco invece di vivaci sovrapposizioni e di ipnotici effetti visivi la linea Parquet, creata dallo studio svedese Front per Gandia Blasco. Si tratta di tappeti moderni da salotto, ma che possono anche arredare camere da letto o perché no la cucina, nei quali semplici motivi geometrici - dall'ottagono al quadrato - creano tre modelli di kilim reversibili. Tappeti moderni contemporanei sono stati presentati anche dal gruppo spagnolo Kettal, che in collaborazione con Doshi Levien ha proposto la collezione Geometric Fabrics. Sono due modelli di tappeti caratterizzati da linee diagonali e con forme geometriche, pensati per essere usati indoor ma anche outdoor.

Qui sopra: tappeto della linea Shade Collection firmata da Begüm Cana Özgür per Nani Marquina

Qui sopra, da sinistra: tappeto della linea Please Wait di Luca Nichetto per Illulian, tappeto bianco e nero proposto da Sahco

Tinte delicate anche per la nuova Shade Collection firmata da Begüm Cana Özgür, giovane designer emergente turca scoperta da Nani Marquina durante un evento a New York. È un lavoro invece dell'italiano Luca Nichetto la limited edition di tappeti Please Wait in lana e seta prodotta da Illulian, che alla fiera parigina ha proposto anche i tappeti di Paula Pappenheim. Infine ha riscosso molto successo la linea di tappeti da soggiorno prodotti dal gruppo tedesco Sahco: lavorati con fili di lana, cotone e lino, hanno blocchi di colore che conferiscono agli interni una grande personalità. Un mix perfetto di manifattura artigianale e un imprinting contemporaneo.


di Maria Chiara Antonini / 26 Gennaio 2018

CORNER

Design collection

[Design]

La Gibson in bancarotta

L'azienda di chitarre che hanno fatto la storia rischiano il fallimento

Costume

[Design]

La schiscetta 4.0

Lunch box: pranzare al sacco senza rinunciare al design

accessori di design

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

[Design]

Architettura da indossare

10 accessori moda P/E ispirati ad architetture famose

moda e design

[Design]

I cani di Wes Anderson

Cosa si sa del nuovo film in stop motion Isle of Dogs

Costume

[Design]

Vintage mon amour

5 indirizzi (web) per trovare gioielli d’altri tempi

arredi di design

[Design]

La vera storia del dado

Quando il design gioca a dadi: la verità sulla forma cubica

Costume

[Design]

Nomad St. Moritz

Design da collezione: cosa c'è di nuovo? Ecco 5 tendenze

Arredi di design

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali