ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Viktor&Rolf in mostra alla National Gallery of Victoria di Melburne

La storia dell’Haute Couture contemporanea firmata da Viktor&Rolf in mostra alla NVG

viktor-rolf-haute-couture-mostra-melbourne

Viktor & Rolf dal 21 ottobre è protagonista della mostra Viktor & Rolf: Fashion Artists ospitata dalla National Gallery of Victoria di Melburne. Titolo inequivocabile, che inquadra il lavoro dei due designer in una prospettiva non sconosciuta per la maison olandese ma, spesso, poco chiara a chi osserva il mondo della moda da posizioni esterne e ne liquida erroneamente le creazioni tra le stravaganze che il fashion system è solito concedersi.

Le collezioni dei due designer hanno infatti dato slancio ad una nuova corrente di couturier/artisti – corrente che in passato ha avuto tra i suoi esponenti nomi come quello di Elsa Schiaparelli e Yves Saint Laurent e che oggi ha fra i suoi maestri Roberto Capucci o Hussein Chalayan –  capaci di trasformare le passerelle in luoghi di arte performativa.

Esposti al pari di tele o sculture, oltre 35 degli abiti che hanno segnato la storia dell’haute couture contemporanea, accompagnano i visitatori nell’universo creativo di Viktor Horsting e Rolf Snoeren; una seconda sezione si integra tra le opere e, confondendosi tra esse, conferisce alle sale l’aspetto di wunderkammer contemporanee. Si tratta di Dolls, progetto ancora in corso chez V&R che replica le bambole antiche vestendole con i look emblematici della maison.

In un’unica soluzione di continuità, gli abiti che dall’esordio parigino del 1998 ad oggi hanno segnato la cifra stilistica e artistica del duo, e i bozzetti utilizzati per creare un tappeto visivo fluido sulle pareti, svelano il mestiere della moda e, al contempo, lo proiettano in una dimensione astratta: dai capi di Atomic Bomb, che trattano il corpo come una base su cui il tessuto può liberamente esplodere, passando per Zen Garden, omaggio al minimal total black di ascendenza orientale, fino alle Van Gogh Girls e alla Wearable Art, la mostra apre una finestra su quello spazio, del tutto reale, in cui “Fashion” e “Art” si incontrano.

Curata da Thierry-Maxime Loriot, già ideatore per la NGV di The Fashion World of Jean Paul Gaultier, in collaborazione con Viktor & Rolf, la mostra sarà aperta al pubblico fino al 26 febbraio 2017.

www.viktor-rolf.com
www.ngv.vic.gov.au


di Manuele Menconi / 26 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web