ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Arredo design: apre Giorgetti Studio a Firenze

Un'abitazione di lusso sul Lungarno, a pochi passi da Ponte Vecchio, arredata con mobili del brand italiano per offrire l'esperienza dell'abitare secondo Giorgetti

Giorgetti ha inagurato la scorsa settimana, in partnership con Duelle Atelier, una nuova location di design nel cuore di Firenze in Lungarno Acciaiuoli 20.

Si tratta di Giorgetti Studio, un'abitazione di 200 mq, posta al primo piano di un antico palazzo a pochi passi da Ponte Vecchio, che ospita arredi e complementi del brand.

Nell'era di Amazon, iPad e smartphone, una delle aziende dell'arredo made in Italy più antiche (nata nel 1898) ha scelto l'intimità dello spazio domestico per far vivere le novità 2016 affiancate dalle icone storiche del marchio.

Il progetto nasce per offrire ad architetti, developer e acquirenti un luogo d'incontro in cui provare direttamente l'esperienza dell'abitare secondo Giorgetti: un luogo privato - il 3° aperto in Italia con questa formula (dopo Avellino e Roma: leggi anche → La casa diventa show room) - nel quale l'esperienza dell'acquisto ha modalità e tempistiche differenti da uno showroom con affaccio diretto su strada. Parola d'ordine: rallentare.

Due camere da letto, una zona living, cucina, studio e bagni compongono l'appartamento. L'atmosfera è calma e rilassata. Le tonalità scelte variano dai beige chiari ai tortora, dal grigio polvere alle cromie fredde degli azzurri in alcuni accenni nei tessuti. I dettagli di textile design dei tendaggi impreziosiscono gli ambienti ricercati e ricchi
Molti i pezzi icona presenti insieme a prodotti delle ultime collezioni tra cui spiccano le forme organiche della poltrona Hug, il tavolino Round di Carlo Colombo, le linee minimal del mobile bar Ino di Chi Wing Lo con rivestimento dorato interno.

I complementi visibili, come la lampade di Barovier e Toso o le sculture in argento di Pampaloni Firenze, «nascono dalla collaborazione con altri mondi di design » ci spiega il Dott. Giovanni Del Vecchio, AD Giorgetti dallo scorso agosto. Che aggiunge: «Per un'azienda come la nostra, nella quale il prodotto industriale è definito dalla sapienza di artigiani che mettono mano ad ogni pezzo, è importante far comprendere la qualità, la ricerca sui materiali e sui dettagli mostrando dal vivo ogni pezzo».

A lui abbiamo fatto un'unica domanda. Lei è arrivato da poco meno di un anno: ci svela la strategia futura per il brand?
«Vi anticipo quello che posso di un prossimo progetto. Il 15 settembre 2016 inaugureremo, negli Stati Uniti, il primo Palazzo Giorgetti. Sarà un building interamente pensato dal brand sia per quello che riguarda l'architettura – struttura e facciata (che riprenderà il movimento del mobile contenitore Origami) – sia per quello che riguarda gli interni. Tutto, dagli spazi comuni della hall agli arredi delle 32 residenze avranno l'imprinting Giorgetti».

www.giorgetti.eu

SCOPRI ANCHE:

Arredi in stile ecclettico. Giorgetti al Salone 2014
Arredi pregiati artigianali e moderni


di Benedetta Lamberti / 20 Giugno 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Un attico baciato dal sole

A Palermo minimalismo ed ergonomicità su due livelli

restyling

[Interior Decoration]

Location! Location! Location!

Roma e i nuovi progetti per l’abitare contemporaneo

interviste

[Interior Decoration]

Polvere di stelle

Femminilità a colori: il pop up store di Paula Cademartori

negozi di design

[Interior Decoration]

Mix balinese

Un boutique hotel a Bali tra arte, natura, design e vintage

hotel

[Interior Decoration]

Cafè No. 19, vintage alla greca

Un nuovo locale ispirato alle vecchie gastronomie greche di Melbourne

ristoranti

[Interior Decoration]

New style new life

Questa volta Dmail reinventa se stessa

negozi di design

[Interior Decoration]

Londra ha un cuore sardo

Il ristorante Olivo racconta tra menù e design la bellezza di un'isola

ristoranti

[Interior Decoration]

Tempi di vendemmia

In Catalogna il minimalismo contagia anche le cantine

food e design

[Interior Decoration]

I pastelli di Odette

A Singapore un ristorante francese punta tutto sui colori soft

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web