ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

In Triennale per fare un viaggio nel mondo del design per bambini

La decima edizione del Triennale Design Museum è dedicata al mondo dell'infanzia con arredi, giochi, architetture e molto altro in scena fino a febbraio 2018

TDM
Gianluca Di Ioia

La decima edizione del Triennale Design Museum (1 aprile 2017 – 18 febbraio 2018) che come di consuetudine inaugura a pochi giorni dall’inizio del Salone del Mobile 2017 è dedicata al design per bambini. Dopo la grafica, le fabbriche, le donne e molti altri quest’anno il racconto, che si intitola Giro Giro Tondo – Design for Children, si concentra sull’interazione tra design e infanzia non limitandosi solo ai giocattoli ma articolandosi in cinque sezioni: Arredi, Giochi, Architetture, Segni e Maestri e quattro focus su Bruno Munari, Riccardo Dalisi, Depero e Pinocchio.

Tutte le foto © Gianluca di Ioia

Forse perché parlare di bambini e ai bambini non è mai facile ecco allora che i curatori sono undici (Maria Paola Maino, Luca Fois con Renato Ocone, Fulvio Irace, Pietro Corraini, Monica Guerra e Franca Zuccoli, Alberto Munari, Enrico Ercole, Maurizio Nichetti, Francesca Picchi in collaborazione con Studio Dalisi, Francesca Balena Artista) sotto la guida di Silvana Annichiarico, curatrice del museo, ideatrice e direttrice della mostra. Art direction e allestimento non potevano invece che essere di Stefano Giovannoni, designer che ha fatto delle linee pop e della connotazione ludica il suo marchio di fabbrica. 

Ma il vero protagonista di questa edizione della Triennale (all’inaugurazione è stato più fotografato di una star del cinema) è Quadratino, storico personaggio pubblicato sul Corriere dei Piccoli nei primi del ‘900 che domina a tutto campo prima alle spalle dello Scalone d’Onore per poi riuscire perfino a trasformare la passerella di De Lucchi in un lunghissimo naso alla Pinocchio all’ingresso del Museo.

Ma la magia continua…nella prima sala infatti siamo improvvisamente tutti bambini grazie a un incantesimo dimensionale che ha trasformato icone storiche del design dal forte carattere ludico (dal nanetto Attila di Philippe Stark alla Poltrona Proust di Alessandro Mendini) in grandi personaggi tra cui vien voglia di correre allegramente forse anche grazie al pavimento in gomma tipicamente usato nei parchi gioco e che fa rimbalzare i piedi proprio come in un playground. Conlice il buio l’Ouverture è davvero fiabesca.

La mostra prosegue poi con un carattere più istituzionale (alternando però angoli gioco per i piccoli visitatori, fatti di chiodini querceti e forme calamitate): il precorso si apre sulla sezione Arredi che racconta il carattere di passaggio dei mobili per bambini, spesso avvolti in bollicine e messi in cantina dopo appena qualche anno, segue poi il Toy Design che cerca di conciliare le esigenze di bambini (utilizzatori) e adulti (compratori). Poi la sezione Architetture che racconta a partire da Maria Montessori la liberazione del bambini attraverso i cambiamenti radicali avvenuti nelle strutture degli asili e delle scuole; infine i Segni, sezione che espone quella ricerca dell’essenzialità che caratterizza la grafica e la rende spesso molto vicina ai bambini anche senza volerlo, infine un percorso storico riferito alle figure dei Maestri.

Assolutamente da visitare, con bambini ma anche senza!

SCOPRI ANCHE:

Mobili per camerette per bambini dal design divertente
Una nursery colorata a Buhl, nella regione francese dell'Alsazia
 Il design per i bambini
12 giochi in legno creati da 12 designer
Lettini per bambini: design, sicurezza e funzionalità


di Marta Lavinia Carboni / 3 Aprile 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

[Design]

L'altro volto della Liguria

Lontano dalle spiagge alla scoperta di borghi antichi

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web