ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Hotel Amsterdam: un nuovo indirizzo

Room Mate Aitana: l'albergo ideale dove trascorrere un week end in Olanda

Room Mate Aitana: un nuovo albergo dove dormire ad Amsterdam. Si tratta di un hotel costruito a ridosso del fiume Amstel, caratterizzato da una costruzione che si incunea come un prisma tra le strade della nuova isola artificiale costruita sull'acqua.

Ultimo arrivato della catena Room Mate Hotels fondata dalla spagnola Kike Sarasola, l'hotel unisce comfort, design contemporaneo e arredi di ultima generazione.

È una nuova forma di ospitalità. Gli alberghi di questa portano tutti un nome proprio - Aitana in questo caso – e hanno una  spiccata personalità, proprio come gli amici ai quali si fa visita in giro per il mondo. È questa la filosofia che li accomuna. Nel caso della metropoli olandese, è stata selezionata una location strategica a pochi metri dalla Stazione Centrale e a 15 minuti da Piazza Dam, nel cuore della città.

L'involucro, in vetro, acciaio e cemento armato, porta la firma dell'architetto olandese Jan Bakers. Gli interior sono del designer spagnolo, Tomas Alia, il quale sta attualmente progettando lo Stadio Olimpico di Doha, che ospiterà la 2022 Fifa World Cup, e il Palazzo degli sceicchi del Qatar.

Tornando agli interni, ogni suite o camera ha un suo tratto distintivo. Le stanze sono  tutte luminose, rese particolari dal tipo di arredo scelto e dai rivestimenti adittati: ad esempio pannelli decorativi con effetto basso rilievo affiancati ad abat-jour custom made, vasche da bagno freestanding e tappeti geometrici Ligne Roset.

La lounge è un must, perfetta anche per appuntamenti e happy hour. Una parete decorata a mosaico si staglia su sedute, divani e poltrone dai colori forti mentre da un lato l'ampia hall viene illuminata da enormi vetrate. La parete opposta è tratteggiata dai ballatoi che danno accesso ai diversi piani e alle stanze.

I numeri? 284 camere distribuite su 12 piani, con 6 tipologie di camere, 7 sale riunioni, ristorante, lounge bar, area business, centro fitness e porto turistico. Per non parlare delle suite che regalano viste mozzafiato sulla città.


di Eugenio Cirmi / 24 Giugno 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

A pranzo tra le piante

A Barcellona un ristorante vegetariano che offre un'oasi verde di pace

ristoranti

[Interior Decoration]

Vivere da diversamente abile

Conservare il passato senza rinunciare alle esigenze attuali

Casa moderna

[Interior Decoration]

L'interior design a Roma

Cantiere Galli Design, l'indirizzo per design lovers della capitale

negozi di design

[Interior Decoration]

Anima bipolare

Spazi ristretti risolti con una diagonale in un caffè di Adelaide

lounge bar

[Interior Decoration]

Loft sì, ma piccolo

Open Space, stile industrial e doppie altezze per questa casa in Spagna

Loft

[Interior Decoration]

Ci si vede all’elefante

A Francoforte un bar che sembra un grande origami blu

lounge bar

[Interior Decoration]

Dormire in un ex- magazzino

Un boutique hotel ricco di storia industriale nasce a Singapore

Hotel

[Interior Decoration]

Casa DIY ad Amsterdam

Creare con i progettisti spazi di design, funzionali e flessibili

Loft

[Interior Decoration]

Vintage e tattoo al ristorante

Un ristorante a Hong Kong arredato per portarci nella mente dello chef

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web