ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

A Shenzen apre il primo hotel Muji. Che è chic senza essere cheap

Apre a Shenzhen il primo hotel del noto brand d’arredamento e abbigliamento giapponese: uno stile no frills, ma ultraconfortevole

hotel-muji-shenzen

Muji, la multinazionale di arredamento e abbigliamento giapponese, nota per il suo stile essenziale e privo di loghi e simboli, ha deciso d’inaugurare il suo primo hotel il prossimo 18 gennaio. 

Per farlo ha scelto Shenzhen, nella Cina Sud-orientale, una città ultramoderna che collega Hong Kong al resto del territorio cinese, la quale in una trentina d’anni si è trasformata da semplice villaggio di pescatori di poco più di 30.000 persone in una megalopoli di 14 milioni di cittadini. E in continua trasformazione. 

Leggi anche → Kenya Hara, l'uomo che ha esportato il minimalismo giapponese nel mondo

Il primo hotel Muji seguirà la filosofia tipica del brand, ossia “cammina più che puoi, mangia bene, dormi bene, resta in forma”: in realtà la gestione dell’albergo verrà affidata a terzi, mentre il concept dell’interior design è stato seguito dal marchio guidato da Ryohin Keikaku. 

Nel cuore di Shenzhen e ben collegato al resto della metropoli, l’edificio di 6 piani ospiterà 79 camere, con la reception al secondo piano. Pilastri e muri di case tradizionali cinesi sono stati riutilizzati per pareti interne e cortili. 

Contemporaneamente all’hotel di Shenzen, aprirà, al secondo e al terzo piano, un nuovo store Muji, per far vivere ai clienti un’esperienza totale legata al brand. 

E comunque il design della struttura è perfettamente in linea con la filosofia di Muji: semplice, senza fronzoli, ma tutt’altro che cheap. 

Camere e ambienti comuni sono pieni di iconici oggetti e complementi d’arredo del marchio giapponese, come i sobri letti in legno, i divani supercomfort, le salviette di cotone spesso e le tipiche bottiglie in plastica trasparente con curiosità all’interno. 

Stesso stile anche per il ristorante sempre aperto, che servirà ricche colazioni e ottime cene.

Prossime aperture di alberghi simili a questo, in stile Muji, a Pechino e a Tokyo. Quest’ultimo verrà inaugurato nel noto quartiere di Ginza, ai piani superiori di un nuovo flagship store Muji in una palazzina di dieci piani che sarà il più grande punto vendita al mondo del noto brand. 


di Elena Marzorati / 12 Gennaio 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Tendenza Pinteres

I 7 trend di interior design che cerchiamo di più sul social network

Costume

[Interior Decoration]

Salotto europeo

A San Francisco l’hotel di lusso con mobili vintage del vecchio continente

Travel

[Interior Decoration]

Ristorante o fiorista?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web