ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Una casa moderna ventilata e luminosa sulla baia di Sagami

All'alta densità abitativa giapponese, Store Muu risponde con una villa che coniuga i benefici del paesaggio naturale con la privacy

01-gap-house
ViBRAphoto/Yoshihiro Asada

L'interno luminoso della Gap House, la casa unifamiliare progettata dallo studio STORE MUU design sulla suggestiva baia di Sagami. Grazie alle mezze altezze gli ambienti sono percepiti come un unico grande spazio senza soluzione di continuità

Progettare una casa moderna che sia aperta verso l’esterno e conservi al tempo stesso una dimensione privata, protetta da un contesto densamente edificato, è la sfida alla quale ha risposto l’architetto Ippei Kimoto di STORE MUU design nel progetto per una villa unifamiliare a Kanagawa in Giappone. Da un lato abbiamo un paesaggio naturale che può offrire innumerevoli benefici, dall’altro l’opera dell’uomo dalla quale è necessario isolarsi per mantenere la propria intimità. La Gap House - il nome è significativo - riesce a colmare questo scarto.

La costruzione, che si affaccia sulla suggestiva baia di Kanagawa in Giappone - caratterizzata quasi tutto l’anno dal clima mite e temperature piacevoli -, è chiuso in un piccolo lotto di 98 mq interamente circondato da case. L’architetto ha deciso di giocare sulla volume e sulla disposizione interna per fare in modo che la dolce brezza che arriva dal mare, entri attraverso la parete nord della villetta moderna e fluisca ininterrottamente negli spazi interni.

Il volume compatto dell'abitazione moderna è caratterizzato da un perimetro irregolare scavato da logge e terrazzi, che occupa tutta la superficie del lotto, con un parcheggio nella parte anteriore, e un giardino sul retro.

L’interno minimal si sviluppa su tre piani ed è organizzato in modo tale che tutto lo spazio venga percepito senza soluzione di continuità. Grazie alle mezze altezze, soggiorno, cucina e sala da pranzo al primo e secondo piano sono come un unico grande ambiente di dimensioni importanti, reso unitario anche grazie ad un unico pavimento in parquet.

 

La scala è l’elemento che lega gli ambienti tra loro. I corridoi e i disimpegni sono ridotti al minimo e il passaggio tra le stanze, da quelle private che rimangono ben isolate, a quelle comuni, avviene in modo fluido.

Al secondo piano, una sala giochi per i bambini è stata pensata come uno spazio polifunzionale trasformabile. All'occorrenza può diventare una camera da letto per gli ospiti con affaccio diretto sulla zona living grazie alla doppia altezza.

Le finestre e porte finestre posizionate strategicamente in tutte le stanze e il soffitto alto massimizzano l’illuminazione e garantiscono la continua ventilazione.

 

www.storemuu.com

SCOPRI ANCHE:

Total white per una casa moderna in sud africa ricca di arredamento design
Casa total white: come arredare un appartamento in stile minimal


di Laura Arrighi / 4 Novembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Un attico baciato dal sole

A Palermo minimalismo ed ergonomicità su due livelli

restyling

[Interior Decoration]

Location! Location! Location!

Roma e i nuovi progetti per l’abitare contemporaneo

interviste

[Interior Decoration]

Polvere di stelle

Femminilità a colori: il pop up store di Paula Cademartori

negozi di design

[Interior Decoration]

Mix balinese

Un boutique hotel a Bali tra arte, natura, design e vintage

hotel

[Interior Decoration]

Cafè No. 19, vintage alla greca

Un nuovo locale ispirato alle vecchie gastronomie greche di Melbourne

ristoranti

[Interior Decoration]

New style new life

Questa volta Dmail reinventa se stessa

negozi di design

[Interior Decoration]

Londra ha un cuore sardo

Il ristorante Olivo racconta tra menù e design la bellezza di un'isola

ristoranti

[Interior Decoration]

Tempi di vendemmia

In Catalogna il minimalismo contagia anche le cantine

food e design

[Interior Decoration]

I pastelli di Odette

A Singapore un ristorante francese punta tutto sui colori soft

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web