ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

L'ultimo yacht di lusso Baglietto si chiama 46 m Fast

Una gita in barca per raccontarvi il design, gli interni, le prestazioni e la voglia di mare di un'ammiraglia dei cantieri del marchio del Gabbiano

yacht-di-lusso-baglietto-46-m-fast-vista-aerea-

L'ultimo yacht di lusso Baglietto si chiama 46 m Fast

Un osservatore attento, quando sale su uno yacht di lusso dei famosi Cantieri Baglietto, percepisce qualcosa di diverso dal solito: una qualità e un ordine costruttivo che lascia senza parole.

Per capirlo a fondo abbiamo toccato con mano l'ultima novità del cantiere - il 46 m Fast - navigando nel Golfo dei Poeti, proprio lì dove le ammiraglie del marchio del Gabbiano prendono forma.

Le linee esterne filanti e dinamiche, progettate da Francesco Paszkowski, rappresentano la continuità con la tradizione in quanto segno distintivo che connota le barche del cantiere. Gli interni, estremamente eleganti e senza alcun tipo di orpelli, si sono avvalsi della partecipazione dell'architetto Margherita Casprini che ha affiancato Paszkowski.

Appena saliti a bordo ci si trova in un ampio pozzetto che consente di vivere en plein air anche nelle ore più calde, poiché completamente riparato dalla sovrastruttura. Un mobile mutitasking è stato posizionato all'ingresso in maniera centrale: esso ha la funzione, allo stesso tempo, di "filtro" tra l'interno e l'esterno, di bar e di contenitore della televisione.
Nel salone principale l'attenzione viene catturata dalla quantità della luce naturale che entra dalle finestrature a tutt'altezza e dalle scale che rappresentano un elemento decorativo architettonico a sé, grazie al lavoro dell'artista Alex Turco.

Gli interni sono contraddistinti dai toni caldi del legno in palissandro a cui viene alternato il freddo del bianco laccato dei cielini e delle pannellature, che garantiscono un’atmosfera contemporanea, raffinata ed elegante.
Non usuale nel mondo dello yachting è anche l'innovativo sistema di illuminazione installato da Flos.

Al classico layout (4 cabine ospiti con bagno privato posizionate nel ponte inferiore e suite armatoriale nel ponte principale) si contrappongono i sorprendenti volumi interni, non comuni in imbarcazioni plananti di queste dimensioni.
Nel progetto del 46 m Fast è stata posta anche particolare attenzione agli spazi esterni per poter massimizzare il contatto con il mare e per godere momenti in compagnia all'aperto.

La parte posteriore del ponte superiore è paragonabile ad un'ampia terrazza sul mare, dove si può conversare o osservare l'affascinate scia della barca che avanza impavida.
Durante la nostra prova lo yacht ha toccato i 25 nodi di velocità massima, dimostrando un ottimo comfort acustico e un'eccellente stabilità, anche in virata.

Il 46 m Fast rappresenta oggi l'ultimo tassello di quella qualità progettuale che ha contraddistinto gli ormai 163 anni di storia non solo dei Cantieri Baglietto ma dell'intera nautica italiana, con il Gabbiano che è tornato a volare affermandosi tra i migliori costruttori navali a livello mondiale.

http://www.baglietto.com/


di Mariateresa Campolongo / 14 Febbraio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Matera contemporanea

6 motivi per cui Matera è straordinaria

itinerari

[Design]

Ping pong di design

Dopo questi tavoli il gioco non sarà più lo stesso

Arredi di design

[Design]

Il design si studia in TV

I documentari più belli da scoprire su Netflix

Costume

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web