ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Caffè e spa, l'ecosistema green più belli di Hanoi

Un piccolo ecosistema in un locale: vi raccontiamo il Koi Cafè & Spa, unico nel suo genere, dove protagonista è una natura armonica sposata a un progetto “verde”

bar-ad-hanoi-vietnam-koi-cafe-spa

Farming Studio, con sede sia a Brescia che in Vietnam, ha ultimato il Koi Cafè & Spa, ad Hanoi, caratterizzato da una progettazione ispirata all’agricoltura urbana tramite l’impiego di un sistema acquaponico. Grazie a quest’ultimo è stato sviluppato un vero e proprio ecosistema. Nella struttura infatti convivono pesci, acquari, e coltivazioni, rendendo omaggio oltretutto a una vecchia leggenda vietnamita, che vede protagonista proprio il pesce koi, la nostra carpa, la quale, nella cultura orientale, simboleggia perseveranza e tenacia. 

Leggi anche → I colori del Vietnam fotografati dall'alto

Si tratta di un capolavoro di creatività e ingegno da parte di Farming Studio e l’effetto “wow” è assicurato. Ma in cosa consiste questo ecosistema? Partiamo dalla impattante cascata, la quale dapprima incontra una vasca intermedia per poi precipitare in un laghetto popolato dalle carpe che spiccano per le loro nuance rosse e bianche. Osservando il tutto, l’impatto visivo ed emotivo è notevole. Al centro del progetto, la coltivazione acquaponica, ossia l’acquacoltura e la coltivazione fuorisuolo idroponica (che fa uso, al posto del terriccio, di argilla espansa, lana di roccia e fibra di cocco) operano in perfetta simbiosi.

Da manuale “green” il funzionamento dell’impianto: l’acqua dell’acquario viene pompata e veicolata dove prospera la vegetazione. Le deiezioni delle carpe fungono da naturale fertilizzante per il mantenimento delle piante, le quali, assimilando gli scarti, purificano l’acqua. Quest’ultima, assumendo la forma di cascata, si rigetta nel laghetto, completando il ciclo biologico. I pesci non sono un mero ornamento, ma l’anima di un percorso eco, asieme alla coltivazione fuori terra, che elimina l’impiego di antiparassitari e diserbanti, riducendo l’inquinamento. 

Il verde del Koi Cafè è piacevolmente spezzato dal viola del glicine, mentre nel punto più alto dell’edificio, spiccano i pannelli solari per produrre energia. E che dire del chilometro zero? Il locale infatti serve soltanto gli ortaggi coltivati nella struttura, in nome di un regime dietetico salutista e della consumazione di alimenti freschi legati alle stagioni.  Infine, eco sostenibilità anche nella selezione dei materiali. Farming Studio ha optato per il legno ottenuto da pallet riciclati per gli arredi e per il soffitto, armonizzando tutte le aree del bar con il verde, con l’acqua, con un’idea generica di pace e di benessere. La facciata esterna è traforata e, come la parete di fondo, è stata edificata usando elementi curvilinei in laterizio, disposti in modo da apparire delle sorte di squame, richiamando il tema centrale delle carpe. Anche in questo caso Farming Studio ripropone un progetto di architettura che esalta il rapporto con la natura, da sempre punto di forza del suo operato. 


di Elena Marzorati / 26 Dicembre 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Salotto europeo

A San Francisco l’hotel di lusso con mobili vintage del vecchio continente

Travel

[Interior Decoration]

Ristorante o fiorista?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web