ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le cose da non perdere a London Design Fair, Tent e Superbrands

4 giorni di design, dai talenti emergenti ai grandi nomi, durante London Design Festival 2016

london-design-fair-tent-superbrands-consigli

Apre oggi e termina il 25 settembre la quattro giorni che vede protagonisti i nomi più conosciuti, insieme ai talenti emergenti che stanno facendo il loro ingresso nel mondo del design. London Design Fair ospita anche quest'anno, tra le mura della Old Truman Brevery, Tent e Superbrands. ©Sophie Mutevelian

Apre oggi e termina il 25 settembre la quattro giorni che vede protagonisti i nomi più conosciuti, insieme ai talenti emergenti che stanno facendo il loro ingresso nel mondo del design.

London Design Fair ospita anche quest'anno, tra le mura della Old Truman Brevery, Tent e Superbrands.

12,500 metri quadrati da percorrere scoprendo più di 250 designer indipendenti e brand, e oltre 200 brand globali suddivisi in 15 padiglioni, ognuno rappresentante un Paese differente.

Da non perdere tra le novità di quest'anno, la collaborazione realizzata con la Regione del Trentino Alto Adige che ha chiesto a quattro designer britannici di realizzare nuovi prodotti unendo l'expertise di quattro artigiani altoatesini, e lavorando materie prime reperibili nella regione.

Così, Max Lamb, crea complementi d'arredo in granito, Sebastian Cox, per la prima volta inizia a lavorare con i legno massiccio, Lucy Kurrein, presenta una linea in pelle e Giles Miller, presenta i suoi prodotti realizzati in pietra.

Tra i protagonisti c'è Benjamin Ceramics, che ha collaborato con Wegwood ad una collezione di stampe 3D. Lo Studio Davidpompa, con i suoi nuovi lanci, Lo studio Barnby Design, che combina le tecniche tradizionali con la tecnologia per creare una linea dallo stile senza tempo. Il collettivo italiano Portego, che crea prodotti di design sostenibile.

Tra le novità, un Paese ospite fa da guest star alla kermesse di quest'anno: l'India.

Un padiglione dedicato e chiamato “This is India”, celebra il design indiano mostrando il lavoro di talenti più e meno emergenti del panorama contemporaneo, offrendo una prospettiva intima e tutta nuova di uno dei Paesi dalla storia più antica, che parla di tradizione e saper fare. A curarne lo spazio, Spandana Gopal del brand Tiipoi e Jimmy MacDonald, fondatore e direttore della London Design Fair.

 

www.londondesignfair.co.uk


di Valentina Mariani / 30 Settembre 2016

CORNER

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web