ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Perché i mattoni faccia a vista non passano mai di moda?

8 soluzioni che usano il mattone per dare un nuovo look a interni ed esterni capaci di superare le mode

8-soluzioni-mattoni-faccia-a-vista
Getty Images

Quella di lasciare i mattoni faccia a vista è una tendenza, nel design e nell’architettura, che ha radici profonde ed è destinata a durare, si può considerare un vero e proprio ponte tra passato e futuro. I mattoni pieni o mattoni forati, con la loro forma elementare sono testimoni di ogni epoca, presenze costanti nella storia dell’architettura grazie alle infinite forme che hanno generato, in Italia, più che in qualsiasi altro luogo, dall’età dei Romani fino ai giorni nostri, connotando la maggior parte dei centri storici. 

Nell’immaginario collettivo il mattone è simbolo di casa. In una celebre scena del film Amarcord (1973) diretto da Federico Fellini, la mitica poesia di Calcinazz è dedicata a tutti i muratori manovali che si sono consumati la vita a "fare mattoni" per gli altri, ma non hanno ancora una casa loro. Non è un dato da poco, che per sviluppare la creatività dei piccoli, il produttore di giocattoli danese Lego, abbia fondato il suo impero su piccoli mattoncini colorati assemblabili.

Negli anni questo elemento è stato reinterpretato, passando da elemento costruttivo per murature e coperture, a rivestimento di facciata, esibito anche negli interni. Una trasformazione d’uso che ne ha permesso però la continuità. Infatti quella dei mattoncini a vista, per pareti e soffitto, anche come elemento puramente decorativo, è diventato un trend. Per chi ama i materiali naturali, dai loft newyorkesi alle case di campagna, è in grado di creare atmosfere dall’industriale al vintage, al rustico. 

Di seguito abbiamo selezionato 8 architetture e interni dal mondo, che sfruttano la capacità del mattoni a vista di generare tessiture sempre diverse, in una porzione di muro, un’intera parete o uno spazio al grezzo, che sia lasciato a vista senza essere intonacato, o talvolta appena dipinto rendendolo un dettaglio perfetto negli ambienti contemporanei o per svecchiare interni più classici. 

Per la rivisitazione di una casa vittoriana a Londra firmata Groupwork e Amin Taha Associati, i mattoni a vista per esterni sono stati utilizzati per dare una continuità visiva al contesto. L’edificio mantiene una struttura stand-alone, ma grazie alla facciata in mattoni rossi, una sovrastruttura non portante che fa perfettamente eco agli edifici vicini, si inserisce tra le tipiche case a schiera di fine ottocento. (scopri di più → Mattoni a vista e rivestimenti in legno per una casa a Londra)

Foto © Nick Lehoux

Anche l'azienda di Cupertino rinuncia al total white e nel negozio Apple Store di Brooklyn si presenta con un'immagine inedita. In favore di palette cromatiche più intense, con mattoni rossi arredi in legno si ispira al passato industriale del quartiere dell'ex fabbrica nel quale è ospitato. Uno spazio loft in stile industrial con l’idea di riflettere il nuovo concept promosso da Apple, che mira a integrarsi nella vita pubblica del quartiere e offrire una sorta di community space. (scopri di più → Mattoni a vista e arredamento in legno per l'Apple Store di Brooklyn)

Dagli USA all’Asia. Anche Pechino torna alla tradizione. Così per l'Art Shan, un free cafè nel centro della metropoli, lo studio di interior design Robot3 accontenta un committente nostalgico amante della montagna che vuole far provare ai suoi ospiti la sensazione di respirare l’aria delle vette. Lo fa ricorrendo a materiali ed elementi naturali, mobili in legno, scaffali di piante verdimattoni pieni, che si scoprono percorrendo i diversi livelli (interrato, ammezzato e soppalco) in cui si articola lo spazio in verticale, come una camminata. (scopri di più → Mobili in legno e mattoni a vista in un bar a Pechino )

Foto © Nick Rochowski

Niente di meglio che una rivisitazione contemporanea del soffitto a volta, per trasmettere italianità e innovazione. Il ristorante italiano Fucina, nella zona di Marlyebone a Londra, è un ambiente visivamente dinamico e stimolante grazie al soffitto che disegna una grande onda; fatto a mano con mattoni a vista antichi è formato e deformato per assumere le sembianze dell’interno di un tradizionale forno a legna. (scopri di più → Mattoni faccia a vista per un ristorante italiano a Londra)

 

Foto © Karolina Bąk

Un restyling contemporaneo in Polonia trasforma lo stile industriale in un ambiente caldo e intimo, grazie al recupero dei dettagli storici del magazzino di una fabbrica di marmellata. Uno su tutti: le pareti con mattoni a vista in terracotta lasciati grezzi, che continuano fino a trasformarsi nei caratteristici soffitti a volta, alternate a superfici grezze off-white e a piani di lavoro in marmo bianco. (scopri di più → I mattoncini a vista dell'ex fabbrica marmellata protagonisti di un loft)

In Australia, a Melbourne, in un quartiere caratterizzato da case per operai costruite in epoca vittoriana, lo studio MRTN Architects cura la ristrutturazione e l’ampliamento di una di queste abitazioni nel rispetto degli elementi originali da preservare, ma stravolgendo completamente l’articolazione interna. Un corridoio, pensato come un vero chiostro contemporaneo ornato da un giardino segreto e costruito interamente in mattoni rossi diventa un passaggio, ma anche uno spazio aggiunto, flessibile e poliedrico dove la famiglia può giocare o lavorare e trascorrere dei momenti di relax in continua connessione con l’esterno. (scopri di più → Come ristrutturare una casa storica)

 

Terminiamo con il restyling Made in Italy. Mantenendo sempre una visione internazionale omaggiano il mattone come caratteristica della prima periferia urbana del capoluogo emiliano, i proprietari di un'ex falegnameria nel centro di Bologna, che convertono l’edificio in un B&B di charme, dove respirare un'aria un po' retrò e molto creativa, quasi newyorkese. Negli interni, in contrasto con le pareti raw in mattoni, spiccano il cemento delle finiture e il ferro, interprete protagonista di alcuni elementi di arredo come la scala e le librerie. ( scopri di più → Un indirizzo per dormire a Bologna e sentirsi a New York )

Ancora in Italia, nella provincia di Lucca. Anche qui un restyling, questa volta più tradizionale, di un casale in pietra nella campagna toscana, dove lo studio MIDE Architetti sceglie un approccio rispettoso della struttura originale, che mette in risalto elementi di contemporaneità. L’utilizzo del mattone faccia a vista, della pietra di Matraia e del legno di castagno, talvolta intonacati altre volte lasciati al grezzo, diventa uno sfondo molto suggestivo per esaltare iconici arredi di design moderni. (scopri di più → Il restyling di un antico casale nella campagna toscana)

 


di Laura Arrighi / 10 Marzo 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web