ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Hotel Parister, l'hotel di Parigi che ti vuole bene

Un nuovo indirizzo che coniuga un programma olistico per mente, corpo e anima con la magica atmosfera della città (e un esclusivo cocktail bar)

hotel-parister-parigi
Courtesy photo: N. Matheus

L’Hotel Parister è un hotel a Parigi vicino a Montmartre, epicentro della comunità creativa e artistica della città.

Un’oasi dal gusto minimal e retrò in cui respirare in pieno la magica atmosfera del nono arrondissement, tra i teatri dell'Opéra Garnier e del Folies Bergère, senza rinunciare ai servizi di un avanzato programma wellness e spa e all’eleganza tutta francese di appartamenti e suite. 

Leggi anche: Se sei un fitness addicted, ecco i 5 hotel che dovresti provare

L’idea dell’imprenditore Nicolas Nonon era di ricavare un hotel tipicamente parigino da questo edificio che una volta ospitava degli uffici con giardino. Unica regola: non fare nessuna concessione in termini di materiali utilizzati e di servizi forniti.

Per questo Nicolas ha riunito molti talenti, tra cui l’architetto Aldric Beckmann, che per soddisfare il committente ha tratto ispirazione dalla tipica atmosfera di stradine e cortili del quartiere, con l’intenzione di declinarla nella direzione del lusso e della contemporaneità.

Per cominciare, lo studio Beckmann N'Thépé ha progettato una facciata in legno e pietra che ricorda i tradizionali workshop parigini.

Dietro la facciata di questo nuovo hotel di Parigi troviamo gli spazi abitativi, un lussureggiante giardino di 40 metri quadrati e un edificio dall’aspetto audace e moderno grazie a un nuovo materiale: il calcestruzzo spruzzato. Questo conferisce al prospetto interno un aspetto marmoreo ricco di venature dipinte a mano, dove le piante formano parte integrante della facciata.

Gli interni di questo hotel di lusso nel cuore di Parigi sono curati da Céline Boullenger, e sono altrettanto affascinanti. L’albergo è ricco di dettagli come le modanature, armadi in noce, carte da parati dalle trame poetiche e accessori in ottone.  

Le 45 stanze, suite e suite duplex, sono spaziose (dai 17 ai 37 metri quadrati), e illuminate da grandi finestre. I tre appartamenti a due piani vantano servizi luxury come hammam, sauna, e terrazze private fino a 11 metri quadrati. 

Nelle camere dell’Hotel Parister è possibile dormire immersi nella raffinatezza parigina: testate in noce su misura e applique in ottone si fondono con i colori della carta da parati. I colori caldi delle tende di velluto adornano le stanze lasciando entrare i raggi del delicato sole francese.

Nelle aree comuni troviamo i gioielli di Aude Lechère e le ceramiche di Karen Swami, mentre al pianterreno il bar "Les Passerelles”. Progettato per assomigliare a un appartamento parigino dal design sobrio, il bar è un ambiente open space dove incontriamo una serie di librerie e sale accoglienti illuminate con legno, ottone e velluto. 

Qui è possibile ammirare le opere d’arte prestate dalla galleria Kamel Mennour, e ordinare uno dei “piccoli piatti” stagionali creati per accompagnare il menu cocktail creato dalla squadra Le Distrait. 

Infine, importante attrattiva della struttura, un programma wellness di tutto rispetto firmato da Grégory Mollet-Viéville e Romain Rainaut della start-up CYD. La piscina di 20 metri illuminata dalla luce naturale offre ai clienti un’esperienza di ineguagliabili comfort e relax.

Leggi anche: Com'è cambiata la palestra? 5 indirizzi per scoprirlo

hotelparister.com


di Roberto Fiandaca / 18 Marzo 2018

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Ristorante o fiorista?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

[Interior Decoration]

Hotel di design a Providence

The Dean mette a frutto le idee degli studenti

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web