ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Casa total white: come arredare un appartamento in stile minimal

Il bianco è ormai un must negli interior che si tratti di spazi in palazzi antichi, case di nuova realizzazione o loft contemporanei

casa-total-white-stile-minimal-villa-capri-living
Kasia Gatkowska

Effetto giardino d'inverno in soggiorno. Il tessuto di Livio De Simone cambia volto alle poltrone anni '40 in bambù. Divano di Gervasoni, design Paola Navone; tavolini di Cassina; lampada sul fondo di FLose a destra di Nemo

La casa total white in stile minimal, talvolta anche con arredamento total white, è un classico dell'interior design moderno che si ritrova sia all'interno di prestigiosi palazzi storici che dentro architetture di nuova realizzazione o loft ricavati da suggestivi building industriali. Di fatto, data la versatilità del colore bianco – assimilabile alla potenzialità creativa della pagina immacolata dello scrittore - gli amanti delle case total white sono sempre di più e spaziano dallo stile di arredo country allo shabby chic fino al grado zero di certi interni japan style dove il must è arredare bianco: una tendenza che coinvolge non solo il living o la zona notte ma che comprende cucina total white e bagno total white magari super accessoriato e ultra tecnologico.

Certo, per molti l'effetto bianco corrisponde ad una sorta di purismo, un ritorno al segno meno di certe architetture dei maestri del moderno che rimanda a nomi altisonanti come quello di Le Corbusier, autore di capolavori come Villa Savoye a Poissy, del 1929, o Villa Stein a Garches del 1927. In realtà il total white con la sua duttilità si adatta facilmente sia ad un gusto classico che ad uno contemporaneo e, nell'eclettismo che caratterizza l'interior decoration di oggi, si sposa sia con mobili d'autore dalle linee nette sia con pezzi vintage dalle forme più morbide come le poltrone anni '40 in bambù, rivestite con tessuto di Livio De Simone, che arredano il soggiorno-giardino d'inverno della villa a Capri scelta per la cover di questo articolo (foto apertura) in cui le protagoniste sono 5 case di design che, in maniera differente, declinano il concetto di total white.

Foto di: FREAKS/David Foessel

La prima, piccola ma luminosa, è un appartamento di appena 35 mq, situato in Svizzera nel centro di Ginevra (foto sopra), firmato dallo studio parigino Freaks Free Architects (leggi anche → Idee per una micro abitazione nel centro di Ginevra)che, per il progetto, ha scelto un arredo total white completamente custom made che comprende armadi a muro su misura e cassettoni posizionati sotto il letto che, oltre a fungere da contenitori, organizzano e distribuiscono l'ambiente strutturato su due fasce parallele che accolgono rispettivamente uno il living e l'altro la zona notte più i servizi (cucina e bagno total white). Tra gli arredi, rigorosamente bianchi, spiccano le sedie Masters di Kartell, disegnate da  Philippe Starck e Eugeni Quitllet, sottolineate – per contrasto – dal pavimento in resina di colore blu scuro.

Foto di: Ed Reeve

Da Ginevra ci spostiamo a Londra, a Clerkenweel, in una vecchia fabbrica trasformata (foto sopra) dagli architetti dello studio APA London in un interno suggestivo studiato ad hoc per una coppia del mondo del cinema incentrato sul tema del total white abbinato al colore nero (quello del grande cubo di metallo scuro che è il vero cuore pulsante dell’appartamento) o a gradazioni di grigio. L'effetto, entrando, è quello di un loft open space dove le pareti sono scomparse per creare uno spazio aperto continuo e pieno di luce (leggi anche → Loft open space a Londra, atmosfere industrial e design moderno), uno spazio arredato in stile minimal con pochi mobili lineari in tubolare metallico che ricordano quelli progettati negli anni '30 dai maestri del moderno.

Foto di: Maris Mezulis

Ancora un gioco di black and white caratterizza l'appartamento parigino (foto sopra) – rinominato Kabinette - progettato da Septembre Architecture all'insegna dell'effetto bianco: un loft di 85 mq con mobili a scomparsa e design minimale un tempo ex laboratorio artigianale. Il colore principale è il bianco: dall'intonaco delle pareti verticali alla laccatura dei mobili, dai rivestimenti ceramici del bagno total white alla tinta tenue del rovere della pavimentazione, dall'isola della cucina total white, alle scaffalature (leggi anche → Restyling a Parigi, da laboratorio a loft chic total white). Unica eccezione: la parete attrezzata della cucina che fa da sfondo al soggiorno. Qui mobili e fondale sono rigorosamente dark.

Foto di: Max Zambelli

Milano è la location del volume aperto e luminoso della terza casa total white, abitata dall'architetto Monika Unger (foto sopra) , architetto, esperta in comunicazione, collezionista, regista di eventi per aziende internazionali. L'appartamento, caratterizzato da pareti, pavimenti e arredi bianchi, è un loft popolato da mobili d'autore e vintage che si sviluppa su una doppia altezza sottolineata da una moderna scala obliqua che collega la zona giorno con la zona notte (leggi anche → Abitare in una casa di design). Tra gli arredi – nella monocromia della scatola architettonica - spiccano pezzi classici del design nordico (comodo, pratico, minimalista, democratico) e chicche di quello brasiliano firmato da nomi del calibro di Sergio Rodriguez e Joaquim Tenreiro.

Foto di: Takumi Ota
Una casa tutta bianca, open space e sviluppata su due livelli (foto sopra), è quella ideata in un caratteristico palazzo d'epoca del centro storico di Amsterdam da Mamm Design con arredi minimal in stile nipponico e rivestimenti total white che evidenziano i pochi mobili ed oggetti scelti personalmente dai proprietari di casa tra vintage e contemporaneità. Sviluppata su due piani, l'unità abitativa è stata completamente riprogettata in chiave informale giocando sulle e abbattendo le scale, le divisioni interne e parti di solaio (leggi anche → Restaurare un appartamento di 130 mq nel centro di Amsterdam). Il vuoto ricavato ha permesso di ottenere ambienti aperti e luminosi. Originale, nell'ampio living ospitato dal sottotetto, la scelta di realizzare una moderna torretta di servizio in cui posizionare – come in una scatola - la cucina total white.

LEGGI ANCHE:

Come arredare una casa moderna con 5 idee facili da copiare
Case di lusso: le 5 residenze più belle di sempre
Le foto di 5 attici di lusso più belli del mondo


di Alec Cinque / 9 Agosto 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Minimalismo vittoriano

Unire due stili e due atmosfere: a Londra l’esperimento è riuscito

lounge bar

[Interior Decoration]

Un'oasi in città

A Firenze, un salotto open air per la socialità e il relax

negozi di design

[Interior Decoration]

Nido creativo per due

Cork study, uno spazio ecosostenibile per artisti a Londra

edifici ecosostenibili

[Interior Decoration]

Prada apre a Saint Barts

Uno store in stile esotico tipico delle case sudamericane anni '50

negozi di design

[Interior Decoration]

Lo stupore di Marcel Wanders

Un complesso residenziale ispirato agli elementi della natura

edifici ecosostenibili

[Interior Decoration]

Loft tubi a vista

Bologna, dall’ex magazzino d’idraulica il carattere del restyling

hotel

[Interior Decoration]

A Parigi l’hotel più groovy

32 camere in tema con la black music e le atmosfere degli anni 70

hotel

[Interior Decoration]

Color shock

Terapia d'urto a base di colore per una classica casa inglese

pareti colorate

[Interior Decoration]

La casa piu stretta del mondo

Varsavia: ecco come si vive in 92 centimetri di larghezza

mini case

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web