ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un indirizzo per dormire a Bologna e sentirsi a New York

Un B&B di charme all'interno di un'ex falegnameria, nella città dell'arte e della buona cucina, dove respirare un'aria un po' retrò e molto creativa

indirizzo-dormire-a-bologna-loft

In perfetto stile industriale, ferro, cemento e pareti in mattoni faccia a vista incorniciano il loft che ospita il B&B Design Bologna, nel capoluogo emiliano. Con arredi vintage e pezzi one off creati dal del proprietario-artista con oggetti e materiali di recupero. In primo piano la scala, in metallo e vetro, che conduce alle camere per gli ospiti al piano superiore

Meta perfetta per un weekend, città d'arte affascinante, meta anche di tour enogastronomici: per rendere tutto perfetto non resta che scegliere un posto speciale per dormire a Bologna. per gli amanti dell'interior decoration c'è un nuovo indirizzo da segnare in agenda: B&B Design Bologna svela all’interno di un loft in stile industriale la sua vera anima, un po’ rétro e molto creativa.

D’altra parte non poteva che essere così visto che la struttura è parte della casa di famiglia di un interior designer, fondatore del laboratorio Antonio Mastrorocco One Off. Il progettista  e la moglie – che voleva un loft a tutti i costi come abitazione – hanno acquistato, nel 1994, una porzione della palazzina di inizio Novecento, in mattoni faccia a vista, caratteristica della prima periferia urbana del capoluogo emiliano e hanno provveduto, poi, alla sua ristrutturazione. 

Negli spazi a doppia altezza, occupati un tempo da una vecchia falegnameria, si sviluppa la dimora familiare di circa 350 metri quadrati, collocata su due livelli, un piano terra e uno rialzato, affacciata su una corte interna e dotata di un grande terrazza. 

Solo quando i figli della coppia, tre anni fa, hanno deciso di andare a studiare e vivere all’estero è nata l’idea trasformare le ampie stanze ‘vuote’ dei due giovani, al piano superiore, nelle camere di charme di un B&B. “Avevano già la loro intimità, disponevano di un accesso privato e della propria sala bagno, non servivano, quindi, grandi trasformazioni. Abbiamo di fatto solo aperto la nostra casa agli ospiti con i quali condividiamo il grande living e la zona pranzo”, spiega la proprietaria.

Il progetto decorativo e di arredo del loft “è un work in progress che prosegue ancora”, prosegue la signora, che racconta la passione condivisa dalla coppia per il modernariato e l’antiquariato, ma anche per i mobili originali di design degli anni ’50-70 o ancora per i pezzi unici acquistati nei mercatini nel corso dei tanti viaggi intorno al mondo, dalla Cina al Giappone, alle Americhe. 

Non solo, la casa svela l’estro artistico del proprietario e parla il linguaggio dei materiali, scelti con attenzione professionale e grande cura. In contrasto con le pareti raw in mattoni spicca il cemento, base anche per il bellissimo pavimento in seminato veneziano a piano terra, mentre il ferro è interprete protagonista nella scala, che dal living conduce alle camere, e nelle librerie collocate ovunque perché ogni stanza della casa ha un angolo dedicato ai libri. 

La collezione di oltre 7000 volumi, se ce ne fosse ancora bisogno, testimonia le passioni dei proprietari, design e arredamento, moda, fotografia e architettura, ma anche narrativa e letteratura di viaggio, scelte appositamente per le camere del B&B.

Le soluzioni d’arredo sono pezzi unici che hanno dato una nuova anima a oggetti recuperati ad arte dal proprietario, specializzato nella realizzazione di scenografie e progetti di interior design in ambito retail, in particolare per la moda. Nel suo laboratorio i vecchi mobili, amputati e segnati dal tempo, conquistano altre forme o diverse funzioni interpretando suggestioni di viaggio o atmosfere particolari, in ogni caso esprimendo la bellezza e la texture del materiale originale. Sempre con un occhio al Modernismo – grande amore del proprietario – e a uno sguardo contemporaneo, come racconta la coppia. Così nella camera da letto che preserva la finestra-oblò d’inizio Novecento il pezzo one off del letto, con profili curvi e massicci, è accostato a complimenti minimali e luci di design. 

Nell’altra stanza, sempre con parquet in rovere sbiancato, gli armadi-guardaroba sono ricavati da una vecchia boiserie recuperata. Le doghe perlinate in legno scuro incorniciano la vetratura gialla, antica, con un richiamo al déco.

Tutto è perfettamente combinato come in una grande scenografia. Non a caso, il loft è stato utilizzato per degli shooting fotografici in ambito moda e arredo o ancora i suoi interni sono stati scelti quale set per riprese cinematografiche.

mastrorocco-oneoff.com 

https://bbdesign-bologna.com

SCOPRI ANCHE:
Il nuovo ristorante Osteria Bartolini
Lo stile industriale "tubi a vista" di un loft a Bologna


di Silvia Airoldi / 21 Dicembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

I muri secondo Rem Koolhaas

Allo Stedelijk Museum la nuova tappa della sua ricerca sulle pareti

allestimenti

[Interior Decoration]

Moncler Enfant a Milano

Un nuovo spazio tutto dedicato ai bambini. Mascotte compresa

negozi di design

[Interior Decoration]

Tradizione reinterpretata

A Londra apre l'hotel tra gusto vittoriano e esperienza ultramoderna

Travel

[Interior Decoration]

Philipp Plein a Parigi

Negli Champs-Élysées inaugurato il nuovo store del lusso estremo

Negozi di design

[Interior Decoration]

Un laboratorio spettacolare

Dimorestudio progetta il nuovo negozio Oliver Peoples a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Il tropicalismo va di moda

Il nuovo concept store di Prada inaugurato a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Caffè sì, tavoli no

Un coffee bar senza tavolini – ma con co-working – a Pechino

Uffici di design

[Interior Decoration]

Desideri in cucina

Casamenu, la piattaforma con tutti gli ingredienti della cucina

cucine di design

[Interior Decoration]

L'hotel nella fabbrica di ceramica

Antico e moderno per un'allure senza pari nel centro di Maastricht

Hotel di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web