ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

New American Interiors

3 case mozzafiato in un viaggio tra la East Coast e West Coast

interni-case-americane-san-francisco-new-york

Tradizione e innovazione si mescolano in un nuova caleidoscopica visione degli interni americani. La stessa idea di lusso domestico sta cambiando e queste tre case made in USA ne sono la prova. Dallo spirito cosmopolita di New York fino al mood più rilassato di San Franciscco, dalle coste dell’Atlantico a quelle del Pacifico la casa di lusso è oggi concepita come un trionfo di colori dalla tinte accese e da una collezione infinita di objet trouvé, di elementi che declinano il senso della meraviglia e della sorpresa inaspettata conferendo carattere e originalità a tutti gli ambienti.

 

In foto: Modern Heritage, images courtesy of Ken Fulk Inc

 

In foto: Modern Heritage, images courtesy of Ken Fulk Inc

Inziamo il nostro viaggio dalla California: Modern Heritage è un interno di lusso disegnato da Ken Fulk, l’architetto-gotha dell’upper-class americana. La location è super esclusiva tra le Presidio Heights di San Francisco: una casa di nostalgia vittoriana del 1912 di 830 metri quadrati, commissionata da una grande famiglia di collezionisti d’arte, è stata trasformata da Fulk in una dimora contemporanea dove emerge un mash up di stili che costruisce un rapporto diretto tra le opere d’arte raccolte e il senso dell’abitare dei padroni di casa. La casa si articola in un racconto di stanze molto diverse: dal salotto alla dining room tipicamente americane con boiserie scura e camino intorno al quale ci si raccoglie nelle fredde notti invernali alla cucina moderna dalle linee pulite e leggere fino ai salotti concepiti come autentiche art gallery.

In foto: Modern Heritage, images courtesy of Ken Fulk Inc

Un vero tocco di genio? Il salotto rock and roll style che ricorda un locale hippy anni Settanta. Percorrendo gli ambienti incontreremo opere di Andy Warhol, Todd Hido, Tommi Parzinger, T.H. Robsjohn-Gibbings e altri pezzi unici: la casa, come recita il titolo stesso, è un patrimonio (heritage) da custodire e da vivere.

 

In foto: Modern Heritage, images courtesy of Ken Fulk Inc

 

In foto: Modern Heritage, images courtesy of Ken Fulk Inc

Prendiamo un aereo e ci spostiamo sulle East Coast: destinazione New York City, più precisamente nel quartiere di Chelsea. Davanti alla High Line, forse una delle meraviglie architettoniche contemporanee più note e instagrammate degli ultimi anni, e vicino alla nuova sede del Whtiney Museum of American Art di Renzo Piano, entriamo nell’edificio più cool della Grande Mela: 520 West 28th Street rappresenta l’apice del nuovo lusso versione 2.0.

In foto: 520 West 28th Street, Photo credits ⓒ Scott Francis, images courtesy of Related Companies

 

In foto: 520 West 28th Street, Photo credits ⓒ Scott Francis, images courtesy of Related Companies

L’involucro esterno è un visionario e fluido disegno di piani incrociati: chi è l’autore? Zaha Hadid Architects, ovviamente! Gli interni degli appartamenti di lusso - siamo tra i 4,9 milioni di dollari (Unit 12, two-bedroom residence) e i 15 milioni (Unit 20, five-bedroom residence) - sono stati curati da Jennifer Post, punto di riferimento per l’home decoration in città. La firma di Jennifer Post è riconoscibile da una forma insolita di neo-minimalismo contaminato da un approccio che alterna pop-art ed avant-garde: i design pieces, principalmente nei toni del bianco, si scontrano con colori acidi ed oggetti insoliti, come la statua-pinguino nel grande salotto panoramico con vista sullo skyline di Manhattan.

In foto: 520 West 28th Street, Photo credits ⓒ Scott Francis, images courtesy of Related Companies

 

In foto: 520 West 28th Street, Photo credits ⓒ Scott Francis, images courtesy of Related Companies

 

In foto: 520 West 28th Street, Photo credits ⓒ Scott Francis, images courtesy of Related Companies

Rimaniamo a New York ma da Chelsea saliamo verso nord, fino al recinto sacro di Park Avenue: una strada che è di per sé un’icona, l’Avenue più famosa ed elegante del mondo dove si susseguono palazzi déco e cattedrali di vetro con portieri in livrea e cilindro: qui risiede l’intellighenzia dill’isola. Il Park Avenue Apartment su progetto di Kelly Behun è un’esperienza domestica che trascende la quotidianità. Ogni stanza è realizzata con l’obiettivo di ricreare un mondo: c’è l’esotismo alto-borghese, c’è il collezionismo, l’accumulo bohemien, l’extra-vaganza, l’eccesso, la ricerca del dettaglio più prezioso. L’uso della carta da parati e dei tappeti contemporanei riempie gli ambienti di geometrie ed effetti prospettici tridimensionali che mescolano motivi africani e decori asiatici che insieme descrivono il vasto universo americano che vive e si alimenta, da sempre ed inesorabilmente, di contaminazioni e nuove conquiste oltre lo spazio delle convenzioni.

 


di Giovanni Carli / 11 Agosto 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

I muri secondo Rem Koolhaas

Allo Stedelijk Museum la nuova tappa della sua ricerca sulle pareti

allestimenti

[Interior Decoration]

Moncler Enfant a Milano

Un nuovo spazio tutto dedicato ai bambini. Mascotte compresa

negozi di design

[Interior Decoration]

Un albergo gioiello

Londra: un hotel tra gusto vittoriano e esperienza ultramoderna

Travel

[Interior Decoration]

Philipp Plein a Parigi

Negli Champs-Élysées inaugurato il nuovo store del lusso estremo

Negozi di design

[Interior Decoration]

Un laboratorio spettacolare

Dimorestudio progetta il nuovo negozio Oliver Peoples a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Il tropicalismo va di moda

Il nuovo concept store di Prada inaugurato a Miami

negozi di design

[Interior Decoration]

Caffè sì, tavoli no

Un coffee bar senza tavolini – ma con co-working – a Pechino

Uffici di design

[Interior Decoration]

Desideri in cucina

Casamenu, la piattaforma con tutti gli ingredienti della cucina

cucine di design

[Interior Decoration]

L'hotel nella fabbrica di ceramica

Antico e moderno per un'allure senza pari nel centro di Maastricht

Hotel di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web