ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I nuovi ristoranti di Roma in cui portare a cena un architetto

Alla scoperta dei nuovi ristoranti più trendy della capitale: 6 indirizzi per 6 quartieri di Roma, dai Parioli a Centocelle

6-nuovi-ristoranti-particolari-a-roma-berbere

6 ristoranti particolari a Roma per un viaggio nella cucina romana. Potrebbe quasi essere l’inizio di una puntata del programma di Alessandro Borghese, invece è il nostro piccolo tour nella capitale, in cui il voto alla location è quello che può ribaltare tutto. Perché quando si pensa a Roma vengono in mente le rovine, le sale sontuose, e piatti non sempre leggeri. Ma qualcosa si muove anche nella capitale sonnolenta, e noi siamo andati a scoprire i ristoranti migliori di Roma, 6 ristoranti in 6 quartieri di Roma.

1. Ristoranti a Roma Nomentano: Berberè

Berberè a Roma sbarca con la sua pizza a farine semintegrali e biologiche macinate a pietra. In barba ai romani, la realtà bolognese ripudia l’impasto troppo sottile ma si fa perdonare con altre qualità. Situato nel quartiere Nomentano, non lontano dal Macro, il ristorante a Roma si sviluppa su due piani e i suoi interni meritano tutta la nostra considerazione.

In un omaggio esplicito al mondo del lavoro industriale (e al non lontano stabilimento Peroni), Comunicattive e Studio Rizoma Architetture strizzano l’occhio alle mense operaie, in chiave leggera. Bianco alle pareti e verde delle boiseries, tavoli in formica con gambe in acciaio, illuminazioni al neon disegnate da Soprattutto Paralumi, il tutto con cucina a vista, per un pasto conviviale e leggero.

Non manca qualche elemento moderno, come la struttura a spirale che ha il suo centro nel bancone in legno, e i wall painting opera dei milanesi Nabla&Zibe.

2. Ristoranti a Roma Parioli: Palmerie

Il nuovo ristorante ai Parioli si chiama Palmerie. Un viaggio tra stili da tutto il mondo a cui si accompagna una cucina altrettanto variegata. Accanto a sale a spiccata ispirazione nord africana troverete suggestioni dell’oriente e un arredamento molto curato che vive nei tanti dettagli che creano l’atmosfera.

Una vastissima selezione di ghiottonerie, dall’est all’ovest, dalla colazione alla cena. I quattro spazi esterni ne fanno un must per i giorni primaverili, e per le esposizioni artistiche che il locale ha in programma.

(Scopri di più: Ai Parioli ha aperto il ristorante per fuggire da Roma)

3. Ristoranti a Roma Prati: Romeo Chef&Baker

Tra i ristoranti di Roma non poteva mancare un ristorante a Testaccio, e Romeo Chef&Baker non si fa mancare niente. Pizza romana, pizza napoletana, griglieria, gelato artigianale, corsi di cucina e chi più ne ha più ne metta. 2000mq di un’ex concessionaria d’auto a disposizione dell’architetto Andrea Lupacchini per continuare il felice format del ristorante lanciato al quartiere Prati.

Lo chef stellato Cristina Bowerman ha un missione chiara: trovare la sintesi perfetta tra cucina pop e haute cuisine. In questo, aiuta di sicuro il cocktail bar curato da Riccardo Gambino: 24 metri di bancone per grandi classici e ardite novità da gustare, se si vuole, con le leccornie del forno. Completa l’opera una sala conferenze per showcase e presentazioni.

Foto: Andreafedericiphoto

4. Ristoranti a Roma Monti: CU_CINA – Food Roots

La giovane Stella Chi è ormai una superstar della cucina romana. Cinese di origine, marchesiana di formazione, con una missione: far coesistere cucina orientale e occidentale senza fusion. Il nuovo ristorante al quartiere Monti è prioprio la sua CU_CINA – Food Roots. L’interno è minimal e tutto costruito intorno alla grande cucina a vista. Negli arredi, abbondanza di legno e ferro… e vetro, a incastonare la fucina culinaria. I tavoli rotondi, 7 cm di legno di rovere sono un omaggio alla tradizione cinese, anche se sono realizzati da Anticaja, a Montesacro. Anche le sedute sono di design: la First Chair di Giovannoni, per Magisdesign, nelle tonalità tortora e oliva realizzate in polipropilene caricato di fibra di vetro stampato in air moulding. Attenzione anche all’illuminazione con la serie di IC LIGHT della FLOS in varie misure, altra rima visiva al leitmotiv della rotondità.

5. Ristoranti a Roma Centocelle: Bar Cento

Per un pasto diverso, provate il ristorante a Centocelle Bar Cento, con la sua Tea room e il suo menù a base di formaggi. Situato in uno dei quartieri della vecchia Roma popolare, un Bar che vuole farvi assaporare i gusti di una volta.

6. Ristoranti a Roma Celio: Perpetual

Per un pranzo tranquillo, Perpetual, non lontano dal Colosseo, è quel che vi ci vuole. Con i suoi interni di legno fossile, e i suoi coperti limitati, è una tappa ideale prima di riprendere l’esplorazione.

www.berberepizza.it

https://romeo.roma.it/

https://www.barcentoroma.com/

http://www.perpetualrome.it/


di Stefano Annovazzi Lodi / 13 Marzo 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Da terminal ad hotel

Il TWA Flight Center di Eero Saarinen da oggi è un albergo

Travel

[Interior Decoration]

Una piadina a Lione

Masquespacio progetta 40 mq coloratissimi dedicati all'Italia

Travel

[Interior Decoration]

Belgrado cosmopolita

La rinascita della città passa per un hotel di design democratico

Travel

[Interior Decoration]

Colombiana a New York

Ispirazione finca per la seconda sede di Devocion a New York

Travel

[Interior Decoration]

Storia delle cementine

Cuore di sabbia e cemento e un'allure tra stile liberty e decò

Costume

[Interior Decoration]

I colori dell’estate in casa

11 colori con cui dipingere le pareti di casa. Subito

Costume

[Interior Decoration]

Cena in terrazza da Prada

A Milano, il nuovo ristorante nella Torre di Rem Koolhaas

Travel

[Interior Decoration]

Marni arriva a Firenze

Un negozio pop dal tocco industriale, dentro a un palazzo antico

Travel

[Interior Decoration]

Destinazione Grecia

Design hotel e resort: le nuove aperture da provare nel 2018

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web