ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Tavoli, tavolini e madie in rovere: la Vegetable Collection di Vito Nesta

Il giovane designer pugliese firma la sua prima collezione, editata dal neo brand Cadriano e ispirata agli elementi naturali

Tavoli, tavolini e madie in rovere firmate Vito Nesta. Classe 1987, il giovane designer, pugliese di origine e milanese di adozione, è anche art director, arredatore, artigiano, autoproduttore. Sua è la prima collezione editata dal neo brand Cadriano lanciato da Luca Pennini e Nicola Caracciolo, già fondatori di TLG Legno. Vegetable Collection – questo è il nome della nuova linea di arredi dal sapore tradizionale e, insieme, fantastico – è un progetto che incrocia la sensibilità quasi animista di Vito Nesta con il motto abitare nel bello proprio dell'azienda emiliana. Il risultato è una collezione che fa dell'accuratezza il proprio punto di forza e della materia la propria forma espressiva. A parlarcene è lo stesso autore:

«Collaborare con TLG legno è stata per me un'opportunità speciale. Ho incontrato Luca Pennini e Nicola Caracciolo quando mi invitarono in azienda per mostrarmi da vicino su cosa stessero lavorando. Ho trovato una passione ed un entusiasmo traboccanti, accompagnati da una conoscenza tecnica che solo i migliori artigiani italiani hanno. Abbiamo subito iniziato a parlare di una collaborazione sul tema dell'abitare nel bello e della qualità dei materiali e dei processi produttivi. È nato così il brand Cadriano, che prende il nome dal paese in provincia di Bologna dove si trovano gli stabilimenti. A seguire è nata la Vegetable Collection. Al progetto ho voluto dare la forza primordiale della natura disegnando dei mobili le quali gambe, elemento fortemente caratterizzante del design, non sono altro che giovani fusti di piante in divenire. Storti e ritorti nell'atto della crescita, ma forti ed elastici come il migliore arco da caccia. Prodotti in rovere, questi mobili sono declinati in forme e dimensioni diverse, da Ghianda, piccolo tavolino da compagnia, a Mattush, una grande madia quadrangolare a Veritas, il tavolo del simposio, dove tutte le verità vengono a galla. Lavorare a questa prima collezione è stata una esperienza molto gratificante, l'attitudine di Luca Pennini e Nicola Caracciolo ad innovare nel solco della tradizione è stata strumentale per la realizzazione di un progetto anche complicato sotto molti punti di vista. Il risultato però ci ha molto entusiasmato e stiamo già fantasticando sulla prossima collaborazione».

www.vitonesta.com

SCOPRI ANCHE:

Mobili in legno: madie di design moderne e rétro
Tavoli di design neo decor
Tavoli di design: arredi moderni e scultorei basati sulla geometria del tondo


di Alessandro Valenti / 23 Novembre 2015

CORNER

Design collection

[Design]

Prada al Neon

La sfilata, la nuova Torre della Fondazione Prada e Milano

Costume

[Design]

Il revival degli Shaker

Torna di moda uno stile ascetico e funzionale, antesignano del minimal

Costume

[Design]

3 gazebo per l'estate

Vivere all'aperto non è mai stata così dolce

arredi di design

[Design]

Una casa da re!

Chi firma gli arredi delle residenze reali?

Costume

[Design]

Righe e rossetto per Ikea

La collezione di mobili Ikea firmata da Bea Akerlund

Arredi di design

[Design]

Siamo tutti Dott. Frankenstein

La collezione di Gucci a Milano è un tributo al viaggio interiore

Costume

[Design]

Il ristorante pop up di Nichetto

Alla Stockholm Furniture Fair ci si incontra da Ratatouille

Ristoranti

[Design]

I fondamentali in cucina

La collezione di utensili da cucina Hay Kitchen Market

Accessori di design

[Design]

Madrid Design Festival

5 indirizzi interessanti di un festival che racconta un terreno fertile

Costume

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali