ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Una casa moderna nata dal restyling di un ex magazzino

In un edificio industriale di Sydney, Josephine Hurley progetta un appartamento che dialoga con il passato attraverso la stratificazione di superfici bianche e grigie, legno e mattoni

Una casa moderna nata dal restyling un magazzino situato in uno degli edifici storici più noti di Sydney, il caratteristico Edwards & Co, reinterpreta in chiave contemporanea l’architettura preeistente, nel rispetto del suo passato industriale.

Il palazzo, che sorge all’angolo di una stretta strada di Surry Hills, un sobborgo in rapida espansione della metropoli australiana, si sviluppa in altezza, e i suoi due ultimi piani panoramici sono stati scelti da un talentuoso musicista per ospitare il proprio rifugio creativo. Così, dove nel 1920 c’era era una fabbrica di tè e, più recentemente, un'agenzia di pubblicità, lo studio Josephine Hurley Architecture ha riconvertito 300 metri quadrati in una residenza privata che si estende su due livelli. 

L’idea di progetto ha giocato sull’inserimento di elementi puntuali e contenuti: mobili dalle linee pulite ed elementi di arredo minimali si inseriscono in modo discreto negli ambienti permettendo di svelare e celebrare la preesistenza, con un ritorno al concetto di open space proprio degli edifici industriali. 

Il sesto piano, che ospita la casa-studio ed è caratterizzato da una grande finestra ad arco, è stato completamente liberato. Riducendo al minimo le pareti divisorie e giocando sui dislivelli del pavimento per sottolineare le diverse funzioni, l’architetta australiana ha generato uno spazio confortevole, pratico e flessibile. La manipolazione della superficie del pavimento ha permesso inoltre di installare gli impianti tecnici preservando il sistema esistente di solai e travi in calcestruzzo del soffitto. 

Al piano superiore, una guest house progettata con lo stesso principio si affaccia sul tetto. Da una grande vetrata, che permette agli ospiti di godere dell’outdoor rimanendo nel soggiorno, si accede alla terrazza panoramica con vista sulla città. I confini labili giocano un ruolo fondamentale nel rendere fluidi i flussi di movimento e nell’evitare di avere spazi residuali. I limiti tra le funzioni più private non sono definiti e vedono vasche da bagno affacciarsi sulle camere da letto o sulla terrazza creando un rapporto dentro-fuori, interno-esterno, senza soluzione di continuità. 

Una raffinata tavolozza di materiali e colori, dal grigio caldo al legno accostati a moderne superfici bianche che contrastano talvolta i tradizionali muri in mattoni, è stata scelta per la sua eleganza ed economicità, ma anche per durevolezza e praticità. L’appartamento in Surry Hills è un progetto all’insegna della sostenibilità. Moderno, funzionale e accogliente è caratterizzato da un fascino e da un carattere di altri tempi che scaturiscono proprio da quella stratificazione lasciata a vista di diverse anime, epoche e storie, del passato e del presente. 

www.josephinehurley.com

SCOPRI ANCHE: 

Recupero di un sottotetto trasformato in open space

 → Prima e dopo: la ristrutturazione di una casa anni 50 a Sidney in stile contemporaneo

 → Casa total white: come arredare un appartamento in stile minimal


di Laura Arrighi / 1 Settembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Filosofia dello spazio

Il restyling di un monolocale a Kyoto, giapponese e contemporaneo

restyling

[Interior Decoration]

Vacanze green con vista

Relax, natura e buona cucina, un indirizzo in Tirolo

hotel

[Interior Decoration]

Abitare tra le nuvole

Pareti blu e nascondigli segreti per un appartamento a Taiwan

restyling

[Interior Decoration]

Il loft che non è un loft

Pareti curve e toni caldi: dimenticate tutto quello che sapete sui loft

restyling

[Interior Decoration]

Minimalismo vittoriano

Unire due stili e due atmosfere: a Londra l’esperimento è riuscito

lounge bar

[Interior Decoration]

Un'oasi in città

A Firenze, un salotto open air per la socialità e il relax

negozi di design

[Interior Decoration]

Nido creativo per due

Cork study, uno spazio ecosostenibile per artisti a Londra

edifici ecosostenibili

[Interior Decoration]

Prada apre a Saint Barts

Uno store in stile esotico tipico delle case sudamericane anni '50

negozi di design

[Interior Decoration]

Lo stupore di Marcel Wanders

Un complesso residenziale ispirato agli elementi della natura

edifici ecosostenibili

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web