ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Com'è il nuovo Dmail a Milano?

Migliore+Servetto Architects lancia il nuovo format del brand leader delle vendite dirette di oggetti utili e introvaibili in via San Paolo

dmail-milano-nuovo-negozio

Tempi di cambiamenti in casa Dmail a Milano. Il brand leader nelle vendite dirette di oggetti introvabili si affida a Migliore+Servetto Architects per rifarsi il look. Una trasformazione che passa da un nuovo logo, da un nuovo sito e un nuovo catalogo cartaceo più allettante. E, fiore all’occhiello del restyling, è l’inaugurazione del nuovo punto vendita, capofila di un format che verrà esteso a tutti i futuri store.

Una machine à montrer accogliente, che vuole sorprendere il cliente, invitandolo a scoprire i prodotti e capace di aggiornarsi giorno dopo giorno. Tablet e schermi sparsi per lo spazio illustreranno l’offerta, mentre uno spazio “It’s show time” è dedicato alla dimostrazione interattiva dei best seller dmail, per toccare con mano tutte le loro potenzialità.

A un luminoso giallo di scaffali e separé, si affianca il candore dei tubolari e delle lamiere delle vasche espositive. Le reti metalliche contribuiscono a definire uno spazio aperto, delimitato dal pavimento in rovere in continuità cromatica con pareti e soffitto. Una forte identità sottolineata dall’elemento ricorrente del “bollo”, nel logo e nelle scritte.

L’illuminazione ha poi un’importanza particolare nel progetto. Emanata direttamente dagli arredi e incanalata per incorniciare i diversi reparti, ci guida nell’esperienza, così come le icone che campeggiano sugli scaffali, di immediata comprensione, e che ci indirizzano verso ciò che cerchiamo.

L’ampia vetrina facilita il dialogo interno-esterno, senza allestimenti ingombranti. La sensazione è di entrare in un luogo pulito e ordinato, dove possiamo trovare davvero di tutto, e dove l’idea smart a cui non avevamo pensato si può materializzare sotto i nostri occhi per semplificarci la vita.

www.miglioreservetto.com

www.dmail.it


di Stefano Annovazzi Lodi / 22 Marzo 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web