ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Swarovski al London Design Festival 2016 con Fredrikson Stallard

Il duo di artisti-designer racconta la loro ultima iniziativa, tra le protagoniste della kermesse londinese

swarovski-london-design-festival-installazione-fredrikson-stallard-ritratto

Patrik Fredrikson e Ian Stallard, che per Swarovski lanciano la collezione di lampadari e oggetit per la casa Glaciarium, con una mostra durante il London Design Festival 2016. (Foto: Mark Cocksedge)

Patrik Fredrikson e Ian Stallard hanno iniziato a lavorare insieme nel 1995, e sono riconosciuti oggi tra i massimi esponenti del design d'avanguardia. Con Swarovski, lavorano da oltre dieci anni, e l'installazione concepita per il London Design Festival 2016 non è che l'ennesima conferma della loro forte passione per il materiale del cristallo, che definiscono “puro e potentissimo”.

Li abbiamo incontrati nel loro studio il giorno del lancio del loro progetto, e ci hanno parlato di Glaciarium: la linea di lampadari e oggetti per la casa, sviluppata per il marchio svizzero.

I protagonisti della collezione sono Avalon, Helios, Superline e Voltaire, quattro lampadari diversissimi tra loro con un elemento in comune: l'eleganza del cristallo. Cosa vi ha ispirato?
Il comportamento di questo materiale allo stato grezzo, quando incontra le più complesse tecniche di lavorazione. Abbiamo voluto mantenere il più possibile la sua forma, creando un effetto al “naturale”. Così, sono nati quattro lampadari. I primi due, dalle forme curve e morbide. Superline e Voltaire invece, sono formati da lunghe barre che creano giochi di luce e sfruttano la bellezza intrinseca del cristallo.

E poi vasi, ciotole, candelabri, ispirati alla forma del cristallo grezzo...

Abbiamo fuso ogni pezzo insieme al cristallo, per poi realizzare sulle superfici una sottile sfaccettatura, combinando la precisione di taglio con la struttura naturale del materiale.

Creare un effetto naturale in un oggetto artificiale. Come si fa?
C'è sempre un equilibrio nel nostro lavoro tra ciò che è stato fatto e ciò che è stato trovato.
Questo è cio' che noi definiamo “grazia” e “affascinante semplicità”. È incredibilmente difficile per un essere umano riuscire a creare un oggetto che è la natura stessa a saper creare. Con la collezione Glaciarium ci siamo riusciti, combinando le tecniche di lavorazione e i tagli più precisi.

Lavorate nel Regno Unito da oltre 20 anni e ora, i più recenti sviluppi politici parlano di Brexit. Come pensate che questo possa influire sul vostro lavoro?

Noi siamo una società internazionale, e Londra è una città internazionale. Cerchiamo di restare il più possibile fermi e distaccati rispetto alle possibili conseguenze, e cerchiamo sempre di guardare oltre oceano e oltre confine. Tuttavia, crediamo sia incredibilmente triste questo tipo di cambiamento nel panorama odierno, e speriamo che le future generazioni non si trovino in grossa difficoltà.

L'appuntamento per vedere la collezione è il 22 settembre per tutto il giorno, nella boutique di Friedrikson Stallard, al numero 10 di Warner Street (EC1R 5HA, Londra)

http://www.swarovski.com


di Valentina Mariani / 23 Settembre 2016

CORNER

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web