ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Come vive un collezionista? 5 case lo svelano

Abitazioni in cui arte e design dialogano

IL SALOTTO AL PRIMO PIANO DELLA RESIDENZA PRIVATA DI SIGRID KIRK A LONDRA. A DESTRA, UN DIVANO REALIZZATO A MANO DA UN BLOCCO DI SCHIUMA DI POLIURETANO DA FRIEDRIKSON STALLARD. (FOTO: ALEKSANDRA PODBURTNAJA, STYLING: SARA ROSE LEONE)

Nelle case dei collezionisti arte e design sono due mondi che si guardano, si vezzeggiano, si contaminano. Per capirlo basta fare un salto alle rassegne artistiche più importanti, come la Biennale di Venezia o come l’Art Basel a Basilea, che in questi giorni sta attirando galleristi e artisti di mezzo mondo. Sotto la direzione di Marc Spiegler, la kermesse artistica compie quarantotto anni e ospita ben 291 gallerie (di cui 21 italiane), fiore all’occhiello della manifestazione. Ma altrettanto interessanti per addetti ai lavori e curiosi sono le altre sezioni: Statements (dedicata ad artisti emergenti), Features, il programma Film, Unlimited (che raccoglie numerose installazioni), le Conversations e il Messeplatz project Parcours, con performances nella città.

Ma forse il punto d’incontro tra questi due mondi pur tanto vicini è rappresentato dalle abitazioni dei collezionisti. Soggetti abituati all’arte, che ne sanno riconoscere e apprezzare il valore e che quindi progettano e arredano le loro dimore anche in funzione delle loro collezioni. Ne nascono suggestive case museo, ma dai caratteri vari: si va dall’eccentrico al minimal, dall’open space alla casa labirinto.

Ne abbiamo raccolte per voi 5 tra le più belle!

 

Foto:  José Hevia

Il restyling di casa H71 a Madrid, a opera dello studio Lucas y Hernández-Gil, è davvero concepita per dare risalto alle opere che contiene. Del progetto razionalista di Luis Gutiérrez Soto, si conservano pilastri e travi in cemento, pareti candide e pavimento in rovere perché nulla distragga l’occhio dai veri padroni di casa. Un open space di 200mq che racchiude opere di J Iribarren, Carla Chaim e Rosa Canina nonché pezzi di design quali poltroncine Paulistano e un tavolo di Marita Segovia.

SCOPRI DI Più: www.elledecor.it/interior-decoration/casa-museo-madrid

Foto: Ruy Teixeira

Operazione non dissimile dalla ristrutturazione di un appartamento a São Paulo del Brasile da parte di Felipe Hess per ospitare la vasta raccolta di opere contemporanee e arredi di design brasiliani del suo giovane cliente. Pavimento di un monolitico grigio industriale, pareti bianche ridotte all’osso per lasciare ai 450mq di questo open space tutta la luce di cui ha bisogno. Un’architettura a scomparsa, molto sobria, che lascia a ogni opera una propria nicchia per essere ammirata senza rivaleggiare con le altre.

SCOPRI DI Più: www.elledecor.it/interior-decoration/open-space-san-paolo-brasile-opere-d-arte

Foto: Nathalie Krag

A Milano, la casa del giornalista Carlo Prada è una via di mezzo tra gusto classico e modernità. Lo dimostra il mantenimento di mobili su misura, decori e infissi originali in puro stile Milano anni 60. L’architetto Hannes Peer ha tuttavia abbattuto alcune pareti e conferito continuità agli ambienti, per esempio con il pavimento azzurro Giò Ponti, o la trasformazione della cucina in una veranda. Il design ha qui largo spazio, con nomi che vanno da Albini, Caccia Dominioni, Zanuso, BBPR, a Ponti e Sottsass e che rimano con quelli dell’arte contemporanea di Christian Rosa, May Hands, Marcel Dzama, Paul Cowan, Jonathan Monk.

SCOPRI DI Più: www.elledecor.it/case/casa-classica-per-arte-contemporanea-carlo-prada

Foto: Douglas Friedman Architectural Digest

Per il restyling della Lakeside Residence in Minnesota, lo studio newyorkese Architecture Research Office punta a realizzare la cornice perfetta per la collezione che la abita. L’edificio anni 70 vista lago viene allora spogliata degli stucchi ingombranti e le stanze ripensate per affacciare sulle corti interne come le sale minori di un museo. Le fotografie di Cindy Sherman e quadri di Agnes Martin e Joan Mitchell si accompagnano alla collezione di design che comprende Marc du Plantier, Adolf Loos e Pierre Paulin.

SCOPRI DI Più: www.elledecor.it/interior-decoration/come-ristrutturare-una-casa-anni-70-lago-minnesota

Foto: Aleksandra Podburtanaja

Gusto eccentrico anche per la dimora londinese di Sigrid Kirk. Seppure progettata in virtù di esigenze eminentemente pratiche (tipo i figli piccoli), non è certo una casa qualsiasi. Basta guardare il divano in spuma di poliuretano che sembra il plastico di un rilievo montuoso di Friedrikson Stallard. Moltissime le opere disseminate per le stanze, come la scultura luminosa di David Batchelor o la scritta al neon di Tracy Emin. Una casa vissuta, accogliente, in cui l’arte entra nel quotidiano e l’accompagna, senza ridursi a oggetto di contemplazione.

SCOPRI DI Più: www.elledecor.it/london-design-festival-2016/casa-museo-sigrid-kirk-intervista


di Stefano Annovazzi Lodi / 14 Giugno 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Come in un film

A Times Square un locale che ricorda i vecchi diner di New York

ristoranti

[Interior Decoration]

Open your eyes

5 soluzioni creative per organizzare un open space in città

top ten

[Interior Decoration]

Eco-chic in Tulum

L'hotel per dormire nella giungla con stile

hotel

[Interior Decoration]

Due cuori e una capanna

Muji progetta un rifugio minimal chic per due da mettere dove vuoi

casa vacanze

[Interior Decoration]

Casa con patio

Un rifugio nel cuore di uno dei quartieri storici di Barcellona

restyling

[Interior Decoration]

500 anni e non sentirli

Il restauro di un'antica torretta medievale divenuta guest house

restyling

[Interior Decoration]

Sport e design

L'open space di un giovane ciclista a Barcellona

restyling

[Interior Decoration]

Micro-casa idilliaca

Sulle coste francesi, Freaks ristruttura un vecchio capanno

casa vacanze

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web