ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Come trasformare una vecchia terraced house in una casa contemporanea

Amin Taha Architects firma il restyling moderno di una tipica casa inglese a nord di Hyde Park

come-ristrutturare-casa-d-epoca-a-londra
Foto di: Timothy Soar

“Explore, restore, ignore” questo il mantra dello studio londinese Amin Taha Architects per il progetto di ristrutturazione di Caroline Place.

Siamo nel quartiere di Bayswater, sopra Hyde Park. Qui, nascosta tra edifici più alti che le fanno da scudo, c’è una tipica terraced house inglese in mattoni a vista. 

Come tutte le case della tradizione Edoardiana, Caroline Place era originariamente divisa tra spazi dedicati ai proprietari e spazi destinati alla servitù. La parte inferiore della casa – divisa in piccole stanze poco illuminate – ospitava gli alloggi delle domestiche e le cucine, mentre la parte superiore – decisamente più luminosa – era la dimora dei proprietari. Già negli anni ‘60-‘70, tuttavia, questa suddivisione degli spazi risultava obsoleta e la casa fu ristrutturata al fine di creare spazi più aperti.

 

È così che è giunta nelle mani dello studio di architettura londinese Amin Taha che ne ha firmato di recente la ristrutturazione per una famiglia di 5 persone.

 

Foto di: Timothy Soar

 

Se esternamente gli interventi sono stati minimi – lo studio si è limitato a inserire nella facciata elementi di continuità rispetto alle abitazioni adiacenti –, internamente gli architetti hanno abbracciato appieno le intenzioni dell’ultima ristrutturazione degli anni ’70 di creare ambienti open space abbattendo ogni ricordo della divisione sociale. A tal fine, ad esempio, per creare continuità in tutta la casa, il pavimento originale in travertino è stato utilizzato in tutti e 5 i livelli dell’abitazione.

 

Foto di: Timothy Soar

 

L’elemento centrale e scenografico attorno a cui ruota l’intero progetto di restyling è una scenografica scala a spirale (sempre in travertino) che ruota attorno a un leggero cilindro di fili di ferro e che attraversa verticalmente tutta la casa, dal basement all’ultimo piano. 

LEGGI ANCHE → 5 scale di design mozzafiato protagoniste della casa

Foto di: Timothy Soar

 

Il basement, aperto su un piccolo cortile, ospita una zona relax e uno spazio dedicato alla musica. Il piano terra, a livello della strada, è il punto di accesso alla casa e comprende – oltre al garage e alla piccola serra privata – una prima zona di ricevimento, la cucina e il giardino.

 

Foto di: Timothy Soar

 

Il progetto di restyling è all’insegna di flessibilità e fuildità.

 

Foto di: Timothy Soar

 

Prendendo la scala a spirale in travertino saliamo al primo piano dove si trova un secondo spazio living con studio che, all’occorrenza, grazie ad arredi mobili in legno a tutt’altezza, può trasformarsi in stanza per gli ospiti. Al secondo piano e al terzo piano la zona notte privata della famiglia.

 

Foto di: Timothy Soar

 

amintaha.co.uk 


di Redazione Digital / 17 Agosto 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Pizza revolution

Dry 2, il secondo indirizzo della pizzeria più trendy di Milano

Lifestyle

[Interior Decoration]

The Hoxton apre a Parigi

Apre nel secondo arrondissement l'ultimo nato della catena inglese

hotel di design

[Interior Decoration]

New Age indiana

L’hotel W a Goa fa sua la cultura psichedelica e New Age

Hotel

[Interior Decoration]

Hai portato il ficus?

Un rapporto della Nasa svela quali piante tenere in casa

Lifestyle

[Interior Decoration]

L'hotel più bello di Hong kong

In anteprima il progetto di Foster+Partners per The Murray

Travel

[Interior Decoration]

KIKOiD a Milano

In corso Vittorio Emanuele iI nuovo regno di beauty e del make up

Negozi di design

[Interior Decoration]

Benessere sacro

Un resort a Pushkar, la città santa degli induisti

Travel

[Interior Decoration]

Bar underground a Vienna

The Krypt Bar, da locale jazz anni 50 a cocktail bar contemporaneo

Lounge bar

[Interior Decoration]

Un social club a Shenzhen

10.Creative Drink, un locale tra arte, intrattenimento e business

Lounge bar

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web