ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un dispositivo per far tornare a camminare chi pensava di non poterlo fare più

Si chiama UPnRIDE ed è il device per quadriplegici ideato da Upnride Robotics dopo lo straordinario successo dell'esoscheletro per disabili ReWalk.

upnride-dispositivo-camminare-quadriplegici

Nel mondo civilizzato ci sono circa 8 milioni di persone che utilizzano la sedia a rotelle. E nel mondo intero quasi 70. I motivi sono tanti: patologie permanenti, traumi passeggeri, vecchiaia… Ma cos’hanno in comune tutte queste persone? Sono costrette a stare sempre sedute e quindi, per quanto suoni fastidioso a dirsi, ci guardano fisicamente dal basso all’alto.

 

 

È da tale considerazione che Bakery Studio ha accolto la sfida di cambiare la vita di queste persone. Come? Fornendo loro uno strumento in grado di garantire benefici fisici e, al contempo, mentali.

LEGGI ANCHE → I peluches natalizi di Ikea sono disegnati dai bambini

 

Per raggiungere l'obiettivo, Bakery Studio ha scelto di collaborare con Upnride Robotics, la cui competenza in materia è già testimoniata da ReWalk, un esoscheletro per disabili che permette, letteralmente, a molti pazienti di tornare a camminare. Ma purtroppo non tutti sono nelle condizioni di utilizzare questo strumento avveneristico, ne sono un esempio i quadriplegici, ovvero le persone paralizzate dal collo in giù.

Per questo si è deciso di progettare UPnRIDE.

All’apparenza una sedia a rotelle, ma in pratica molto di più. A cominciare dalla novità più importante, un vero game changer: UPnRIDE permette a chi da anni non poteva farlo, di rialzarsi in piedi. Un gesto che forse può sembrare secondario ma che invece è di estrema importanza e che da solo aiuta a migliorare la salute mentale di questi soggetti, accrescendone l’autostima. Ha poi evidenti ricadute pratiche, perché evita rischio di incidenti nello sforzo di raggiungere oggetti situati in alto, perché restituisce indipendenza, e anche perché limita gli effetti collaterali della protratta postura seduta. Piaghe da decubito, problemi articolari, retrazioni e fissità muscolare sono solo alcuni degli effetti nocivi di non poter più alzarsi in piedi.

 

UPnRIDE è costruito a 360° attorno alle giornate di queste persone, permettendo loro di deambulare sia in piedi sia seduti, in casa come in strada. Il suo stesso creatore, Amit Goffer è uscito di casa in posizione eretta per la prima volta dopo anni grazie ad UPnRIDE.

LEGGI ANCHE → Regali di Natale solidali: una t-shirt di design per i bambini di Haiti

Non è il primo device sul mercato a permettere di stare in piedi, ma presenta una novità fondamentale: aggiornando costantemente il baricentro e fissando il corpo dell’utilizzatore con comode cinture, permette di mantenere la posizione eretta su qualsiasi superficie e pendenza, il che vuol dire praticamente ovunque. Il design, robusto e gradevole, è stato pensato per essere di facile utilizzo, come garantisce Amit, che oltre a essere tra i suoi creatori è stato il primo a testarlo.

upnride.com


di Stefano Annovazzi Lodi / 16 Dicembre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Se Ikea non vi basta...

Soluzioni di design per rimettere a nuovo l'interior

accessori di design

[Design]

Alla ricerca del sole

LRNCE, il brand tra artigianato marocchine e design contemporaneo

textile design

[Design]

La forma della pasta

I cibi del futuro cambieranno forma? Il MIT dice di sì

tecnologia

[Design]

La barca a vela del futuro

Philippe Starck firma il nuovo colosso della nautica

Barche

[Design]

Progettare con uno scopo

8 progetti degli studenti della Central Saint Martins di Londra

Progetti

[Design]

Coffee Break!

5 tazzine d'autore per bersi un caffè senza rinunciare al design.

design e artigianato

[Design]

Non chiamatelo gommone

Tecnorib svela la nuova ammiraglia, veloce e comoda, per Pirelli

Barche

[Design]

Smartwatch alla Vuitton

Il nuovo orologio della Maison per globe-trotter di lusso

Orologi di design

[Design]

Land art nel parco

La villa palladiana più bella d'Inghilterra ospita la mostra di Richard Long

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web