ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Interni in legno anche in ufficio, il progetto di Neri&Hu

Il duo di Shanghai disegna gli uffici di Bloomberg come un luogo accogliente grazie al calore del legne e agli ampi spazi dedicati agli incontri, formali e non

interni-in-legno-neriandhu-ufficio-hong-kong
Pedro Pegenaute

Caldo frassino naturale per la Curlo Stairs of Encounters progettata da Neri & Hu per la sede della Bloomberg a Hong Kong, qui l’area incontri al 25esimo piano

Uno spazio-lavoro invitante grazie al calore del legno: i dipendenti della sede di Hong Kong di Bloomberg interagiscono quotidianamente con questa architettura di interni pensata come un vero cocoon dallo Studio Neri & Hu. La sede del gigante dei media presentava già un’iconica scala a spirale per collegare i tre piani dell’edificio ma l’azienda ha comunque deciso di intervenire in modo da creare una vera fonte di ispirazione per i propri dipendenti.

Si inserisce in questa fase il progetto di Neri&Hu col generoso utilizzo del legno, le finestre posizionate strategicamente, i larghi pianerottoli e le aree relax per offrire una varietà di spazi sia per gli incontri formali che per quelli spontanei.

Questi elementi riecheggiano anche il paesaggio naturale esterno sia della città che del territorio urbano limitrofo: “Il desiderio del cliente era far progettare una scala con la regola esplicita che questa dovesse essere usata quotidianamente come unico collegamento verticale nell’edificio" spiega lo studio di Shanghai, guidato da Lyndon Neri e Rossana Hu "La nostra sfida era quella di ridisegnare una scala che doveva funzionare entro limiti strutturali e contemporaneamente accrescere il proprio raggio di azione".

Denominata Curio Stairs of Encounters, La Scala degli Incontri, la nuova struttura è volutamente meno trasparente rispetto alla precedente e offre la possibilità di vedere dalle sue finestre nuovi spazi urbani negando volutamente la veduta sul Victoria Harbour tipico di tutti gli uffici di Hong Kong.

"Attraverso un'attenta composizione abbiamo evitato il panorama scontato per aprire scorci coreografici nuovi che abbiamo incorniciato con la struttura delle finestre, creando un percorso ricco di sfumature man mano si sale”.

Il corpo principale della scala è stato costruito in caldo frassino chiaro, i gradini in un  aggregato di  cemento e il corrimano presenta dettagli di bronzo. La forma della struttura cambia per soddisfare le diverse attività su ogni piano: per esempio al 25esimo - quello della reception - la scala si apre su un grande spazio eventi con panche incorporate e nicchie con pannelli di bronzo che nascondono prese, specchi e mensole per riporre le tazze del caffè o i cellulari.

Il 26esimo piano è invece quello più introverso, studiato per ospitare gli studi di registrazione di Bloomberg, e il 27esimo è la zona più trasparente, con ampie finestre: qui la struttura integra un podio ottimale per l’osservazione del paesaggio e la zona relax.

www.neriandhu.com

SCOPRI ANCHE:
Uno studio di design a Shanghai
L'ufficio moderno in 7 esempi di design


di Paola Testoni / 22 Novembre 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Un attico baciato dal sole

A Palermo minimalismo ed ergonomicità su due livelli

restyling

[Interior Decoration]

Location! Location! Location!

Roma e i nuovi progetti per l’abitare contemporaneo

interviste

[Interior Decoration]

Polvere di stelle

Femminilità a colori: il pop up store di Paula Cademartori

negozi di design

[Interior Decoration]

Mix balinese

Un boutique hotel a Bali tra arte, natura, design e vintage

hotel

[Interior Decoration]

Cafè No. 19, vintage alla greca

Un nuovo locale ispirato alle vecchie gastronomie greche di Melbourne

ristoranti

[Interior Decoration]

New style new life

Questa volta Dmail reinventa se stessa

negozi di design

[Interior Decoration]

Londra ha un cuore sardo

Il ristorante Olivo racconta tra menù e design la bellezza di un'isola

ristoranti

[Interior Decoration]

Tempi di vendemmia

In Catalogna il minimalismo contagia anche le cantine

food e design

[Interior Decoration]

I pastelli di Odette

A Singapore un ristorante francese punta tutto sui colori soft

ristoranti

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web