ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

A Torino c'è una casa così strana che hanno deciso di chiamarla Casa Pazza

In salotto un parcheggio per moto e una palestra d’arrampicata: quando la casa è pensata come divertimento tutto diventa possibile

casa-pazza-torino-studioata
Barbara Corsico

La Casa pazza a Torino di Studioata: uno strumento ludico per sperimentare divertendosi

Chi non vorrebbe vivere in una casa pazza dove tutto, o quasi, è permesso? Una casa strana che abbatte i tradizionali termini interno/esterno e fa penetrare la città grazie alla funzionalità di parcheggio, bici e moto e grazie ai materiali utilizzati: dal ferro arrugginito alle mappe cittadine

Una casa così esiste e si trova a Torino dove gli architetti di Studioata hanno riconvertito un ex istituto fisioterapico (e prima ancora agenzia assicurativa) in una “villa urbana” di tre livelli e mezzo profondamente radicata nel tessuto cittadino.

Con le sue superfici importanti e i suoi spazi inconsueti l’abitazione diviene presto una “casa-strumento” con il fine dichiarato di sperimentare divertendosi.

 

E allora niente paura dei contrasti! Questo è un luogo dove la palestra di arrampicata in salotto si sposa senza complessi con la cucina minimalista in total white, dove i materiali hanno un ampio ventaglio e vanno dal cemento a vista al marmo, e soprattutto, dove gli arredi includono una lampada di Ikea appoggiata sul tavolo firmato Le Corbusier.

 

Poi uno spazio occupato da un’enorme parete lavagna dove scrivere messaggi e promemoria -ma, niente paura, c’è anche lo spazio per parcheggiare la moto!- quindi la biblioteca con specchio roccoccò, piano e calciobalilla, lampadari in origami di plastica a taglio diamante, tanti lucernai curiosi e pareti in legno che si trasformano in parquet.

Infine un divano che si smonta in morbidi cubi e l’indovinato accostamento dei colori grigio e senape.

Casa Pazza è fra le opere visitabili durante la prima edizione di Open House Torino che avrà luogo nel weekend del 10-11 giugno 2017.

www.studioata.com

 


di Paola Testoni / 19 Maggio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Biarritz in un fine settimana

Il meglio della città secondo il New York Times

Itinerari

[Interior Decoration]

Il nuovo classico

Uno stile evergreen al di sopra delle mode

casa classica

[Interior Decoration]

Dove dormire a Bruxelles

2 b&b e 1 hotel bellissimi dove sentirsi a casa

hotel

[Interior Decoration]

C’era una volta un convento

Vecchi soffitti e colori per un appartamento nel centro di Roma

restyling

[Interior Decoration]

Tra una cena e una porcellana

A cena in un ristorante dentro una fabbrica di ceramiche cinesi

ristoranti

[Interior Decoration]

La vie en rose!

Ispirazioni da 5 interni tutti rigorosamente rosa

pareti colorate

[Interior Decoration]

Non solo coworking

A Milano arriva Spaces e il suo interior design è geniale

coworking

[Interior Decoration]

Vado a dormire in prigione

Un carcere in Olanda è stato trasformato in un ostello

hotel

[Interior Decoration]

Il museo del gelato

A Los Angeles uno spazio per tornare bambini

musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web