ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Stile urban chic e vista panoramica a L'Aia

Un appartamento in un edificio storico arredato con pezzi vintage e mobili su misura a L’Aia

Re Use è il nome emblematico di un appartamento a L'Aia nato dalla ristrutturazione di un trilocale situato all'ultimo piano di un palazzo borghese del XX° secolo.

L’intervento per mano dello studio Global Architects ha ripristinato le funzioni e le proporzioni originali degli interni, senza compromettere l'esperienza spaziale complessiva e il senso di luminosità ed eleganza che avevano conquistato la coppia di proprietari.



La zona giorno accoglie il pranzo e il salotto. Armadiature ad incasso minimali sono state posizionate tra la cucina e il living, per fornire un adeguato volume di stoccaggio (e celare strategicamente lavatrice e frigorifero). Il soggiorno inondato di luce naturale sconfina in una terrazza panoramica, dove i proprietari spesso organizzano barbecue all'aperto. Accanto, si sviluppa una compatta ed accogliente zona notte, con letto custom made fatto di pallet, sempre nel segno del "re-use", motivo di ispirazione dell'intero progetto.


La parola d’ordine è la trasformazione, pur mantenendo intatto l’originale. È per questo motivo che le pareti con mattoni a vista e l'imponente struttura in cemento armato del camino sono state mantenute invariate. Il gioco degli opposti prosegue con l'arredo scelto per l'abitazione, in una trama vivace che vede accostati mobili vintage di inizio Novecento a pezzi di design contemporaneo e oggetti Ikea.



Il risultato è un nuovo concetto di appartamento borghese, capace di riunire contaminazioni ed epoche lontane senza perdere in raffinatezza e autenticità.


Info:
www.globalarchitects.nl


di Marzia Nicolini / 28 Ottobre 2014

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Hotel o club esclusivo?

Luci soffuse e atmosfera intima da Room Mate Gerard a Barcellona

hotel

[Interior Decoration]

Design giapponese, colori del Perù

Il nuovo Nobu Dowtonwn progettato da David Rockwell

ristoranti

[Interior Decoration]

Design alle Maldive

Ospiti di Cocoon, il resort di design nel blu dell'Oceano indiano

hotel

[Interior Decoration]

La rivoluzione dell'hotellerie

Patrick Norguet firma il nuovo Okko Hotel di Parigi

hotel

[Interior Decoration]

Luxury per tutti

Il nuovo hotel di Ian Schrager a New York

Hotel

[Interior Decoration]

White Forest

La firma di Tokujin Yoshioka per un negozio di scarpe a Tokyo

negozi di design

[Interior Decoration]

Refettorio felice

Ilse Crawford firma il nuovo spazio londinese del progetto di Bottura

ristoranti

[Interior Decoration]

Lavorare di fantasia

Tokyo incontra New York in un coworking...a Madrid

coworking

[Interior Decoration]

Bellezza imperfetta

Makhno firma una casa minimalista e rustica ispirata al wabi-sabi

casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web