ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ospitalità ecologica per l'albergo Vigilius Mountain Resort sulle Dolomiti

Un albergo in Alto Adige a 1500 metri di altitudine. Raggiungibile solo in funivia, è realizzato in simbiosi con la natura

Porta la firma dell'architetto altoatesino Matteo Thun l'eco hotel in quota Vigilius Mountain Resort, con vista sulle Dolomiti. Situata a 1500 metri di altitudine sul Monte San Vigilio e raggiungibile unicamente in funivia, è una struttura realizzata con materiali naturali di provenienza locale, per un effetto camouflage con il paesaggio montano.

Un progetto a minimo impatto ambientale che si caratterizza per la facciata in legno di larice – in listelli orizzontali frangisole -, vetro e argilla a vista, utilizzata sia negli esterni, sia negli ambienti interni. L'ispirazione? Ovviamente la natura, in un esempio di bioarchitettura contemporanea.

Definito da Thun «un salotto al di là della modernità», una sorta di angolo segreto incontaminato, è caratterizzato da un interior minimale, caldo e accogliente. Dal Ristorante Vigilius 1500, alla Stube Ida - con travi storiche in legno massiccio -, dalla hall con pavimento in quarzite locale, agli arredi. Tutti i dettagli e i rivestimenti in larice diventano tema portante dell'ambientazione, diffondendo calore nelle trentacinque camere e sei suite, con affaccio panoramico.

Per il relax si accede all'area spa: essenziale nelle linee, ma dai colori caldi e materiali naturali, vanta enormi vetrate panoramiche per abbattere i confini tra interno e outdoor. Un solo motto: fusione con la natura.

www.vigilius.it
www.matteothun.com

SCOPRI ANCHE:

Restyling by Koncept per lo Scandic Grand Central Hotel di Stoccolma
A Zurigo, un hotel firmato Marcel Wanders


di Marzia Nicolini / 15 Febbraio 2016
tags:

Hotel , Matteo Thun

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Un attico baciato dal sole

A Palermo minimalismo ed ergonomicità su due livelli

restyling

[Interior Decoration]

Location! Location! Location!

Roma e i nuovi progetti per l’abitare contemporaneo

interviste

[Interior Decoration]

Polvere di stelle

Femminilità a colori: il pop up store di Paula Cademartori

negozi di design

[Interior Decoration]

Mix balinese

Un boutique hotel a Bali tra arte, natura, design e vintage

hotel

[Interior Decoration]

Cafè No. 19, vintage alla greca

Un nuovo locale ispirato alle vecchie gastronomie greche di Melbourne

ristoranti

[Interior Decoration]

New style new life

Questa volta Dmail reinventa se stessa

negozi di design

[Interior Decoration]

Londra ha un cuore sardo

Il ristorante Olivo racconta tra menù e design la bellezza di un'isola

ristoranti

[Interior Decoration]

Tempi di vendemmia

In Catalogna il minimalismo contagia anche le cantine

food e design

[Interior Decoration]

I pastelli di Odette

A Singapore un ristorante francese punta tutto sui colori soft

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web