ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le Corbusier vs Alessandro Mendini, il nuovo Appartement N° 50

Il maestro italiano è l'autore dell'installazione estiva per il famoso appartamento nell'Unité d'Habitation di Marsiglia

le-corbusier-alessandro-mendini-appartement-50-living
© Philippe Savoir & Fondation Le Corbusier / ADAGP

Alessandro Mendini completa l'arredamento esistente con alcuni dei suoi oggetti più iconici, tra cui l'iconica poltrona Proust del 1978, la lampada Amuleto del 2015 e uno dei tappeti disegnati per Joseph Carini Carpets.

Le Corbusier vs Alessandro Mendini, due giganti a confronto. Dopo Jasper Morrison, Ronan & Erwan Bouroullec, Konstantin Grcic, Pierre Charpin (leggi anche → Casa moderna e arredi contemporanei) e l'ECAL (Ecole cantonale d'art de Lausanne), l'Appartement N° 50 (dichiarato monumento storico nel 1985) accoglie il maestro italiano con la sua sensibilità e la sua poesia nell'Unité d'Habitation di Le Corbusier a Marsiglia, uno degli edifici brutalisti più noti al mondo.

Intitolato Corbu, 8 colors, quello di Mendini è un regalo colorato e accogliente a Charlotte Perriand e Le Corbusier.“Finalmente ho la meravigliosa occasione di rendere omaggio a Le Corbusier” dice. “Sono stato stimolato dagli spazi e dal brillante gioco di luci, oltre che dal suo uso del colore - caldo, pittorico ed essenziale”.

Otto totem in ceramica di otto colori diversi, disposti uno accanto all'altro lungo la ringhiera che affaccia sulla zona living, creano un filtro luminoso modulando la luce solare e sembrano abitanti timidi dell'appartamento.

Richiami orientali si ritrovano nei nastri diagonali che si intrecciano ai pannelli a parete a doppia altezza, disegnando un tatami verticale, e nel tappeto nepalese nel living, rimando al terremoto dello scorso anno a Katmandu.

Unico altro tocco sono i piccoli oggetti personali policromi che si stagliano contro il blu delle nicchie nel living. 

Una “delicata performance” la definisce Mendini, che entra in punta di piedi con un intervento puntale capace di interagire con i visitatori, favorendo e accentuando la lettura dello spazio.

L'appartamento sarà aperto al pubblico dal 15 luglio fino al 13 agosto.

appt50lc.org

SCOPRI ANCHE:
Un'abitazione di design a Montreux
Bracciodiferro, Gaetano Pesce e Alessandro Mendini
Da Fragile il design di Alessandro Mendini


di Carlotta Marelli / 5 Luglio 2016

CORNER

Interior Decoration collection

[Interior Decoration]

Ristorante o fiorista?

Il ristorante nascosto dai fiori in Cina

Travel

[Interior Decoration]

Cibo e arte al museo

Lo chef Frederik Bille Brahe presenta il cafè creativo Kafeteria

Travel

[Interior Decoration]

Nostalgia australiana a Seoul

Tutto marmi e accenti artistici, il nuovo ristorante Caravan 2.0

Travel

[Interior Decoration]

Bali da sogno

A Bali OMNIA apre un dayclub capace di colpire tutto i sensi

Travel

[Interior Decoration]

Ladurée a Tokyo

India Mahdavi firma il terzo store della pasticceria francese

Travel

[Interior Decoration]

Artisti nei borghi

3 artisti con Airbnb ridanno slancio ai borghi italiani

Travel

[Interior Decoration]

Elogio dell’anticamera

Restyling di un appartamento vista mare a Lerici

Restyling

[Interior Decoration]

Dentro un De Chirico

Apre a Milano uno store sospeso tra leggerezza e materia

Travel

[Interior Decoration]

Hotel di design a Providence

The Dean mette a frutto le idee degli studenti

Travel

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web