ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Dentro gli appartamenti di 520 West 28th Street: il nuovo lusso a New York

L’edificio residenziale più cool di Manhattan è firmato da un trio d’eccellenza: Hadid Architects, Jennifer Post e West Chin

interni-di-lusso-new-york-520-west-28th-street-new-york
Scott Francis

Primo sguardo negli interni delle case dell’edificio residenziale 520 West 28th Street di Zaha Hadid Architects nella gloriosa penisola di Manhattan: mentre il cantiere prospiciente alla High Line si sta concludendo, Related Companies - la più autorevole agenzia americana di real estate - ha rivelato le immagini degli interni di lusso delle unità abitative realizzate dallo studio Jennifer Post Design (unit 20) e da West Chin Architects (Unit 12). Il 520 West 28th Street si rivela quindi una santissima trinità, nata dalla collaborazione di tre grandi firme della progettazione architettonica internazionale e dell’interior design.

In foto: Unit 20 Jennifer Post Design

Siamo nel cuore di Chelsea, West Side di New York, che già in tempi non sospetti fu scelto come luogo d’elezione dall’anti-eroina libertina Samantha Jones (forse la vera star della fortunata serie Sex and The City) perché a West tutto può succedere: gli ex magazzini dell’inscatolamento delle carni oggi sono i club più peccaminosi o gli atelier di famosi designer (proprio qui Diane von Fürstenberg, regina delle passerelle di Bryant Park, ha il suo headquarter). Go West! cantavano i Pet Shop Boy e oggi il West Side di New York non è mai stato così in fermento. Oltre alla già citata High Line di James Corner e Diller & Scofidio + RENFRO, parco lineare che corre sopra i tre chilometri della vecchia West Side Line, troviamo la nuova sede del Whitney Museum of American Art di Renzo Piano e nel prossimo futuro svetteranno alte le torri di Hudson Yards, ovvero il più grande progetto immobiliare privato della storia americana dai tempi del Rockfeller Center che includerà The Shed New Center for Artistic Invention di Diller & Scofidio e The Vessel by Heatherwick Studio.

In foto: Unit 20 Jennifer Post Design

In un tale contesto urbano il 520 West 28th Street rappresenta l’esperienza più esclusiva dell’abitare contemporaneo in questa piccola parte di mondo. L’involucro esterno ha una forma fluida, un omaggio al fiume Hudson che scorre placido a poca distanza, che si articola in un disegno incrociato di piani alternati: l’architettura è un nastro da abitare. Unidici piani, 21 livelli intrecciati e una penthouse su tre piani che vale la spesa di 50 milioni di dollari. Gli interni di lusso, dai quali l’occhio raggiunge l’Empire State Building, come racconta Jennifer Post, “sono rispettosi del progetto di Hadid creando una visione di coesistenza tra architettura e design”. 

In foto: Unit 20 Jennifer Post Design

In foto: Unit 20 Jennifer Post Design

Il gusto di Jennifer Post emerge subito dai primi ambienti dove prevale una forma insolita di neo-minimalismo contaminato da una filosofia pop-art ed avant-garde: i design pieces, principalmente nei toni del bianco si mescolano a macchie di colori acidi e ad oggetti inaspettati, come la statua-pinguino nel salotto con vista panoramica sullo skyline della Grande Mela e la Marilyn danzante sulla parete della camera da letto. Il rito del bagno è celebrato con lastre di marmo bianco venato e opere d’arte. Sofisticati e dai tratti elegantemente understatement sono invece gli interni moderni delle unità di West Chin Architects dove sfumature grigie ed écru conquistano lo spazio.

In foto: Unit 20 Jennifer Post Design

Abitare al 520 West 28th Street significa anche altro: l’edificio offre ai suoi inquilini una serie di servizi che includono palestra, spa, piscina e l’unica sala cinema IMAX privata di tutta Manhattan. Qual è il prezzo del nuovo West? Dai 4,9 milioni di dollari (Unit 12, two-bedroom residence) ai 15 milioni (Unit 20, five-bedroom residence).

In foto: Unit 12 West Chin Architects

In foto: Unit 12 West Chin Architects

Images courtesy of Related Companies

www.zaha-hadid.com

www.jenniferpostdesign.com

www.wcarchitect.com


di Giovanni Carli / 18 Luglio 2017

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Dalla strada al bar trendy

Elegante e giocoso, il nuovo ristorante di street food giapponese a Jakarta

lounge bar

[Interior Decoration]

Nata sotto il segno dei pesci

Una litografia raffigurante cinque strani pesci è all'origine di questa casa eclettica firmata Madeleine Blanchfield

restyling

[Interior Decoration]

Parigi pocket

I nuovi indirizzi gourmet della ville lumière da provare

Itinerari

[Interior Decoration]

Co-working con amaca

A Barcellona il primo spazio sociale di lavoro comunitario

Uffici di design

[Interior Decoration]

L'automobile che arreda

In Scandinavia le pareti del garage sono di vetro

Casa moderna

[Interior Decoration]

Hotel per veri hipster

A Viterbo The Pinball offre suite di lusso e un museo del flipper

Hotel

[Interior Decoration]

Salvare l’architettura

I 12 destinatari dei sussidi della Getty Foundation

costume

[Interior Decoration]

Il nuovo Hotel di Tangeri

Influenze etniche e gusto europeo per il nuovo Hotel Hilton a Tangeri

Hotel

[Interior Decoration]

Appartamento pop-up

A Parigi un Airbnb di 11 mq pieno di sorprese

Hotel di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web