ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Arredo terrazzo, da Lisbona una soluzione per arredare con stile il balcone

Atelier Data unisce l’effervescenza del ritmo cittadino al relax del verde, il panorama urbano e un’incontaminata area di alberi secolari

arredo-terrazzo-mobili-giardino-lisbona
Richard John Seymour

Pochi muri e colori bianchi aiutano a integrare l’appartamento con le due aree in cui è posizionato, mentre all’interno, una parete funzionale ospita angolo cottura e spazi di stoccaggio: basta un clic sui pannelli per cambiare la funzione delle stanze

L'arredo del terrazzo ci offre l'opportunità di vivere in città come fossimo in campagna, di unire l’effervescenza del ritmo cittadino al relax del verde, il panorama urbano e un’incontaminata area di alberi secolari: in fin dei conti è questo il desiderio della maggior parte di coloro che scelgono un’abitazione, non rinunciare alle attrattive della città ma godere della quiete degli spazi verdi grazie a balconi grandi o piccoli.

E questa è anche la missione che si sono prefissi gli architetti di Atelier Data per questa abitazione in uno dei quartieri degli anni ’30 di Lisbona. L’appartamento, di 180 m2, che occupa i due ultimi piani dell’edificio, beneficia di due viste panoramiche: la prima a nord-est su un interessante paesaggio urbano, la seconda, a sud-ovest, rivolta verso un importante parco di alberi secolari.

Una location privilegiata che andava assolutamente sfruttata nel progetto di riqualificazione abitativa. Si è quindi cominciato a riadattare la funzione degli spazi e ad articolarli in maniera più continuativa: tolte alcune pareti si è coinvolta la grande terrazza facendola diventare, grazie ad una spaziosa porta-finestra, parte integrante dell’assetto abitativo.

L’appartamento è stato poi diviso il tre aree, quella sociale (soggiorno, sala da pranzo, cucina, biblioteca) quella privata (con le camere da letto al primo piano) e quella dei servizi con la concentrazione delle infrastrutture e dello stoccaggio all’interno di una parete funzionale di oltre 11 metri di lunghezza.

È proprio questa che rappresenta l’elemento mutevole della casa e ha la capacità di cambiare le funzioni abitative: i pannelli aperti rivelano per esempio un angolo cottura che trasforma la stanza di lavoro in una cucina, mentre altri pannelli, da aperti rivelano le scale e da chiusi regalano privacy al locale.

Basta un clic per cambiare volumi, funzioni e gerarchie degli spazi abitativi. Un’attenzione particolare si è poi data alla scelta dei materiali col fine di rafforzare la luce naturale attraverso l'ampio uso del colore bianco e l’inserimento di elementi “natural” ispirati al verde del parco che si vede dalla finestra in questo caso reinventato all’interno di un ambiente domestico.

www.atelierdata.com

SCOPRI ANCHE:
 Il restyling di una casa a Lisbona
Restyling di una residenza d'epoca a Lisbona


di Paola Testoni / 19 Novembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Un attico baciato dal sole

A Palermo minimalismo ed ergonomicità su due livelli

restyling

[Interior Decoration]

Location! Location! Location!

Roma e i nuovi progetti per l’abitare contemporaneo

interviste

[Interior Decoration]

Polvere di stelle

Femminilità a colori: il pop up store di Paula Cademartori

negozi di design

[Interior Decoration]

Mix balinese

Un boutique hotel a Bali tra arte, natura, design e vintage

hotel

[Interior Decoration]

Cafè No. 19, vintage alla greca

Un nuovo locale ispirato alle vecchie gastronomie greche di Melbourne

ristoranti

[Interior Decoration]

New style new life

Questa volta Dmail reinventa se stessa

negozi di design

[Interior Decoration]

Londra ha un cuore sardo

Il ristorante Olivo racconta tra menù e design la bellezza di un'isola

ristoranti

[Interior Decoration]

Tempi di vendemmia

In Catalogna il minimalismo contagia anche le cantine

food e design

[Interior Decoration]

I pastelli di Odette

A Singapore un ristorante francese punta tutto sui colori soft

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web