ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

9 piscine bellissime sui tetti del mondo da scoprire quest'estate

Con vista su oceani, natura tropicale o centri storici ecco le più belle piscine sul tetto da cui tuffarsi durante le vacanze

9-piscine-bellissime-sul-tetto
Foto: Courtesy of Design Hotels

Super panorama e piedi nell'acqua? La moda delle piscine sul tetto ha ormai contagiato tutti i paesi del mondo

Cosa c’è di meglio che nuotare in una delle piscine bellissime sui tetti del mondo in una calda giornata estiva? Farlo dall’alto di un tetto! Il trend delle piscine panoramiche sembra aver contagiato il mondo intero e poco importa se la veduta è su un angolo di giungla incontaminata o sul centro brulicante di una grande metropoli occidentale. Per gli appassionati del genere l’importante è che la mente sia alle prese con una vista mozzafiato e il corpo libero di muoversi liberamente nel fresco dell’acqua. Per chi vuole un assaggio ecco alcune location da sogno con piscina sul tetto con vista superpanoramica.

Barcellona: a voi la scelta

Difficile decidere quale sia la parte del paesaggio più interessante: la brulicante città catalana, i vicinissimi Pirenei o l’acqua turchese del Mediterraneo? Dalla piscina sul tetto dell’hotel Central non c’è bisogno di scegliere. Situato nell’animato Barrio Gotico tra la Cattedrale e le antiche mura cittadine, l’hotel è la creazione di due architetti che hanno lavorato a 85 anni di distanza. Il primo, Adolf Florensa, ha concepito l’edificio a imitazione dei primi grattacieli di Chicago, il secondo Oriol Tintoré ne ha seguito il restauro e il restyling per trasformarlo in una revisione contemporanea dove lo splendore neoclassico incontra la modernità urbana. Uno degli elementi moderni è stata la trasformazione radicale dei tetti dell’edificio che ora ospitano una modernissima piscina a sfioro dove l’acqua “tracimando” dal lato esterno produce l'effetto ottico di nuotare in una vasca senza confini. Per farla diventare l’hotspot cittadina l’ha anche fornita di una struttura in vetro che ospita uno dei più trendy rooftop Sky Bar di Barcellona.

Paphos, Cipro: isola nell’isola

Sull’isola dedicata ad Afrodite, su una collina che sovrasta la cittadina di Paphos, a Cipro, troviamo un boutique hotel che punta tutto sulla grafica e il monocromo in una revisione molto aggiornata delle tradizionali case bianche in calce tipiche dell’area greco-cipriota. Una struttura total white a diverse elevazioni si è arroccata sulla collina godendo così di una vista che diventa uno degli optional più ambiti di tutto il progetto. Gli interni curati dalla designer parigina Joelle Pleot utilizzano materiali naturali come il vetro e il marmo utilizzato anche come base per la piscina con vista panoramica posta sul tetto. La fonte di ispirazione per la designer è la volontà che l’architettura possa facilmente identificarsi con i colori del Mediterraneo e nonostante la grafica rigorosa l’esperimento è assolutamente riuscito.

Gothenburg, Svezia: vista da nord

Nuotare ad occhi aperti? Attenzione alle vertigini! Immersi nell’acqua calda della piscina sul tetto dell’Hotel di design Avalon potrete nuotare e contemporaneamente ammirare il panorama che vi cirocnda. Grazie alla piscina posta sul tetto, un edificio degli anni 70 dall’architettura un po’ scontata ha recuperato una nota rock. La piscina sul tetto dell’Hotel di design Avalon, infatti, sembra sia stata inserita trasversalmente al tetto per creare una sorta di “fuoriuscita”. Questa parte sporgente è stata pavimentata con una spessa lastra di vetro che permette di nuotare e contemporaneamente ammirare il panorama sottostante, vietato però rimanere a bocca aperta ammirati da tanta bellezza, rischiereste di bere!

Bolzano, Italia: piscina o laghetto alpino?

Un panorama dall’alto della montagna? Ancora più in alto se scegliete la piscina dell’Hotel Vigilius. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, ci si arriva solo dopo un breve tratto in funivia. In questo caso si è sfruttato la costruzione a livelli dell’edificio montano per intervenire con una doppia piscina: la più alta interna sembra quasi riversarsi nella seconda costruita all’esterno. L’edificio eco-sostenibile, a pochi chilometri dal confine con l’Austria, è stato coerente anche con la costruzione delle due piscine che sono state inserite nel paesaggio con molta discrezione e grazie all’elemento fluido paiono essere la naturale liaison tra interni e natura circostante. Ecco allora che la piscina si trasforma in una sorta di palco da dove poter ammirare la natura e contemporaneamente rappresentare un elemento organico nel quale immergersi. Per fare questo la fonte di ispirazione non poteva che essere il laghetto alpino, elemento dei più frequenti nella zona montana sud tirolese (leggi anche → Ospitalità ecologica).

Reykjavik, Islanda: giaccio bollente

Chi l’ha detto che la piscina sul tetto sia prerogativa dei climi caldi? Ecco una meravigliosa eccezione. Immersi nel caldo tepore della piscina dell’hotel ION si può ammirare la neve almeno sei mesi all’anno mentre nel resto dell’anno il terreno scuro di origine vulcanica dà al apesaggio una connotazione vagamente raw. A questa nota si adatta perfettamente la piscina che sfrutta il terreno terrazzato per offrire una panorama inconsueto e contemporanemanete la comodità di una tettoia che, in queste latitudine, non appare un inutile lusso. Per sottolineare questo stile raw e contemporaneo sono state costruite delle gigntesche colonne obblique in cemento grezzo lasciato a vista. 

Khao Lak Tailandia: piscina laguna

Un tipico resort tailandese con un twist super grafico. Il complesso riesce a creare nonostante la sua architettura molto lineare, un complesso gioco di volumi nei quali si nascondono le numerose suite di lusso. Tutto questo con la massima attenzione alla eco-sostenibilità e al rispetto dell’ambiente. Per questo nonostante il resort Casa de la Flora sia di notevoli dimensioni, l’interazione con la natura riesce totalmente. Per fare questo anche i tetti semi inclinati che compongono questa scacchiera eco-chic sono stati ricoperti di un prato verde. Un altra elemento importante in tal senso è stata la decisione del designer di trasformare l'immancabile piscina in una mini laguna dal fondo scuro capace di nascondersi tra i vari dettagli architettonici e di stemperarsi tra la natura predominante.

Sithonia, Grecia: dalla piscina allo Ionio

Una lotta all’ultimo lembo di turchese: difficile stabilire quale sia l’azzurro più vivido tra l’acqua della piscina e quella dell’Ionio. Nella penisola di Sithonia tra il Monte Athos e le isole Cicladi, questo hotel è stato concepito dai designer dello Studio Beetroot con la volontà di rinnovare l’identità del resort classico mantenendo come priorità gli elementi di relax e comfort: amache, morbidi divani e chaise longue si alternano ad elementi provenienti dalle collezioni di Philippe Starck e Achille Castiglioni. Per la piscina si è giocato su un rapporto armonico tra morbide forme organiche e il minimalismo raw del cemento a vista.

Madera, Portogallo: green tropicale

Dell’antico vulcano che diede origine all’arcipelago di cui Madera rappresenta la città più importante si vede ben poco, ma da questa piscina sul tetto dell’hotel The Vista vedrete perfettamente sia la città che la natura verdeggiante, meraviglioso cuore tropicale del Portogallo. Per contrasto l'interior designer portoghese Carvalho Araújo sceglie per le pareti interne il bianco e per gli arredi uno stile minimalista basato sul legno chiaro e pavimenti di pietra scura. Confidando totalmente nel senso di semplicità offerto da madre natura, l’architetto Tiago Oliveira si adegua al paesaggio roccioso situando il suo progetto su una scogliera di ardesia. Sfruttando la vista panoramica vengono creati diversi circuiti che si intersecano o si uniscono in certi punti. Le superfici sono state lasciate volutamente piatte in modo da creare molte ombre capaci di scolpire l'intero spazio. Sicuramente nella sequenza di innumerevoli eye-catchers il più visibile è la piscina concepita come un’enorme vasca dai muri molto spessi, quasi uno statement sul declivo roccioso.

Buzios, Brasile: vista “insolita”

Oppure ai Tropici possiamo andarci davvero: come seconda location extraeuropea abbiamo scelto il Brasile perchè certi che questa piscina a picco sull’Oceano Atlantico avrebbe affascinato anche voi. Siamo a solo due ore di auto da Rio de Janeiro, precisamente a Buzios il paesino di pescatori che affascinò Brigitte Bardot negli anni ’60 e da allora molto poco è cambiato. Tutto questo permette all'Insólito Boutique Hotel di essere ancor oggi un'oasi di tranquillità immersa in una collina rocciosa, con una splendida vista sulla spiaggia di Ferradura, con la quale sembra fondersi perfettamente grazie a progetto dell’architetto Otavio Raja Gabaglia che combina una struttura di massimo due piani con tipici materiali portoghesi come pietra, travi in legno, tegole di terracotta e vetro. Le venti suite dell'hotel sono ricche di dettagli artistici e comfort eco-sostenibile ma soprattutto di una piscina a picco sulla scogliera con vista manifica vista sulla baia a nord di Cabo Frio.

www.designhotels.com


di Paola Testoni / 17 Luglio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Qualcuno ha detto colore?

Ristrutturazione tra antico e moderno alla Wes Anderson

Uffici di design

[Interior Decoration]

Lusso ginnico

Gentlemen club? No, palestra! Nasce il club più esclusivo di Londra

design&wellness

[Interior Decoration]

Appartamento plug & play

Parte da Amsterdam l'idea che cambia il concetto di abitazione

hotel di design

[Interior Decoration]

Coworking di lusso a NYC

Un club privato, ecco la nuova frontiera per gli uffici di design

uffici di design

[Interior Decoration]

Una casa-palafitta sospesa

Quando l'architettura si deve adeguare al terreno e alla natura

Casa moderna

[Interior Decoration]

Restyling colorato in Israele

Un Duplex ristrutturato con il colore per una giovane coppia

Restyling

[Interior Decoration]

Un loft moderno e raw

Ex centrale del gas a Melbourne diventa casa dal sapore industriale

Restyling

[Interior Decoration]

Restyling in punta di piedi

Una casa mediterranea si rifà il look, senza tradire la propria identità

restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web