ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il nuovo volto dell'hotel più antico di Tel Aviv

La presenza monumentale, la complessità architettonica e la famosa cupola hanno conferito all'Hotel Nordoy lo status di icona ora attualizzata da interni di design

hotel-nordoy-tel-aviv
Courtesy of Hotel Nordoy

Grazie ad un restyling etno-chic, l’iconico Hotel Nordoy rimane l’attualissimo punto di ricezione nel vivace centro storico di Tel Aviv

L'Hotel Nordoy nel cuore di Tel Aviv ci invita con il suo stile eclettico a ripensare il fascino di quella che fu definita la città bianca originale. A partire dai suoi esterni coloratissimi con dettagli architettonici arabescati fino ai suoi arredi etnici e chic, fanno di questo progetto di restyling un successo assicurato.

L'Hotel Nordoy fu infatti costruito nel 1925, nel cuore dello storico quartiere di Nachlat Binyamin, al tempo in cui Tel Aviv era ancora chiamata Ahuzat Bayit. Già originariamente costruito come un albergo, ha continuare a funzionare ininterrottamente da allora fino ad oggi, aggiudicandosi così il titolo di hotel più antico di Tel Aviv ancora in funzione.

La presenza monumentale, la complessità architettonica e la famosa cupola dell’edificio hanno conferito a questo hotel a Tel Aviv un vero e proprio status di icona e di punto di riferimento locale. L'edificio fu infatti progettato in stile eclettico, unendo al gusto tipicamente europeo della struttura centrale motivi ed elementi ornamentali orientaleggianti. Il restyling dell'Hotel Nordoy ha voluto rimarcare queste scelte stilistiche aggiungendo elementi di design etnico ed elegante trasformandolo in una festa dei sensi: un luogo dove incontrare la vera Tel Aviv, con il suo passato cosmopolita e il suo dinamico presente.

Leggi anche: Tel Aviv: cosa vedere nella città israeliana?

Nordoy Hotel vuole rappresentare con i suoi interni un sito turistico che porta a viaggiare nel tempo, riuscendo nel suo intento proprio grazie al massimo rispetto per la sua eredità culturale e la sua originalità. E questo si nota già nella scelta di mantenere le superfici delle camere di grandi dimensioni, un tempo lo standard delle vacanze a Tel Aviv: si parte infatti da un minimo di 23 mq fino ai a 44 mq delle Penthouse Suite.

Questo ha permesso di arredare gli interni non solo come zona notte ma anche con living e angolo studio, lasciando il più possibile i dettagli architettonici originali intatti e mostrando alle pareti opere d’arte originali. Lo stile etno-chic permette di spaziare negli arredi che sono comunque improntati a creare un ambiente domestico e personalizzato estremamente lontano da quello standardizzato di molti hotel.

Qui troviamo dettagli veramente unici: dallo scrittoio in radica lucidata, ai tavolini intarsiati, dalle scrivanie d’epoca ai tappeti persiani. I dettagli contemporanei sono invece rappresentati da divani millenial pink e da comodi letti con testate imbottite in velluti cangianti. Anche l’illuminazione è stata studiata per rendere gli interni ancora più accoglienti con applique e lampade da tavolo che ben sottolineano gli spazi rarefatti e frammentati degli interni.

Grazie alla sua storia l'Hotel Nordoy offre ai propri ospiti la possibilità di sperimentare le stesse vedute che altri viaggiatori prima di loro hanno ammirato per quasi un secolo fa e sentirsi così parte della storia di questa città.

La grande terrazza sul tetto è infatti il punto per eccellenza per ammirare la città di Tel Aviv ai propri piedi mentre la cupola dell’hotel, icona nello skyline cittadino, è stata ora trasformata nella Dome Spa, un centro benessere urbano veramente unico. Da non sottovalutare anche l’eccellente posizione dell’hotel nel cuore della città, proprio nell’area dove Tel Aviv è nata e che ora è divenuto un quartiere vivace e vibrante. L'Hotel Nordoy è anche adiacente a Nahlat Binyamin con le sue gallerie d’arte e vicino al famoso mercato di Carmel e alla spiaggia.

Leggi anche: Come sarà la nuova Tel Aviv?

www.hotelnordoy.com


di Paola Testoni / 5 Marzo 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Da terminal ad hotel

Il TWA Flight Center di Eero Saarinen da oggi è un albergo

Travel

[Interior Decoration]

Una piadina a Lione

Masquespacio progetta 40 mq coloratissimi dedicati all'Italia

Travel

[Interior Decoration]

Belgrado cosmopolita

La rinascita della città passa per un hotel di design democratico

Travel

[Interior Decoration]

Colombiana a New York

Ispirazione finca per la seconda sede di Devocion a New York

Travel

[Interior Decoration]

Storia delle cementine

Cuore di sabbia e cemento e un'allure tra stile liberty e decò

Costume

[Interior Decoration]

I colori dell’estate in casa

11 colori con cui dipingere le pareti di casa. Subito

Costume

[Interior Decoration]

Cena in terrazza da Prada

A Milano, il nuovo ristorante nella Torre di Rem Koolhaas

Travel

[Interior Decoration]

Marni arriva a Firenze

Un negozio pop dal tocco industriale, dentro a un palazzo antico

Travel

[Interior Decoration]

Destinazione Grecia

Design hotel e resort: le nuove aperture da provare nel 2018

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web