ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Freakebana, la nuova tendenza floreale selvaggia che devi conoscere

Tra lo psichedelico e il giapponese, la nuova tendenza in fatto di fiori è all'insegna del "vale tutto"

trend-floreale-freakebana
Getty Images

Il floral design così come lo conosciamo è solo la punta dell’iceberg di un mondo nuovo e coraggioso. Storicamente, l'accento è stato posto su uno stile grazioso e senza complicazioni, ma ultimamente i designer stanno introducendo un approccio decisamente all'avanguardia: provate a guardare i magnifici chandelier floreali di Sarah Lineberger, la floral designer delle star diventata famosa per aver allestito la scenografia dello shooting fotografico di Beyoncé prima e dopo il parto.

In breve, il floral design contemporaneo gioca con tutti gli elementi della bellezza ma, allo stesso tempo, coinvolge la nostra sensibilità creativa, tanto che il mondo dei fiori sembra stia attraversando una vera e propria rinascita.  

L'ultimo indicatore che i fiori anticonvenzionali sono in aumento è “freakebana”. Il termine, coniato da Stella Bugbee nel suo articolo su The Cut, accenna al giapponese Ikebana con cui condivide la disposizione dei fiori: uno stile libero e naturalistico che mira a collocare quasi perfettamente le piante nel loro ambiente.

 

Leggi anche → I 3 nomi che stanno rivoluzionando l'arte dei fiori

Freakebana è così, ma con un tocco di surrealismo psichedelico alla Dalì e un sottinteso riferimento al prosaico, che ricorda il momento normcore che ha dominato la moda street intorno al 2014. I fiori sono adorabili, ma l'aspetto è “brutto”. C'è un'enfasi su steli, foglie e radici e l'incorporazione di verdure e oggetti domestici ordinari, come graffette e lattine.

Ed è proprio questo il cuore del Freakebana secondo The Cut: “Garofani rosa, cubetti di gelatina, una pianta d'aria, un singolo orecchino di strass, un ciuffo di filo d'acciaio - quasi nessun oggetto è troppo basso, o alto, per poter far parte della composizione”.

 
di Becca Endicott / 4 Gennaio 2018

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web