ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Hoshinoya Tokio, il primo hotel di lusso giapponese della capitale

Un ryokan nel centro di Tokyo che associa lusso e raffinatezza contemporanea all’ospitalità tradizionale

hotel-di-lusso-hishinoya-tokyo
© Hoshinoya Resorts Inc.

 Un ryokan urbano del XXI secolo nel centro di Tokio: la megalopoli giapponese nasconde in un edificio contemporaneo un’oasi zen di pace e relax

Situato nel cuore del quartiere finanziario di Tokyo, a pochi passi dal Palazzo Imperiale e dal suo bellissimo parco, l’edificio che ospita il nuovo hotel di lusso Hoshinoya a Tokyo è interamente ricoperto da un’elegante maglia nera ispirata al tradizionale kimono nipponico. Nonostante il suo aspetto rigorosamente contemporaneo, l’architettura dell’edificio è stata costruita per essere l’eco della cultura tradizionale giapponese. Non a caso l’interno del resort di lussooffre tutta l'atmosfera di un ryokan, in questo caso inaspettatamente nel centro di Tokio.

Questo edificio di 17 piani riesce infatti ad associare lusso e raffinatezza contemporanea all’ospitalità tradizionale a cominciare dal piccolo giardino in stile zen nel piazzale antistante all’hotel che definisce immediatamente lo stile del resort: giovani alberi appena piantati si alternano a blocchi di marmo. Una volta all’interno il visitatore non trova immediatamente la reception, situata invece al secondo piano, ma un sobrio corridoio di pareti di legno intrecciato che aiuta ad abbandonare i rumori della città ed entrare pian piano in un’atmosfera di rarefatta tranquillità.

Quando alla fine si raggiunge la reception, sovrastata da un soffitto progettato come un origami, ci si imbatte in un’imponente pietra dalle forme forme arrotondate in tonalità ocra leggermente perlata, con evidente riferimento all'arte giapponese della lavorazione della lacca. Questo set è stato progettato dal designer Rie Azuma, già autore degli altri quattro luxury hotel del gruppo, come primo ryokan urbano del XXI secolo. Per sottolinearne l’atmosfera si è volutamente giocato con elementi di luce diffusa nascosti dietro alle porte di carta di riso di Shoji, capaci di offrire un'atmosfera calda e rilassante. Innovativo anche nei dettagli, il resort ha abbandonato il concetto di hall centrale sostituendolo con degli accoglienti salotti su ogni piano: degli spazi comuni dove ognuno viene a rilassarsi, a bere una tazza di tè o un bicchiere di sake, oppure a lavorare.

Per completare il senso del luogo e accentuare il rispetto verso la tradizione, al 17 ° piano dell’edificio è stato creato un onsen, una spa giapponese con acqua termale, che crea piscine interne ed esterne dove conciliare l’effervescenza della città con la pace zen del resort. Hoshinoya Tokyo possiede anche un proprio ristorante famoso non solo per l’alto livello gastronomico ma anche per i servizi usati per la tavola: oggetti dal design unico e sorprendente prodotti da artigiani locali.

www.azuma-architects.comwww.hoshinoresorts.com

SCOPRI ANCHE:
Un ostello di design a Tokyo
Aman Hotel a Tokyo


di Paola Testoni / 2 Marzo 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Velocissimo Tailor Made

La nuova concessionaria-atelier di Lamborghini a Milano

negozi di design

[Interior Decoration]

Bellezza caraibica

Un resort di lusso nella Repubblica Dominicana

hotel di design

[Interior Decoration]

Tè in rosa

Giochi di luci e ombre nella Teahouse di Yswara a Johannesburg

negozi di design

[Interior Decoration]

Total wood eclettico

Un loft rustico e moderno in Sud Tirolo reinterpreta il total wood

restyling

[Interior Decoration]

Vivere a colori

Tour a casa del designer Guillermo Santomà

restyling

[Interior Decoration]

Un attico baciato dal sole

A Palermo minimalismo ed ergonomicità su due livelli

restyling

[Interior Decoration]

Location! Location! Location!

Roma e i nuovi progetti per l’abitare contemporaneo

interviste

[Interior Decoration]

Polvere di stelle

Femminilità a colori: il pop up store di Paula Cademartori

negozi di design

[Interior Decoration]

Mix balinese

Un boutique hotel a Bali tra arte, natura, design e vintage

hotel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web