ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Toontastic 3d è l’app di Google per creare cartoni animati

Piccoli registi in erba e sognatori a occhi aperti ora hanno uno strumento in più per raccontare il loro mondo

3-OK

Se pensavate che i videogiochi fossero diseducativi e passivi, ora avete un buon motivo per ricredervi: si chiama Toontastic 3d ed è l'app di Google che ti insegna come creare cartoni animati.

Che ne direste di avere un teatrino della marionette in tasca? Se l’idea vi sembra troppo antiquata, pensate che sono marionette virtuali che prendono vita sullo schermo del vostro smartphone, pronte a salpare per i mari del sud, a lanciarsi nell’azione di una spy story, o anche appendersi alle liane della giungla.

Google ha appena rilasciato la nuova versione di Toontastic – programma per creare cartoni animati – , a cui ha aggiunto un bel “3D”. Pensata per i più piccoli, Toontastic 3d è lo strumento attraverso il quale i vostri figli potranno imparare a raccontare storie in modo efficace. La novità rispetto alla versione precedente sembra ovvia, la nuova versione permette di creare cartoni animati 3d.

Sappiamo tutti quanto lo storytelling sia diventato importante, nella promozione aziendale, artistica e anche personale. Ma lontano da corsi e manuali, i ragazzi potranno impararne i principi basilari divertendosi come matti, cioè raccontando.

Si parte proprio scegliendo il tipo di storia da raccontare: corto (inzio-centro-fine); storia classica (setup-connflitto-sfida-climax-risoluzione); ricerca scientifica (domanda, ipotesi, esperimento, risultato, conclusione). Questo fornirà una prima bussola drammaturgica che orienterà l’azione per un risultato appagante.

 

Si continua scegliendo (o disegnando dall’inizio) il setting. Tra i preimpostati troveremo l’aula scolastica, lo spazio, la foresta, Atlantide… Ma la vera forza sono i personaggi. Lanceremo sulla scena meduse, pirati, robot, scienziati pazzi, ognuno adattabile con colori e foto personali. Sono presenti personaggi di ogni etnia e con caratteristiche peculiari, come lo squalo con le gambe meccaniche. Oppure potremmo creare i nostri, più adatti alla nostra storia e alla nostra immaginazione, aiutati, se non siamo disegnatori provetti, dall’app stessa.

Toccando lo schermo potremo poi farli muovere, registrandoli, e successivamente perfezionandone i movimenti.  Sceglieremo infine la colonna sonora più adatta al nostro cartone animato, e doppieremo i personaggi, aggiungendo didascalie esplicative o dialoghi alle scene, con un mix audio facile e intuitivo. Il risultato così ottenuto va dal racconto d’avventura al documentario, allo show tv, al blockbuster.

Nella sezione lab scopriremo infine i trucchi del mestiere e potremo imparare di più seguendo direttamente i consigli di Austin Madison, autore Pixar.

Sia che siano piccoli registi in erba, o semplici sognatori a occhi aperti, con questo software per creare cartoni animati ora hanno uno strumento in più per raccontare il loro mondo.

 


di Stefano Annovazzi Lodi / 20 Gennaio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

[Design]

Piscine Milanesi in scena

Un progetto fotografico dal sapore vintage firmato Stefan Giftthaler

fotografia

[Design]

Fenicotteri rosa ovunque!

Interior design, moda, social, la parola chiave è “flamingo”

Costume

[Design]

La città sui binari

Un hotel, una boutique e non solo, la città pop-up è in Danimarca

Design per il sociale

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web