ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Casa moderna e arredi contemporanei

Pierre Charpin firma gli interni di un appartamento di Le Corbusier

A Marsiglia Pierre Charpin ha da poco ultimato, con originalità e rispetto, l'interior design di un'icona dell'architettura moderna: l'Appartement N° 50 all'interno dell'Unité d'Habitation progettata nel 1953 da Le Corbusier.

Dopo Jasper Morrison, Konstantin Grcic e i fratelli Bouroullec che l'hanno preceduto, è la volta del designer francese e della sua originale visione. Merito del padrone di casa Jean-Marc Drut. Questo signore sin dal 2008 apre le porte della sua abitazione invitando ogni due anni progettisti contemporanei di fama internazionale a ri-decorare l'appartamento dando loro carta bianca.

Fino al 15 agosto, gli appassionati di architettura degli interni potranno visionare l'installazione che comprende un mix eclettico di arredi sperimentali, pezzi in edizione limitata e mobili di design realizzati da note aziende del settore. Sono pezzi che si scostano dallo stile minimalista e industriale delle tre versioni precedenti, caratterizzati da forme sinuose che ricorrono a un uso massiccio di colori e tonalità vibranti.

Si tratta di arredi e oggetti d'autore super selezionati che completano le stanze in maniera armonica intonandosi alla perfezione con il legno del parquet e l'intonaco bianco delle pareti. Tra questi: la collezione coloratissima di vasi Série Écran per Galerie Kreo, che luccicano se investiti dai raggi del sole, tavoli Crescendo con decorazioni a mosaico sui piani e le lampade da tavolo Desa di Ligne Roset.

Immancabile, tra i capolavori firmati da Charpin, la sedia in metallo Chaise Empilable del 1993, un modello impilabile in acciaio e fibra di vetro con schienali ricurvi. Tra gli arredi più originali vanno citati i contenitori mensole Via, un mini labirinto affisso al muro in polistirolo colorato.


di Eugenio Cirmi / 18 Luglio 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Salotto europeo

A San Francisco l’hotel di lusso con mobili vintage del vecchio continente

Travel

[Interior Decoration]

Ristorante o fiorista?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web