ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Venini da Carl Hansen & Son a Milano per parlare di bellezza

Carl Hansen & Søn e Venini si incontrano in ambientazioni suggestive ed evocative

venini-carl-hansen-and-son-milano

Venini incontra Carl Hansen & Søn per offrire uno scenario inedito nello showroom dell’azienda danese in Foro Bonaparte a Milano, dove scoprire l’unicità e la bellezza della manifattura dei prodotti.

Con un concept e un allestimento a cura di Lucchesedesign, le due aziende storiche si sono presentate attraverso un dialogo continuo tra matericità e storicità dei pezzi esposti. All’interno di scenari abitativi creati per l’occasione nello spazio espositivo, mobili storici dell’azienda danese sono stati accostati ai lavori più rappresentativi di Venini, in un rimando continuo di forme, colori e suggestioni.

Si poteva così passare dalla zona arredata secondo un mood total black, con le esclusive edizioni dei prodotti di Carl Hansen & Søn con finiture e telaio neri (disponibili a un prezzo speciale nei mesi di ottobre e novembre in negozi selezionati), a uno spazio dedicato ai classici del brand: uno su tutti, la Wishbone chair di Hans J. Wegner.

Interessante anche l’ambiente arredato come una zona ufficio, con pezzi storici di Wegner e diventati oggi dei classici intramontabili. Particolare risalto è stato conferito alla Dream Chair, progettata nel 2013 da Tadao Ando, architetto giapponese che ha lavorato anche per il gruppo Venini.

In queste ambientazioni dallo stile elegante e minimal sono poi stati inseriti i capolavori di vetro, vasi ma non solo, firmati Venini: dai classici Fazzoletti di Fulvio Bianconi ai Monofiori Ballotton, i Kimono di Emmanuel Babled e la serie Elettra di Francesco Lucchese.

Da ultimo il vaso Kukinto di Timo Sarpaneva, per l’occasione esposto accanto a una finestra così che la sua raffinata lavorazione potesse essere messa in risalto dai riflessi della luce naturale.

www.carlhansen.com

www.venini.com


di Maria Chiara Antonini / 13 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Tennis e coccodrilli

Lacoste e Yazbukey insieme in vista del Roland-Garros

moda e design

[Design]

Come si fanno i lecca lecca?

Il libro della nuova guru americana delle dolcezze naturali

food e design

[Design]

Come si entra a Milano?

Un libro e una mostra per scoprire gli ingressi più belli della città

mostre

[Design]

Il design in tempo di selfie

I migliori oggetti di design per l'autoscatto perfetto

accessori di design

[Design]

Il design per la Terra

6 idee eco-friendly che applicano creatività e tecnologia al sevizio di Madre Natura

costume

[Design]

I veri vip del Coachella

Gli enormi e coloratissimi protagonisti del festival californiano

installazioni

[Design]

Musica in assenza di gravità

Equilibrio perfetto per queste cuffie audio che sfidano le leggi fisiche

Accessori di design

[Design]

Cucina evergreen

5 modelli di cucine classiche e senza tempo

cucine di design

[Design]

He was a skater boy

French Fred cattura il rapporto degli skaters con l'architettura urbana

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web