ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Come si vive in un hutong di Pechino? 4 idee a cui ispirarsi

4 progetti in grado di rendere moderne e accattivanti le tradizionali case a corte cinesi nei famosi vicoli della capitale

hutong-di-pechino-casa-moderna
Wang Ning e Jin Weiqi

ARCHSTUDIO trasforma una tradizionale casa a corte cinese rendendola moderna nel rispetto della tradizione, puntando su una dinamica e multifunzionale torsione del cortile

Gli hutong di Pechino sono uno dei luoghi più affascinanti e contraddittori della Cina. Nei famosi vicoli che circondano la Città Proibita, un tempo residenza dell'Imperatore, l'anima antica della capitale convive coi segni, talvolta violenti, della modernità. A seguito della fondazione della Repubblica Popolare Cinese, nel 1949, intere aree di tessuto storico sono state infatti cancellate e cementificate. La loro memoria annullata, per far posto a edifici più alti e strade più larghe. Di questo processo hanno risentito anche le tradizionali case a corte pechinesi, i siheyuan, costituite originariamente da quattro padiglioni disposti attorno a un cortile. Oggi di quelle sopravvissute alle demolizioni rimangono solo singoli padiglioni, spesso frazionati in mini appartamenti. La necessità degli architetti più avveduti è trovare un modo per preservare e modernizzare i siheyuan. Seguiteci alla scoperta di quattro soluzioni innovative. 

© Wang Ning e Jin Weiqi 

Cominciamo dal "twisting courtyard". Siamo nel Paizi Hutong a Dashian, area centrale a sud di Tianmen: è qui che ARCHSTUDIO ha puntato su una torsione del caratteristico cortile esterno e su un rivestimento di mattoni grigi che collegano interno ed esterno. Riuscite a immaginare un modo più originale per dare un volto dinamico e contemporaneo a una tradizionale casa cinese a corte? (scoprite di più → In questo hutong di Pechino lo chiamano twisting courtyard. Ecco cos'è).

© Zhi Cheng 

Il secondo progetto, nel Xirongxian hutong a Pechino, è firmato dallo studio cinese OEU-chao. In questo caso la casa a corte tradizionale era angusta e fatiscente, incassata tra altre cinque abitazioni. Gli architetti hanno puntato tutto sulla luce naturale, con interventi minimal ma mirati, come la realizzazione di un'ampia facciata vetrata. L'assetto esistente è stato mantenuto, trasformando al tempo stesso la struttura in un'accogliente dimora (scoprite di più → Nuova vita agli hutong, come trasformali in una casa moderna).

© Ruijing Photo

E se l'obiettivo è arredare un monolocale nascosto in una vecchia casa tradizionale? La sorprendente soluzione dello studio ODD è un volume total white compatto e moderno inserito diagonalmente, che riorganizza il mini appartamento contribuendo anche a renderlo più interessante. A contrasto con la superficie di questo spazio nello spazio, l'antica struttura in legno del tetto e i muri in mattoni sono lasciati a vista, per enfatizzare l'origine antica della casa (scoprite di più → Arredare una casa piccolissima a Pechino è un gioco di volumi).

 

© Eric Zhang e Yu Cheng

Concludiamo in bellezza con un affascinante hutong della Città Proibita in cui, se volete, potrete dormire o bere un tè. Grande solo 34 metri quadrati, questa antica residenza è stata ristrutturata e trasformata in un piccolo caffè con guest room incorporata. L'arredamento minimal, impreziosito da pezzi di design di Achille Castiglioni e di Harry Bertoia, si sposa coi pavimenti in legno e le antiche travi che l' Office AIO ha ripulito ed enfatizzato, per un progetto in cui antichità e modernità convivono esaltandosi a vicenda (scoprite di più → Arredamento minimal a Pechino nella Città Proibita un hutong che ospita un caffè e una guest room). 


di Alessandra D'Angelo / 5 Luglio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Qualcuno ha detto colore?

Ristrutturazione tra antico e moderno alla Wes Anderson

Uffici di design

[Interior Decoration]

Lusso ginnico

Gentlemen club? No, palestra! Nasce il club più esclusivo di Londra

design&wellness

[Interior Decoration]

Appartamento plug & play

Parte da Amsterdam l'idea che cambia il concetto di abitazione

hotel di design

[Interior Decoration]

Coworking di lusso a NYC

Un club privato, ecco la nuova frontiera per gli uffici di design

uffici di design

[Interior Decoration]

Una casa-palafitta sospesa

Quando l'architettura si deve adeguare al terreno e alla natura

Casa moderna

[Interior Decoration]

Restyling colorato in Israele

Un Duplex ristrutturato con il colore per una giovane coppia

Restyling

[Interior Decoration]

Un loft moderno e raw

Ex centrale del gas a Melbourne diventa casa dal sapore industriale

Restyling

[Interior Decoration]

Restyling in punta di piedi

Una casa mediterranea si rifà il look, senza tradire la propria identità

restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web