ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il tavolo interattivo touch screen viene dal futuro

Design Danilo Cascella e tecnologia Samsung per D-Table, un oggetto di design che rivoluzionerà le nostre case.

tavolo-interattivo-touch-screen-samsung

D-Table è il tavolo interattivo touch screen di Danilo Cascella che si propone l'arduo compito di rivoluzionare lo strumento attorno al quale costruiamo il nostro quotidiano (leggi anche → 5 tavoli da cucina moderni e allungabili salvaspazio).

Con qualche anno di anticipo, il tavolo del futuro si presenta al pubblico e si appresta ad entrare così nelle nostre vite. Per il momento, infatti, è un pezzo di nicchia, un vero gioiello d’arredamento che unisce l’inestimabile classe del Made in Italy e la tecnologia più all’avanguardia di Samsung (leggi anche → 10 elettrodomestici ultra tecnologici).

Le linee del tavolo multimediale sono opera di Danilo Cascella, designer di fama internazionale, da trent’anni sulla piazza a fianco di importati marchi di lusso, che accresce col suo contributo la già notevole tradizione di famiglia. Danilo ha immaginato per un’utenza raffinata ed esigente uno strumento capace di conciliare relax e lavoro, condivisione e concentrazione. Una vera e propria scrivania multimediale insomma.

È nato così il tavolo interattivo D-Table. Tavolo perché, grazie alla superficie che non teme graffi, urti, sabbia o salsedine potete fare tutto ciò che fate su un tavolo normale, come mangiare, studiare, dormicchiare. Interattivo perché sul suo pianale uno schermo multitouch ad altissima risoluzione (3840x2160px) vi permette di riprodurre film, sfogliare gallery, connettervi a internet, intrattenere call di lavoro o attività più ludiche, come suonare un pianoforte virtuale. Fortemente improntato alla condivisione, il tavolo touch screen riconosce fino a cento dita, escludendo i colpi fortuiti e rispondendo in maniera fluida al contatto (leggi anche → Touch screen in sauna).

Presentato in cinque modelli ampiamente personalizzabili, D-Table si adatta ai diversi contesti: da quelli più smart e formali a quelli più conviviali, dalla hall del Cavalieri a Roma, alla Visionnaire Design Gallery di Milano, al terrazzo di casa vostra affacciato sul mare. Lo schermo, da 48 a 84 pollici, risponde infatti alla luce esterna garantendo visibilità perfetta in ogni condizione (leggi anche → L'auto del futuro si guida da sola).

www.d-table.com


di Stefano Annovazzi Lodi / 27 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Berlino underground

Storie e suggestioni delle stazioni metropolitane

itinerari

[Design]

Alla ricerca di La La Land

La Los Angels che ci ha fatto sognare in 10 indirizzi da non perdere

itinerari

[Design]

Acqua in bocca

10 caraffe per festeggiare il World Water Day

accessori di design

[Design]

Una batteria di 5.000 alberi

Sul monte Olivella, un'opera d'arte per la riforestazione

installazioni

[Design]

Drink sulle nuvole

Alessi firma 86 pezzi unici per una linea destinata a Delta Air Lines

accessori di design

[Design]

Ispirazioni da Hollywood

20 film da guardare prima di arredare casa

design e cinema

[Design]

Un explorer yacht di lusso

Per navigare ovunque senza dimenticare comfort e privacy

Barche

[Design]

L'ora sulle dita

Arriva Dot, il primo smartwatch per non vedenti

orologi di design

[Design]

Mete pasquali

7 destinazioni dove ricaricare le energie tra natura e design

hotel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web