ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Villa sulla spiaggia in Nuova Zelanda

Una casa di vacanza che reinterpreta il tipico bungalow con vista mare

Chi per le proprie vacanze non sogna mete lontane e una casa sulla spiaggia a pochi passi dal mare? Quella che oggi è una spaziosa abitazione familiare di 279 metri quadrati un tempo era un bach, il tipico bungalow di vacanza neozelandese, di solito composto da due stanze e una piccola veranda.



Situata a Raglan - prima destinazione in Nuova Zelanda per gli amanti del surf - Nihinihi è una villa su due livelli progettata dallo studio Dorrington Architects & Associates e che del bach mantiene lo stile sobrio ed essenziale.



A pochi metri dalla spiaggia, la casa ottimizza l'apporto di luce naturale attraverso l'impiego di ampie vetrate a tutt'altezza. Concettualmente l'abitazione si compone di due volumi in legno nero impiallacciato, poggiati su un basamento in calcestruzzo, dove è stato ricavato un doppio garage, abbastanza ampio da ospitare una barca.



Il primo volume ospita le due camere da letto e un bagno con lavanderia, mentre nel secondo trova posto un luminoso soggiorno open space che guarda a Nord Ovest e in cui risulta evidente il concetto di apertura verso l'esterno tipico del bach. Nel mezzo, una struttura in policarbonato che funge da elemento di unione, visiva e funzionale, e che ospita una veranda protesa verso il giardino.



Come accade con le tradizionali case di vacanza neozelandesi, gli interni sono improntati a un'estetica sobria e a un'eleganza informale: pochi mobili su misura, abbondanza di luce e aria, spazi flessibili e libertà compositiva.


di Marzia Nicolini / 4 Luglio 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

[Interior Decoration]

Hotel di design a Providence

The Dean mette a frutto le idee degli studenti

Travel

[Interior Decoration]

5 in 1 sotto lo stesso tetto

Cos'è Edit, il nuovo concept di food alle porte di Torino

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web