ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Design, wellness, lifestyle: l'arredo bagno di Ceramica Flaminia. Da 60 anni orgogliosamente made in Italy

Da luogo di servizio ad ambiente da vivere e arredare, il bagno apre le porte a design e wellness. Le parole di Francesco Bavini

Nell'arredo bagno da 60 anni, e orgogliosamente Made in Italy, Ceramica Flaminia racconta come, con l'avvento del design e del wellness, l'azienda abbia vissuto i profondi mutamenti avvenuti nella percezione della stanza da bagno e dei suoi componenti, divenuti veri protagonisti della casa. Ce ne parla Francesco Bavini, addetto alle aree Export & Markering dell'azienda. Ricordandoci, oggi più che mai, il ruolo cruciale dell'innovazione «di processo e di prodotto».

Come e quanto è cambiato il mondo del design negli ultimi 25 anni in un settore come quello del bagno?
I cambiamenti a cui abbiamo assistito sono stati di diversa natura e molto profondi. Il bagno ha scalato molte posizioni, divenendo l'ambiente più importante da arredare insieme alla cucina. Sono aumentati il numero medio di bagni per unità abitativa, le dimensioni complessive, la posizione all'interno della planimetria, i materiali utilizzati per l'arredo. Ancora, è aumentata la propensione a spendere per metro quadrato, con l'irruzione prepotente di elementi quali il design o il wellness. Una rivoluzione in piena regola ha trasformato un luogo di servizio in un ambiente di primaria importanza.

Ricerca e innovazione sono parole che identificano il made in Italy. In cosa consistono per voi?
In Flaminia la ricerca è una funzione quotidiana e costante. L'innovazione di processo e di prodotto scandiscono il passare del tempo, anche se innovare oggi richiede grandi risorse, sia economiche che umane. Senza ricerca le imprese nel mondo occidentale non hanno futuro. Per questo motivo, oltre che nell'attività interna di R&D, abbiamo investito in una società di pura ricerca scientifica applicata alla ceramica e ai suoi possibili utilizzi alternativi.

Come scegliete i designer con cui collaborare?
La scelta segue criteri diversi. Esiste un piano triennale di sviluppo prodotto all'interno del quale vengono collocati i singoli progetti. Alcuni vengono commissionati a designer ritenuti particolarmente idonei a sviluppare determinati temi, altri nascono da proposte che ci vengono presentate. Giulio Cappellini, art director dell'azienda dal 2004, guida un comitato che analizza e valuta i circa 100 progetti che riceviamo ogni anno. Per questo motivo nel catalogo Flaminia convivono progetti di designer famosissimi con quelli di giovani alla prima esperienza di industrial design.

Quanto i mercati in espansione e il boom del contract stanno influenzando e ispirando, anche dal punto di vista del gusto, il mondo del bagno?
Oggi, molto più che in passato, anche nel nostro settore, si guarda ai nuovi prodotti come a possibili prodotti globali, produzioni industriali da adattare il più possibile alle esigenze particolari, dettate da nuovi mercati o anche dal mondo contract. Posso fare l'esempio del sistema che consente di applicare la funzione bidet ai vasi, o ancora i lavabi da installare sotto piano declinati in dimensioni generose.

Quali sono i 5 pezzi di design più rappresentativi di CeramicaFlaminia e perchè?
Acquagrande di Giulio Cappellini e Roberto Palomba: il primo lavabo di forma quadrata mai realizzato. Il Vaso link, il primo vaso sospeso senza fissaggi visibili, che nel ’99 rompeva il concetto di “Serie” slegandosi da altri prodotti. Il lavabo Twin Column con cui Roberto Palomba sposta il lavabo dal muro e lo colloca al centro della stanza. Il lavabo Roll di Nendo, dove la cultura e lo stile giapponese stressano la materia portandola al suo limite. Infine, il nuovo sistema Go Clean, applicato ai Sanitari Flaminia, un sistema Rimless di ultima generazione che comporta un vero salto in avanti in termini di igiene e facilità nelle operazioni di pulizia.

www.ceramicaflaminia.it


di Marzia Nicolini / 12 Ottobre 2015

CORNER

Speciale Design Portfolio collection

[Speciale Design Portfolio]

Ritratti d'autore

Design Portfolio: la mostra fotografica di Elle Decor Italia

Elle Decor Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Good sleeping made in Sweden

I letti di alta gamma di Hästens. Intervista alla titolare Jayne Ryde

Elle Decor Italia Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Grès: una storia italiana

Effetti naturali e comfort tattile per i rivestimenti di Marazzi

Elle Decor Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Effetto cocoon

Carola Bestetti parla della casa nido di Living Divani. All'insegna del design d'autore

Elle Decor Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Lifestyle contemporaneo

Il progetto casa di Poliform, per un total living dal piglio internazionale

Elle Decor Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Plastica & design

Gli arredi senza tempo di Kartell raccontati da Claudio Luti

Elle Decor Italia Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Quando la cucina è hi-tech

Moderna e intelligente: con Frigo 2000 l'area Kitchen è sempre più performante

Elle Decor Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

80 anni di Made in Italy

Molteni&C: dalle icone agli arredi custom made. A tu per tu con Giulia Molteni

Elle Decor Anniversary

[Speciale Design Portfolio]

Design: un'icona milanese

De Padova: la storia di un brand italiano evergreen dal 1956

Elle Decor Anniversary

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web